Betaland sprecona, Reggio Emilia viola il PalaFantozzi

Betaland sprecona, Reggio Emilia viola il PalaFantozzi

Seconda sconfitta consecutiva per la Betaland, Reggio Emilia mette la freccia sui siciliani

di Antonino Garramone

E’ riuscita laddove pochi avevano osato fin qui in questa stagione la Grissin Bon. Gli uomini di coach Menetti si impongono infatti al PalaFantozzi grazie ad una sontuosa prova difensiva. Ritmi bassi e poche giocate degne di nota in un match dettato dagli errori. A pagarne le conseguenze la Betaland di coach Di Carlo, che piange le due sanguinose palle perse nell’ultimo giro d’orologio dei giovani Stojanovic e Laquintana. A livello personale invece sono Polonara e Kaukenas a far sorridere Reggio Emilia, che può mettere la freccia e scavalcare in classifica la compagine siciliana.

Betaland Capo d’Orlando: Zanatta ne, Tepic 9, Iannuzzi 9, Laquintana 9, Nicevic, Delas 1, Diener 12, Donda ne, Ivanovic 2, Archie 12, Stojanovic 5, Berzins ne. All: Di Carlo

Grissin Bon Reggio Emilia: Aradori 11, Needham 5, Polonara 14, Reynolds 2, Della Valle 8, De Nicolao, Strautins ne, Kaukenas 8, Cervi 8, Gentile 6, Williams. All: Menetti

CRONACA

Primo quarto: È Archie ad aprire le marcature al PalaFantozzi. Pronta risposta degli uomini di Menetti, Cervi inchioda la schiacciata. Ritmi bassi in avvio, sono le fiammate di Diener e Polonara a tenere vivo il match. Sotto di quattro lunghezze gli ospiti mettono la freccia dall’arco, 13-15. È di Delas l’ultimo squillo dalla lunetta, 14-15 al primo riposo.

Secondo quarto: Prova a prendere il largo la formazione ospite con l’aiuto della panchina, Needham e Kaukenas firmano punti importanti. È on fire Diener, la Betaland si riavvicina. Raggiunge il -1 la squadra di coach Di Carlo con Tepic, ma è subito Della Valle a ristabilire le distanze. Lavora bene Archie sotto canestro, nell’ultimo possesso sprecano banalmente gli ospiti ed è 32-34 a fine primo tempo.

Terzo quarto: Della Valle e Polonara regalano il massimo vantaggio agli ospiti, +9 al 22′. Match che si sposta nel pitturato, Cervi e Iannuzzi si caricano sulle spalle le rispettive squadre. Sono Laquintana e lo stesso Iannuzzi a far tornare in partita la Betaland, 45-49 a fine terzo quarto.

Quarto quarto: L’ultima frazione si apre con il gioco da tre punti guadagnato ma non trasformato da Laquintana. Mani calde adesso, alla tripla di Polonara risponde Tepic, 52-52. Capolavoro di Kaukenas che sulla sirena fa saltare Stojanovic e si prende tre liberi, puntualmente convertiti. È proprio il giovane orlandino a portare a quattro le lunghezze di distanza a 4′ dalla fine. Spreca clamorosamente Stojanovic in contropiede, Aradori mandato in lunetta a 14″ dalla fine. Altro spreco clamoroso, questa volta a carico di Laquintana. Betaland a -2 a 6″ dall’ultima sirena con palla in mano a Reggio. Prova a lanciare la preghiera da metà campo Ivanovic, tabella e sirena, Reggio Emilia espugna il PalaFantozzi, 59-62.

MVP BASKETINSIDE: Achille Polonara

Foto di Janira Galipò

Andrea De Nicolao

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy