Avellino supera Cremona. I tifosi protestano contro l’emendamento della Regione

0

Avellino fa sua una gara per nulla spettacolare e conquista 2 punti importantissimi che la portano a quota 16 in classifica. Ottimo primo quarto della squadra di coach Vitucci, che sembra poter chiudere l’incontro già nel primo quarto, ma poi cala di intensità, permettendo a Cremona di rientrare in partita e giocarsela fino alla fine.
Prima del fischio iniziale, i tifosi di casa mostrano tutta la loro indignazione nei confronti dell’emendamento approvato nei giorni scorsi in Regione e che non permetterà più all’Air di sostenere la Società Sportiva Felice Scandone. La protesta dei tifosi si manifesta in cori e striscioni contro i politici responsabili di tale emendamento e nel lancio di rotoli di carta igienica sul parquet.

CRONACA:
Solito quintetto iniziale schierato da coach Vitucci con Green in cabina di regia, Dean e Gaddefors esterni e Golemac e Johnson sotto le plance. Risponde coach Caja con Tabu, Lighty, Roderick, Milic e Perkovic.
Avellino parte subito forte con le triple di Dean e i canestri di Green e Johnson (10-3 al 3′). La squadra irpina gioca una pallacanestro paradisiaca, fa girare la palla in attacco in maniera egregia e trova sempre l’uomo libero sull’arco. I cecchini irpini  non perdonano e dopo 5 minuti la Sidigas è già sul +10 (17-7). Per Cremona, l’unico giocatore in partita è Lighty, che trova canestri da sotto, permettendo alla propria squadra di non affossare. Green ha in mano le redini della squadra e dopo 7 minuti ha già smistato 6 assist. I canestri di Dean e dello stesso Green firmano il punteggio del primo quarto sul 26-11.
Nel secondo quarto Avellino perde la lucidità che l’aveva contraddistinta nel primo e trova con meno facilità il canestro avversario. La squadra di casa si intestardisce nel tiro dalla lunga distanza, non trovando però la precisione del primo quarto. A metà del secondo quarto Tabù dà una scossa alla propria squadra firmando 5 punti consecutivi e i successivi 2 punti dell’ex Tusek riportano la squadra ospite sotto la doppia cifra (33-24 al 17′). Avellino va a segno soltanto con Gaddefors e Cremona ne approfitta portandosi sul -8 al termine del primo tempo, grazie a una giocata da 3 punti di Milic su fallo, ingenuo, di Golemac.
Il terzo quarto si riapre così come si era chiuso il secondo quarto. Avellino continua a litigare con il canestro avversario e Cremona si fa sotto (37-34 al 23′). Una bimane di Johnson dà la sveglia alla squadra di casa e i canestri di Green, Gaddefors e Dean permettono alla Sidigas di portarsi sul +9 (46-37 al 27′). una tripla di Green allo scadere del terzo quarto porta le squadre sul 53-46 al 30′.
La tripla di Cinciarini e il canestro da sotto di Perkovic riportano Cremona sul -2 ad inizio ultimo quarto (53-51), ma Avellino ricaccia indietro la squadra ospite con i canestri di Dean e Slay (57-51). Avellino ha la forza di portarsi sul +9 al 36′, ha più volte la palla per chiudere la partita, ma non la sfrutta e Cremona ne approfitta riportandosi sul -3 grazie a Milic e Lighty (61-58 al 38′).La partita si decide all’ultimo minuto, sul 61-59 e con Avellino con la palla in mano: Cremona difende strenuamente e non permette ad Avellino di realizzare. A 6” dal termine Tabu tenta la tripla del sorpasso, ma il ferro dice no e Dean conquista il rimbalzo che dà la vittoria alla squadra di casa. I due liberi di Dean, la tripla di Tusek e un tiro libero di Green fissano il punteggio finale sul 64-62.

Sidigas Avellino: Dean 24, Green 14, Gaddefors 9, Johnson 8
Vanoli Braga Cremona : Milic 14, Cinciarini 11, Tabu 11, Lighty 8

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here