Altra vittoria per Varese, a Caserta non riesce la rimonta

0

Varese ottiene la sua quarta vittoria consecutiva in campionato e si mantiene in testa alla classifica dopo una combattutissima sfida contro Caserta, che aveva rimontato un consistente svantaggio nel terzo quarto. Varese, ancora senza Diego Fajardo, ha avuto grandi difficoltà a contenere uno straripante Kevin Fletcher, in grado di segnare in tutti i modi, ma grazie all’apporto di Stipcevic e Diawara è riuscita a rimanere in testa fino all’ultimo minuto, anche se Andre Smith ha avuto per le mani la tripla del pareggio sulla sirena.

Recalcati parte con Rannikko, Hurtt, Diawara, Kangur e Garri; Sacripanti risponde con Collins, Maresca, Righetti, Smith e Fletcher. Il primo quarto è caratterizzato da un gioco frenetico con entrambe le squadre che trovano il fondo della retina con discreta facilità. Subito in partenza cinque punti per Hurtt e quattro per Fletcher, dimenticato troppo spesso da Luca Garri. Fletcher riesce a segnare altri sei punti mentre i lunghi varesini lo stanno a guardare; i biancorossi rimangono a galla grazie all’immensa esplosività di Yakhouba Diawara. Stipcevic segna quattro punti di fila e un’altra tripla di Diawara riporta Varese a contatto (22-23). Ganeto riporta in vantaggio la Cimberio, Stipanovic però realizza un bel tap-in a rimbalzo. L’ultimo canestro del quarto è una tripla di Stipcevic che fissa il punteggio sul 27-25 per i padroni di casa.

All’inizio del secondo quarto esplode il giovane Davide Reati, che segna prima un canestro da tre punti e poi appoggia al vetro dopo un bell’assist di Gabriele Ganeto (32-27). Stipanovic segna un altro canestro, ma al tredicesimo è costretto ad abbandonare il campo con problemi alla coscia (farà solo un altro paio di brevi comparsate nel corso del match). Fletcher continua a segnare, ma Kangur tiene Caserta a distanza con un canestro da tre punti. Arrivano altre due triple, da Stipcevic e Kangur, e poi un meraviglioso canestro di Diawara che si sbarazza del diretto avversario con pregiati movimenti nel pitturato; Varese scappa sul 45-33. Maresca e Smith sbloccano Caserta; il primo tempo si chiude sul 50-37 per Varese. 9/12 da tre per la Cimberio.

Quarto nuovo, storia vecchia. All’avvio è sempre Fletcher a creare scompiglio nell’area varesina; il macedone segna due canestri in fila e poi realizza anche dall’arco dei tre punti (52-44). Hurtt reagisce con un canestro da tre punti, ma prontamente replica Maresca in entrata, subendo anche il fallo dello stesso Hurtt. Le percentuali di Caserta dall’arco nel secondo tempo sono paragonabili a quelle di Varese nel primo tempo: segnano Smith, Collins e Doornekamp (già autore di altri quattro punti), Caserta pareggia (62-62). Una terna arbitrale in pesante difficoltà, dopo aver fischiato sei falli a Varese e zero a Caserta nei primi otto minuti del terzo quarto, fischia due falli a Doornekamp in pochi secondi. Varese chiude ancora in vantaggio per 64-63.

Varese sembra ritrovare lo slancio del primo tempo e segna cinque punti subito in partenza, ma Caserta reagisce immediatamente con due triple di Andre Collins (69-69). Caserta trova addirittura un vantaggio grazie ad Andre Smith, ma Rannikko reagisce immediatamente con una tripla da vero capitano (72-71). Varese sale sulle spalle di Diawara che regala un nuovo +5 ai biancorossi, la Pepsi però torna in lunetta e fa 4/4 con Smith e Fletcher (78-77). Stipcevic segna, ma il 2+1 di Maresca riporta la partita in perfetta parità. Il playmaker croato di Varese va poi a segno dalla lunetta, Collins sbaglia il tiro del pareggio, Stipcevic segna altri due liberi. La partita sembra a questo punto chiusa, ma, dopo l’errore di Andre Smith dall’arco, Fletcher coglie il suo ottavo rimbalzo e il suo ventisettesimo punto personale (84-82). In lunetta con due secondi da giocare viene mandato Ganeto: il primo libero è sbagliato, il secondo è, inspiegabilmente, segnato. Sacripanti chiama timeout, ma la tripla di Andre Smith finisce lunga. Vince Varese per 85-82.

Pagelle e tabellini:

Cimberio Varese: Demartini n.e., Hurtt 5,5 (10p), Stipcevic 8,5 (16p, 6a), Rannikko 6 (8p, 6a), Talts 5 (4p), Diawara 8 (20p), Reati 6,5 (5p), Zattra n.e., Garri 4 (6p), Kangur 7 (13p), Ganeto 5,5 (3p), Bertoglio n.e.; all.: Carlo Recalcati.

Pepsi Caserta: Maresca 7 (10p), Ciorciari 4 (0p), Righetti 4,5 (2p), Marzaioli n.e., Collins 6,5 (16p), Smith 6 (15p), Stipanovic 6 (4p, 9’), Di Monaco n.e., Cefarelli n.e., Doornekamp 6,5 (8p), Fletcher 9,5 (27p, 8r); all.: Pino Sacripanti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here