Brescia dilagante al Palaverde su una spenta Treviso

0

NUTRIBULLET TREVISO BASKET – GERMANI LEONESSA BRESCIA (15-31, 27-55, 61-72)

TREVISO: Russell 8, Bortolani 10, Imbrò 12, Chillo 4, Sims 16, Sokolowski 8, Dimsa 4, Jones 7, ne: Poser, Ronca, Casarin.

BRESCIA: Gabriel 7, Moore 9, Mitrou-Long 14, Moibo Alleia, Della Valle 34, Cobbins 6, Burns 12, Laquintana 5, Moss 7, ne: Corona, Biatcha, Rodella.

I QUINTETTI

Treviso: Russell, Dimsa, Sokolowski, Chillo, Sims.

Brescia: Mitrou-Long, Della Valle, Moss, Burns, Gabriel.

PRIMO PERIODO

Dopo una prima fase interlocutoria, la Leonessa piazza un primo parziale di 0-8 che la porta sul 3-10, Treviso prova a scuotersi con due punti di Chillo, ma Brescia allarga ulteriormente il parziale, ora di 2-15, costringendo Menetti al time out (5-17, 5:15). TVB non rientra al meglio dal time out e perde subito un pallone. Il coach di Palmanova inizia quindi a ricorrere alla panchina chiamando in campo il proprio capitano. Imbrò porta subito l’energia necessaria, prima recupera un’importante palla e poi piazza 6 punti in fila. Nonostante il buon apporto iniziale del numero 12, la Nutribullet non riesce a risalire la china e anzi la Leonessa scava maggiormente il gap grazie ad un ottimo Della Valle. Alla prima sirena gli ospiti hanno più che doppiato i padroni di casa sul 15-31.

SECONDO PERIODO

Lo 0-4 iniziale dei lombardi vale il nuovo +20, Menetti prova ad arginare con un time out discrezionale, ma anche se mancano 29 minuti i buoi sembrano già scappati (15-35, 9:00). Alla ripresa del gioco la musica non cambia, anzi Brescia piazza un ulteriore 0-7 prima che Treviso riesca a chiudere il parziale con una tripla di Jones (18-42). A cavallo della metà del periodo la Nutribullet dà cenni di vita con un parziale di 7-0 che la riporta a -20 (25-45), Ma la Leonessa, complice l’ampio margine, continua ad essere perfettamente in controllo e a vedere il canestro come una vasca da bagno (60% dal campo al momento). Treviso è una squadra di zombie: zero energia in campo, zero voglia e zero grinta; l’atteggiamento totalmente passivo non fa altro che esaltare le doti della Germani, enormemente più reattiva a rimbalzo (12 a 23) e fluida in attacco trovando costantemente l’uomo libero. Al termine del primo tempo il tabellone racconta di un impietoso +28 ospite sul 27-55.

TERZO PERIODO

Le urla di Menetti negli spogliatoi sembrano aver sortito un certo effetto e l’atteggiamento dei ragazzi in maglia bianca è decisamente migliore in questa prima fase di secondo tempo. A metà del terzo quarto Treviso è rientrata a -20 grazie a 12 punti di un ritrovato Sims, ma la rimonta è ben lontana dall’essere ultimata (45-65). La Nutribullet, ringalluzzita dai canestri, torna a crederci e con un parziale di 11-0 sulle ali di Imbrò e soprattutto Bortolani, costringe Magro al time out (60-72). Il terzo periodo ha decisamente parlato trevigiano e si conclude sul 61-72, con la Germani che vede più che dimezzato il proprio vantaggio.

QUARTO PERIODO

In apertura di ultimo periodo TVB rientra fino a -9 grazie d un parzile di 4-0 propiziato da un fallo tecnico di Moss, sua quinta penalità. Brescia però non ci sta e si riporta +15, ora anche il cronometro è alleato dei ragazzi in maglia blu e Menetti si gioca le ultime speranze col time out (67-82, 5:20). Il rientro in campo è decisivo per la Leonessa che torna a giocare on le marce alte e si riporta +20 grazie ai canestri di Burns e Della Valle (67-87, 4:00). La Germani ritrova la via del canestro e la gran difesa del primo tempo, mentre la Nutribullet ha il serbatoio a secco, la situazione poi sfugge di mano con Menetti sanzionato da un tecnico per proteste a 100 secondi dalla fine (67-93). Vince meritatamente Brescia per 69-94, ma Treviso deve ritrovarsi se vuole tornare a dire la sua sia in coppa che in campionato.

MVP BASKETINSIDE

Amedeo Della Valle 34 punti, 8 triple, 6 assist e 5 rimblzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here