Banks e Aradori scacciano i fantasmi dell’A2: la Fortitudo Bologna batte Cantù e resta nella massima serie

0
Tiro da 3 punti di Pietro Aradori (Fortitudo Lavoropiù Bologna)

La Fortitudo Bologna non sbaglia e trova la vittoria più importante dell’anno contro una Cantù mai doma. Si attendevano risposte importanti dalla squadra e da alcuni giocatori: Banks, Aradori e Withers hanno inciso con i loro punti e le loro giocate, restando sempre connessi in partita e senza mai staccare la spina. Insieme a loro la coralità della squadra è stata fondamentale per la vittoria. Un plauso importante a Cantù, brava a restare sempre in partita e a crederci fino alla fine, con Radic e Gaines i migliori, anche sul tabellone dei punti. La Fortitudo vince e resta in seria A: un finale di stagione al cardiopalma, ma con una bella sorpresa nel finale per tutto il popolo biancoblù.

Un primo quarto di puro equilibrio tra le due squadre, con la Fortitudo che prova a scappare ma con Cantù sempre pronta a restare attaccata. La Effe si affida al fattore gruppo per cercare i punti necessari, mentre Cantù trova in Gaines il suo uomo migliore. Nel finale, i canturini trovano il guizzo per passare avanti con i due punti di Johnson che chiudono il quarto sul 20-21. I migliori per punti: Withers per la Effe (5) e Gaines (10)per Cantù.

Continua l’equilibrio anche nel secondo quarto per le due squadre che non vogliono mollare di un centimetro. Radic e Procida tengono ben salda Cantù; a loro rispondono Withers con la tripla del pareggio prima della fine del quarto e un Aradori da 11 punti. Il finale recita  38 pari con le percentuali al tiro che vedono la Effe sul 45,2% e Cantù sul 36,4%.

Un terzo quarto caratterizzato ancora dall’equilibrio tra le due squadre, super concentrate a non creare spazi di fuga all’avversario. La Effe trova un parziale di 5-0 dopo tre minuti di gioco ma Cantù resta incollata e recupera. Per la squadra lombarda è Gaines a dettare legge e punti; per la Effe Totè e Banks rispondo presenti. A 1’ dalla fine conduce per 56-50 con Cantù che trova due punti nel finale per la fine del quarto che recita 56-52 per la Fortitudo. Da segnalare un doppio antisportivo fischiato a Radic e Totè per un piccolo screzio sotto canestro.

L’ultimo quarto vede la Fortitudo tenere un parziale di 4-0  dopo tre minuti di gioco; un paio di imprecisioni di Cantù e un paio di palle recuperate per la effe portano i biancoblu sul 69-65 alle mtà del quarto. Baldasso, Banks e Hunt producono punti; Radic e il solito Gaines lo fanno per cantù. A 3’ dalla fine il risultato recita 69-63 per la Fortitudo. La tripla di Procida accorcia le distanze per Cantù sul 70-66; la penetrazione di Aradori in area valgono i punti del 72-66 a 1’e18’’ dalla fine.  Cantù ci prova nel finale ma non basta: il risultato recita 75-68 per la Fortitudo che resta nella massima serie.

MVP Basketinside: Adrian Banks

Fortituto Lavoropiù Bologna: Banks 20, Aradori 17, Mancinelli 2, Manna N.E, Hunt 8, Pavani NE, Fantinelli 4, Baldasso 4, Cusin 0, Totè 7, Withers 13

Acqua S. Bernardo Cantù: Gaines 22, Thomas 2, Smith 9, Procida 10, Leunen 3, La Torre NE, Johnson 2 , Bayehe 0, Baparape NE, Pecchia 3, Bresolin NE, Radic 17

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here