Bologna con carattere: piegata Trento grazie a un super Hazell

0
foto Uff.Stampa Virtus Bologna

Una Virtus a trazione posteriore e USA torna alla vittoria dopo due turni sofferti e lo fa in maniera convincente, contro una Trento rognosa, tenace e in grado di mantenersi in contatto contro Bologna fino alle ultime curve di un match sostanzialmente equilibrato. 

Per Valli, come detto, grandi protagonisti i due esterni black, ovvero il capitano Allan Ray che propizia la vittoria nei minuti finali dalla lunetta e nel secondo tempo si carica la squadra sulle spalle, e Jeremy Hazell, che dimostra di aver tenuto le mani in caldo tornando da Roma e autore di ben 25 punti tra secondo e terzo periodo. Va detto però che le due punte di diamante (bianco) nere virtussine hanno avuto ottimo supporto da tutti gli altri, che hanno portato mattoncini utili alla causa, con rimbalzi (11 e 9 per White e Mazzola) o assist (6 per Gaddy, 5 sempre per Mazzola). 

Gli uomini di Buscaglia, che si confermano solidissima sorpresa di questo girone di andata, hanno ceduto solo sul finale, con prove di ottimo livello da parte degli italiani, tre in doppia cifra tra cui l’ex-virtussino Baldi Rossi, accanto alo solito Mitchell. Un po’ sottotono Owens, comunque in doppia cifra.

La cronaca del match racconta di un avvio a piccoli strappi (11-2 di parziale Virtus, poi 10-2 per Trento e 15-15  dopo 11 minuti), seguito da un equilibrio che Hazell prova a spezzare quasi da solo, ma il massimo vantaggio all’intervallo lungo è un magro + 6 (28-22 al 17′), peraltro rintuzzato subito dai dolomitici. La Virtus riprova a scappare nella ripresa, quando Ray si iscrive alla partita, arrivando al +9 che illude (65-56 dopo 29 minuti), ma Trento è sempre lì e rientra fino a pareggiare a quota 73-73 a sei minuti dalla fine. Ma proprio quando si preannuncia un finale punto a punto, è ancora il capitano bianconero a spaccare in due la partita: 11-0 firmato tutto dall’americano, che diventa 15-0 con quattro liberi di Mazzola: 88-73 e la partita di fatto finisce qui, il resto vale solo per le statistiche e per fissare il punteggio sull’88-78 finale.  

GRANAROLO BOLOGNA – DOLOMITI TRENTO 88-78 (13-10; 36-37; 65-58)

BOLOGNA: White 10 (5/6, 0/1, -), Cuccarolo 4 (2/3, -, 0/4), Gaddy 7 (2/8, 1/2, -), Imbró 5 (-, 1/5, 2/2), Mazzola 8 (1/4, -, 6/6), Tassinari 0 (0/1 da 3), Benetti 0, Vercellino NE, Hazell 30 (6/11, 5/8, 3/4), Gilchrist NE, Ray 24 (2/8, 3/5, 11/12), Cattapan 0, All. Valli.

TRENTO: Mitchell 20 (3/11, 4/8, 2/2), Sanders 3 (0/1, 1/5, -), Pascolo 15 (6/9, 0/2, 3/5), Grant 4 (2/4, 0/2, -), Forray 2 (1/2, 0/1, -), Flaccadori 2 (1/2 da 2), Owens 10 (4/9, -, 2/2), Baldi Rossi 11 (1/4, 2/4, 3/4), Armwood 0, Spanghero 11 (1/2, 3/4, -), All. Buscaglia

Arbitri : Baldini, Weidmann, Morelli

Spettatori : 6313 

Visualizza la gallery completa