Biella espugna Ancona e per la Fabi è crisi. Intanto Vacirca si dimette

0


Ancona.
Al PalaRossini la tensione è evidente  fin dal pre-partita con i Sutor Rangers che chiamano al tifo per la squadra, lasciando fuori le polemiche inutili soprattutto in questa prima fase del campionato, con un eloquente striscione.  Biella è pronta a fare bottino pieno per bissare la buona prestazione in trasferta in quel di Cremona. I quintetti iniziali dicono Di Bella, Mc Neal, Antonutti, Ivanov e Brunner per la Fabi; Pullen, Coleman,Soragna Dragicevic  e Miralles. Proprio quest’ultimo inizia la sua partita monstre, stoppando Ivanov nella prima azione del match e schiacciando in transizione.  Azione successiva ed Ivanov si rifà con gli interessi con una bomba  dalla zona centrale.

 

La Sutor sembra essere in palla e desiderosa a fare bene con un’azione interminabile frutto di ben 4 rimbalzi offensivi e con Ivanov a realizzare dalla media. Vita difficile per Coleman che subisce una stoppata colossale da Brunner e Di Bella nell’azione successiva piazza la bomba del primo allungo Sutor dell’8-2.  Coleman si rifà in sottomano e ferma l’emorragia biellese.

 

Zona adattata per la Sutor che recupera palla con 5’,44” da giocare. Ma prima Di Bella e poi Ivanov sbagliano. Dall’altro lato del campo sfondamento di Miralles e gli attacchi si inceppano.  L’ex di turno Brunner segna su assist dell’appena entrato Zoroski al posto dell’altro ex di giornata Di Bella.  Antonutti va in panca dopo il suo primo fallo per Karl e nell’azione successiva Miralles schiaccia ancora . Ecco Mc Neal in penetrazione a segnare i suoi primi punti  del  12-6.  Dragicevic in lunetta avvicina i suoi dopo il primo fallo di Brunner e Pullen in penetrazione segna il 12-10. Biella non sfrutta l’occasione del pareggio o del sorpasso per una brutta palla persa sull’asse Dragicevic-Miralles.   Brunner dalla lunetta ricaccia Biella sul meno 4 con 1,35” da giocare. (14-10).  Passi di Dragicevic ed in campo si vede l’insolita coppia di lunghi  Nicevic-Mazzola. Fasi concitate con Pullen che commette il suo secondo fallo in attacco e Karl con Mazzola che non si capiscono . Miralles dopo un fallo dello stesso Mazzola fa 1/2 e Di Bella sbaglia in penetrazione. La terza schiacciata di Miralles lasciato colpevolmente solo sotto le plance fissa il risultato del primo quarto sul 14-13 Fabi Shoes Montegranaro ma con Biella in rimonta.

 

Secondo quarto.

 

Ancora errori ad inizio quarto. Mc Neal prima fa una cosa buona in penetrazione e poi una pessima perdendo palla su Coleman che va a schiacciare in maniera imperiosa il primo vantaggio Biella, dopo quello iniziale, del 16-17. 

Zoroski mette la sua prima tripla ma Coleman ci prende gusto e impatta a 19. Nicevic non vede mai Miralles che schiaccia ancora il 21-19 e il secondo fallo di Brunner in attacco ridà palla a Biella. Coleman scivola in attacco e  Karl senza difensore  mette la bomba del nuovo vantaggio Sutor 22-21. Chessa sbaglia mentre volitivo  Ivanov  mette in tap-in il canestro del 24-21. Timeout obbligato per Cancellieri ma Biella non ne esce nei migliore dei modi con una palla persa.  Maggiore energia per la Sutor che sbaglia tutto il possibile anche da sotto ma è abile a prendere sempre il rimbalzo. Zoroski in semi gancio entra il 26-21 ma una brutta tegola per la Fabi arriva dal terzo fallo di Brunner sulla penetrazione di Pullen  con successivo 2/2 dalla lunetta e cambio per Nicevic.  Dopo un errore al tiro dello stesso Nicevic , Pullen sbaglia il tiro della parità. Nicevic non bene sotto le plance con Jurak che segna anche se riesce a rifarsi nell’azione successiva grazie dalla sua mano educata dalla media. Pullen inventa una bomba allo scadere dei 24” ed impatta a 28  son un minuto da giocare.  Miralles commette il suo primo fallo e con 34” da giocare Drucker chiama time-out.  Zoroski in lunetta per il 30-28 Sutor.  Biella gioca bene in attacco complice una difesa a dir poco rivedibile di Sandro Nicevic che consente a Jurak di impattare a 30. Altro time-out di Drucker per  gli ultimi 11 secondi da giocare ma Mc Neal si butta dentro senza molto senso perdendo palla.  Rimessa Biella con 3 secondi sul cronometro, giusto il tempo per perdere palla sulla pressione ,prendere il tiro di Ivanov  che sbaglia ma subire il tap-in allo scadere di Mc Neal che si rifà dell’errore precedente e porta la sua squadra in vantaggio all’intervallo lungo di appena due lunghezze 32-30.

 

Terzo quarto.

