Brindisi ne fa 105 e supera una buona Fortitudo

0

L’anticipo della quarta giornata di LBA vede la Happy Casa Brindisi ricevere al PalaPentassuglia la Fortitudo di coach Antimo Martino. L’Aquila deve fare a meno di Groselle, Mancinelli, Fantinelli e Procida, però può contare sulla presenza del nuovo acquisto Jabril Durham. Nelle fila brindisine torna tra i 12 Wes Clark, ma Vitucci perde Raphael Gaspardo. Inoltre, notizia dell’ultima ora è la positività al Covid-19 di Jeremy Chappell.

HAPPY CASA BRINDISI – FORTITUDO KIGILI BOLOGNA 105-93 (28-24, 27-23, 24-25, 26-21)

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: J.Perkins, Redivo, Visconti, Adrian, N.Perkins

QUINTETTO FORTITUDO BOLOGNA: Baldasso, Gudmundsson, Aradori, Benzing, Ashley

PRIMO QUARTO:

Subito ritmi alti e grande precisione al tiro per entrambe le compagini: Ashley segna i primi due della gara, risponde Visconti realizzando un gioca da quattro punti (4-3). Brindisi è chirurgica al tiro dall’arco dei 6,75 e grazie alle fiammate di Visconti e Redivo, trova il primo allungo (15-7). Benzing interrompe il momento positivo dei padroni di casa con la tripla del -5, ma i pugliesi sono efficaci anche nel pitturato e Nick Perkins scrive il massimo vantaggio (19-10). Fa il suo esordio in LBA il neo acquisto Durham: il nuovo play fortitudino mostra subito intraprendenza e grandi capacità nel mandare a canestro i compagni, in modo particolare funziona molto bene l’intesa con Totè che ringrazia, e permette ai suoi di concludere il quarto sotto di sole quattro lunghezze (28-24).

SECONDO QUARTO:  

Brindisi alza i giri del motore e mette a segno subito un parziale di 8-0. Continua lo show balistico da parte degli uomini di Vitucci, ma la Kigili, attraverso l’asse Durham-Totè, resiste alla pioggia di triple e rimane sempre a contatto. Negli ultimi minuti del quarto gli ospiti vanno più volte in lunetta lasciando sul ferro tanti liberi, nonostante ciò il distacco è minimo: 55-47 è il punteggio dopo i primi 20′.

TERZO QUARTO:

Nelle primissime azioni della ripresa, Ashley accorcia ulteriormente sul -4, dall’altra parte ci pensano Nick Perkins e Visconti a far tornare la Happy Casa a debita distanza (64-55). La gara è godibilissima, si segna quasi su ogni azione con gli attacchi delle due squadre in grande spolvero. Comincia da metà frazione la prova importante di Zanelli: il capitano dei pugliesi segna il canestro del +10, e, dopo il nuovo riavvicinamento bolognese, mette la tripla del 77-68. Presa sulle spalle dal suo capitano, Brindisi conclude il terzo quarto con il punteggio di 79-72.

ULTIMO QUARTO: 

L’ottima resistenza della formazione di Antimo Martino viene meno soltanto ad un Zanelli in formato deluxe: i punti pesanti nel quarto precedente sono stati soltanto il preludio ad un super parziale di 10-2 firmato quasi esclusivamente dal capitano bianco azzurro (89-71). La partita sembra ormai destinata ai titoli di coda, la Fortitudo però ha la forza di risalire fino al -10 grazie ai canestri del trio Benzing-Aradori-Ashley; mentre la tripla di Nick Perkins consente ai pugliesi di scollinare quota 100 punti. Cala il sipario al PalaPentassuglia: la Happy Casa batte la Fortitudo 105-93.

TABELLINO:

HAPPY CASA BRINDISI: Carter ne, Adrian 15 (3/4, 3/4, 4 r.),  J. Perkins 17 (7/8, 0/1, 6 r.),  Zanelli 18 (3/4, 4/5, 2 r.), De Donno ne,  Visconti 12 (1/2, 2/3, 4 r.), Ulaneo, Redivo 13 (1/2, 3/5, 3 r.), Clark 2 (0/2), Udom 11 (2/4, 2/5, 7 r.), N. Perkins 17 (6/14, 1/2, 9 r.), Guido ne. All.: Vitucci.

FORTITUDO KIGILI BOLOGNA: Ashley 14 (7/8, 0/3, 7 r.), Gudmunsson 3 (0/4, 1/1, 4 r.), Aradori 18 (5/9, 2/4, 4 r.), Procida ne, Pavani ne, Benzing 23 (4/6, 4/7, 2 r.), Richardson 4 (1/4, 0/1, 1 r.), Baldasso 2 (0/1, 1 r.), Totè 16 (7/9, 6 r.), Durham 13 (4/5. 1/3, 1 r.). All.: Martino.

BASKETINSIDE MVP: Alessandro Zanelli 18 punti (3/4, 4/5, 2 r.)

PROGRESSIVI: 28-24, 55-47, 79-72, 105-93

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here