Ancora una volta Rahkman show, ma una super VL doma Sassari

0

La Victoria Libertas continua a navigare nelle zone nobili della classifica, sconfiggendo, non senza difficoltà, una Dinamo Sassari che nei primi 30 minuti ha sempre reagito ai tentativi di allungo pesarese. Nell’ultimo quarto però, la Carpegna Prosciutto, trascinata da due triple di Visconti riesce a piazzare il break decisivo, stringendo le maglie in difesa e costringendo la squadra di Bucchi, ex coach pesarese, alla resa. Bendzius e Robinson (altro ex di serata) gli ultimi a mollare, ma il miglior realizzatore del campionato Abdur-Rahkman continua nel suo meraviglioso stato di forma e sfiora anche oggi quota 30 con percentuali incredibili

1° QUARTO: I primi canestri della gara sono un botta e risposta tra i pariruolo Kravic e Stephens, poi la maggiore mole di rimbalzi dei sassaresi valgono il 4-7 firmato l’ex di serata Robinson. Pesaro tocca il primo vantaggio grazie alla coppia Rahkman-Cheatham ma dopo qualche minuto in cui non segna nessuno, si aggiungono altri marcatori da entrambe le parti per il 13-12 al 7’. Il punteggio si muove tra triple e tiri liberi, con Nikolic che permette ai suoi di chiudere il primo quarto sul 19-20

2° QUARTO: La Carpegna Prosciutto commette 3 falli in 80 secondi e ciò si traduce in due canestri dei pivot sassaresi per il +4. Rahkman realizza 9 punti consecutivi che mantengono a -1 la VL ma il vantaggio è lasciato alla tripla di Cheaham per il 31-29 al 14’. Il numero 55 pesarese si replica per il +5, ma la paletta del bonus dal lato di Repesa non sorride agli ospiti che tornano a -1 ma con tiri dal campo di Stephens. Robinson si fa perdonare delle palle perse con la tripla del 40-38 ma Kravic ritocca sul +4 al 20’.Jones e Bendzius segnano 5 punti del vantaggio sassarese, poi si ribattono Robinson e Cheatham per il 44-45.

3° QUARTO: Charalampopoulos firma un 2+1 con Bucchi che si vede fischiare anche un fallo tecnico che vale il +3 locale al 23’. Kruslin fa un altro centro dall’arco ma due ottime difese biancorosse portano ad altrettanti canestri di Rahkman per il 54-49. Dal -7, Sassari va in vantaggio di due lunghezze con Diop, ma Visconti risponde dai 6,75. Gudmunsson affretta un tiro con 5 secondi rimasti non riuscendo a muovere il punteggio dal 59-58.

4° QUARTO: Visconti riprende da dove aveva terminato, poi si aggiunge anche Mazzola per il 65-58 al 32’; blocchi in movimento per Totè e Stephens portano a 4 falli i 2 pivot, poi Bendzius sblocca i suoi dall’arco. Kravic trova 4 punti rapidi ma Robinson risponde con 5 per il -3 sardo al 35’. Charalampopoulos e Kravic dicono 74-68, poi 3 rimbalzi offensivi consecutivi portano la VL a +10 a 2’ dal termine; la Dinamo cerca con risultati deludenti, azioni personali mentre dall’altra parte un indemoniato Rahkman mette il sigillo definitivo dall’arco che ritocca il massimo vantaggio sul +13 prima di mollare le redini per il 81-75.

MVP Basketinside: Muhammad Ali Abdur-Rahkman (27 punti, 6/8 da 2, 4/6 da 3)

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI: 81-75 (19-20, 23-18, 17-20, 22-17)

Pesaro: Kravic 12, Abdur-Rahkman 27, Visconti 6, Moretti 5, Stazzonelli ne, Mazzola 6, Charalampopoulos 8, Totè 3, Cheatham 8, Delfino ne. All. Jasmin Repesa

Sassari: Jones 13, Robinson 15, Kruslin 9, Gandini ne, Devecchi ne, Treier 2, Chessa, Bendzius 18, Gentile 3, Diop 6, Nikolic 3, Stephens 6. All. Piero Bucchi