Brescia supera in volata Brindisi e consolida il terzo posto in classifica

0

Dopo le Final Eight di Coppa Italia e la sosta nazionali, riprende la LBA con la 21° giornata che vede la Happy Casa Brindisi ospitare la Germani Brescia. Le compagini si sono affrontate non molto tempo fa, a prevalere nettamente fu la squadra di coach Alessandro Magro. Per la gara odierna Brescia è priva di Della Valle per via di un virus intestinale, mentre Vitucci non potrà contare su Jeremy Chappell, rimasto negli Stati Uniti a causa di esigenze familiari.

HAPPY CASA BRINDISI – GERMANI BRESCIA 83-88 (26-16, 23-13, 20-15, 24-34)

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Clark, Redivo, Gaspardo, Adrian, Perkins

QUINTETTO GERMANI BRESCIA: Mitrou-Long, Moore, Petrucelli, Gabriel, Burns

PRIMO QUARTO:

Polveri bagnate per entrambe le squadre nei primi 2’ di gioco; Brindisi si sblocca grazie alle triple di Redivo, mentre la Germani si affida a Petrucelli e al talento di Mitrou-Long per mettere punti a tabellino. La squadra di Vitucci è più attiva e ha un impatto migliore sul match: la precisione da oltre l’arco e la lotta sotto canestro di Perkins permettono alla Happy Casa di finire il primo quarto avanti di dieci lunghezze, 26-16.

SECONDO QUARTO:  

Prova a scuotersi Brescia: Lee Moore firma i primi punti della seconda frazione, ed è ben coadiuvato da Cobbins e Laquintana che mantengono gli ospiti sempre attaccati ai pugliesi. Nelle fila brindisine da segnalare un buon Alessandro Gentile, ma non basta per contenere il ritorno della squadra di Magro. La Germani, sul finire del tempo, pareggia con la tripla di Mitrou-Long che chiude il quarto sul 39-39.

TERZO QUARTO:    

Petrucelli e Gabriel portano Brescia al primo vantaggio della partita (45-39). Gli attacchi fanno fatica a trovare continuità, complice una fase difensiva precisa e puntuale di entrambe le compagini. Superata la fase di stallo, negli ultimi minuti di periodo Brindisi mettere il muso davanti con la i liberi di Zanelli e la tripla a fil di sirena di Gaspardo che vale il +5, 59-54.

ULTIMO QUARTO: 

Il minimo vantaggio brindisino viene immediatamente delapidato da delle sciagurate palle perse che permettono alla Leonessa di recuperare e portarsi nuovamente in vantaggio (61-63). Vitucci ha visto fin troppo e chiama timeout: la squadra di casa reagisce e trascinata dai canestri di Gentile e Redivo rimette la testa avanti sul 71-69. Quando mancano 4′, la Germani grazie al duo Laquintana-Petrucelli prende il comando definitivo di una gara sempre in equilibrio. Brindisi può certamente recriminare per qualche disattenzione di troppo sia in fase offensiva che difensiva che è costata carissima contro una Brescia sempre più bella e convincente anche senza il principale terminale offensivo, ovvero Amedeo Della Valle. Al PalaPentassuglia il risultato finale è 83-88.

TABELLINO:

Happy Casa Brindisi: Adrian 4 (1/3, 0/2), Gaspardo 12 (3/6, 2/3), Redivo 16 (2/6, 4/8), Clark 5 (1/6, 1/1), Perkins 20 (8/14, 0/1), Gentile 16 (4/6, 2/4), Zanelli 8 (1/3), Fusco ne, Visconti, De Zeeuw 2 (1/1, 0/2), Udom. All: Vitucci

Germani Brescia: Gabriel 5 (1/4, 1/4), Moore 4 (2/5), Mitrou-Long 20 (4/10, 2/7), Mobio ne, Petrucelli 23 (2/7, 5/9), Eboua ne, Parrillo ne, Cobbins 10 (5/5), Burns 6 (1/3), Laquintana 20 (6/8, 0/1), Rodella ne, Moss. All: Magro

BASKETINSIDE MVP: John Petrucelli 23 punti (2/7, 5/9)

PROGRESSIVI: 26-16, 39-39, 59-54, 83-88