 

Palla Biella con Dragicevic  da tre che non prende nemmeno il ferro e Brunner è sfortunato  da sotto. Pullen segna la parità in penetrazione: mentre Brunner sbaglia ancora da sotto lamentandosi per un contatto. Fallo in attacco di Dragicevic su Antonutti , ma in un amen ecco il 4 fallo di Brunner su un blocco in movimento che lo costringe alla panchina anticipatamente rispetto ai piani di Drucker. Soragna però non fa meglio e per liberarsi al tiro sposta l’avversario commettendo il suo terzo fallo. Azione successiva e ancora errore da sotto questa volta con Ivanov.  Un nervoso Soragna nell’azione successiva si fa fischiare il suo 4 fallo e questa volta, tecnico per proteste. Antonutti fa 2/2 dalla lunetta e con il possesso ma Ivanov  sbaglia ancora  da sotto.  Miralles invece non può sbagliare visto che continua a schiacciare quasi indisturbato.  Nicevic segna dalla media

Ma è Dragicevic  che in transizione dopo un errore di Mc Neal, riporta avanti Biella sul 36-38. Brutto momento per la Sutor che non riesce a tirare nei 24’ e riconsegna palla a Biella. Per fortuna della Sutor un’ incomprensione porta la palla direttamente fuori.  Zoroski forza in post basso e Dragicevic punisce per il +5 Biella.  Ancora errori e finalmente Drucker chiama il time-out con 3’31” da giocare nel quarto.  Zoroski segna da tre ma non certo per un azione costruita però il punteggio dice 39-41 Biella.  Miralles segna ancora e nell’azione successiva schiaccia per la sesta volta il pallone nel canestro avversario.  Tutto troppo facile per Biella che fa pentole e coperchi con Dragicevic e Miralles che portano a scuola Nicevic e Ivanov segnando il massimo vantaggio 41-47. Si prova a cambiare tutto con Mazzola e Antonutti a posto di Ivanov e Nicevic e questo porta ad una bella azione difensiva.  Azione Sutor con errore di Karl dall’angolo ma palla Sutor con soli 25 centesimi di secondo da giocare. Sulla rimessa Mazzola riesce anche a segnare ma fuori tempo massimo e il quarto si chiude 43-47

 

Ultimo quarto.

 

Di Bella subito da tre per il meno 1 Sutor con il PalaRossini che  diventa un fattore.  Miralles finalmente viene difeso con Brunner pur gravato di 4 falli in campo.  Zoroski fa il 2+1 del 49-47 Sutor.  Ancora una bella difesa Sutor, innesca il contropiede  sull’asse Zoroski-Ivanov che segna con fallo ma senza segnare il tiro libero aggiuntivo ed il tabellone dice  51-47. Biella ora soffre e perde ancora palla con Jurak ma la Sutor non ne approfitta.

Invece Dragicevic inizia il suo show personale dalla lunga distanza e lasciando colpevolmente solo piazza la bomba del meno 1 (51-50)  che poi diventa addirittura +1 con Jurak su un bell’assist di Soragna.  Partita a folate e questa volta è Biella brava ad invertire la rotta con Pullen che va in lunetta per il suo 1/2 . Antonutti  prima sbaglia da tre e poi con  4 punti consecutivi  riporta in vantaggio la Fabi sul 55-53.

Una forzatura in attacco e Biella è di nuovo sotto con Karl che commette il suo quarto a bonus speso spedendo Soragna in lunetta per la parità 55 a 4 minuti dalla fine. La Fabi sbaglia con Zoroski la bomba e nel momento più caldo sale in cattedra il capitano Soragna che si mette in proprio segnando in penetrazione con Karl gravato di 4 falli e smazzando assist ai compagni.

Dragicevic da tre allunga sul 56-60. Momenti concitati con errori su entrambe i fronti. s comemtte fallo su Antonutti va in lunetta e fa  l’ 1/2 del  57-60. Dragicevic,  ancora lui troppo solo da tre continua a segnare e Biella con 2’,03” da giocare si allontana sul 57-63. Time-out obbligato Sutor,  prima di un doppio tentativo di Karl dalla lunga con la seconda bomba che entra di tabella, riaccendendo la speranza dei tifosi sutorini.  Ma Miralles punisce ancora la difesa su pick n’roll segnando il 65esimo punto. Si cerca di nuovo  Karl in attacco che si butta dentro e va subire fallo .  Succede di tutto nell’ultimo munito palla persa poi recuperata e poi ripersa per l a Sutor che trova in Karl  un’ ultima risorsa per sperare. Ancora 2/ 2  per Karl e si va con soli 20” dal termine sul 64-65 Biella. Time-out Cancellieri che vuole parlarci sopra per la gestione dell’ultima azione.  Fallo immediato di Ivanov su Miralles che va in lunetta. La mano dello spagnolo non trema e fa 2/2 del 64-67. Con soli 19” sul cronometro Drucker chiama di nuovo time-out.  Azione concitata per smarcare un tiratore dalla lunga ed  Ivanov si trova la palla sulle mani dai 6,75 ma sbaglia il tiro della parità con 92 dal termine.  Il fallo su Pullen definisce il risultato finale sul 64-69 sancendo una vittoria meritata per Biella e per il bravo coach Cancellieri.

 

Tabellini:

 

Fabi Shoes Montegranaro

Karl 10 (0/1da due, 2/3 da tre, 4/4 liberi), Antonutti 7 (2/3, 0/2, 3/4) Nicevic (2/6 da due) Zoroski 15 (3/7,2/5, 3/3) Di Bella 8 (0/5, 2/3 2/2) Mazzola 0, Mc Neal 6 (3/6,0/1) Brunner 4 ( 1/4,0/1,2/2) Ivanov 10 (3/7, 1/5,1/5)

Angelico Biella.

Jurak 6 (3/4 da due) Coleman 7 (3/8 , 1/2 liberi) Soragna 4 (1/1, 0/1,2/2) Pullen 11 (2/8, 1/3 , 4/4) Miralles 23 (10/11, 3/4 liberi) Crhysikopoulos 2 (1/1) Chessa 0 Dragicevic 16 (1/1, 4/5,2/2)

 

Nota: a fine partita il direttore generale della Sutor Gianmaria Vacirca ha rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili dall’incarico. Si attendono i comunicati ufficiali della dirigenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here