Brindisi non smette di sognare, supera Cantù in rimonta

0

L’Enel Brindisi batte la FoxTown Cantù col punteggio di 69-65. Grande vittoria per i locali, che rimontano uno svantaggio di 12 punti e portano a casa 2 punti fondamentali nella corsa alla salvezza e ai playoff. Grande apporto della panchina brindisina: bene Jerai Grant, Klaudio Ndoja e Robert Fultz. L’uomo decisivo, nonchè MVP della partita, è stato il solito Jonathan Gibson, autore di 29 punti di  cui 5 finali che decidono la partita, con 11/21 dal campo. Dall’altra parte Aradori leader realizzativo, ma apporto quasi nullo dai suoi panchinari, in particolare i deludenti Anderson e Mancinelli. Partita vinta da Brindisi grazie a una grande difesa nell’ultimo periodo e tanta grinta, nonostante un inizio lento, quando a tenere in piedi l’Enel è stato un gran Klaudio Ndoja, di rientro dall’infortunio.

La partita: Brindisi inizia con Reynolds, Gibson, Viggiano, Robinson e Simmons. Cantù risponde con Tabu, Aradori, Brooks, Leunen e Tyus. Brindisi inizia bene con due canestri a stelle e strisce targati Gibson e Simmons, ma Cantù pareggia i conti con un mini-break di 4-0. Torna a segnare anche Alex Tyus, di rientro dopo la misteriosa malattia che l’ha colpito: 7-6. Aradori mette la quarta e piazza due arresti e tiri, così Cantù opera il sorpasso che gli dà il primo vantaggio del match. I brianzoli fanno prove di fuga: Brooks va in contropiede, Leunen realizza un long two, Aradori attacca il canestro con successo ed è ancora l’ex Jesi a bruciare la sirena dei 24” per l’11-18. Brindisi però chiude bene il primo periodo: 5-0, anche grazie al ritorno di capitan Ndoja ed è 16-20.

L’inizio del secondo quarto è tutto canturino: bomba di Mazzarino, altri 4 punti di un Marco Cusin piuttosto ispirato e attento a sfruttare gli errori difensivi di Simmons e un layup reverse di Aradori valgono il massimo vantaggio sul 17-29 al 13’. Brindisi però riesce a rimontare guidata da capitan Ndoja che sembra tornato ai suoi migliori livelli e costringe coach Andrea Trinchieri a chiedere time out. Si scalda la mano di capitan Mazzarino, che mette altre 2 bombe consecutive e ristabilisce le distanze di sicurezza sul 23-35. A questo punto però l’Enel decide di tornare in partita e lo fa nel migliore dei modi: 10-0 di parziale grazie soprattutto agli esterni (Fultz, Gibson e Reynolds) ed equilibrio quasi totalmente ristabilito sul 33-35 al 18’. Lo stesso Reynolds spreca dalla lunetta l’occasione del pareggio, e si va all’intervallo sul 34-36.

Si ricomincia con un parzialino dell’Enel di 4-0 che vale il sorpasso dei locali dopo oltre 15’ trascorsi costantemente sotto nel punteggio. I pugliesi toccano addirittura il massimo vantaggio con un canestro di Gibson: 40-36. Poi arrivano un paio di decisioni dubbie: passi non fischiati a Brooks e tecnico a Piero Bucchi, con Cantù che torna in carreggiata nonostante una schiacciata di Gibson. I brianzoli si affidano ai punti arrivati dal tecnico e si portano in vantaggio, grazie a due triple consecutive di Pietro Aradori e Jonathan Tabu. Cantù continua ad allungare e tocca il +5 con Leunen, e Brindisi sembra perdere la maniglia, non riuscendo più a gestire le azioni offensive. Il terzo periodo si chiude bene per i locali, che sfruttano un alley oop sull’asse Reynolds-Viggiano che vale il 48-52.

Il primo canestro dell’ultimo periodo arriva solo dopo 3’ di gioco, su un altro gioco ad alta quota, che stavolta vede protagonisti Fultz e Grant. Il buon Jerai inchioda ancora e l’Enel effettua il sorpasso  sul 53-52. Cantù però reagisce con un 5-0 firmato da Anderson e Scekic. A questo punto sale in cattedra Jonathan Gibson: il folletto biancoazzurro piazza un parziale di 8-0 tutto suo e i locali sono di nuovo sul +1 quando mancano 3’ da giocare. Cantù però impatta a quota 63 grazie a una bomba di Tabu, ma Brindisi si porta sul +4 grazie a Jonathan Gibson, che si erge a eroe del match vinto dai pugliesi col punteggio di 69-65.

MVP Basketinside.com: Jonathan Gibson. Per il play/guardia dell’Enel 29 punti e i 5 finali che decidono il match. 

Clicca QUI per le pagelle del match

ENEL BRINDISI 69-65 FOXTOWN CANTU’ (16-20; 34-36; 48-52).
BRINDISI:
Fultz 2, Simmons 11, Formenti, Pacella NE, Zerini NE, Ndoja 8, Grant 6, Reynolds 4, Viggiano 5, Robinson 4, Gibson 29.
CANTU’: Cusin 10, Tabu 14, Mazzarino 9, Mancinelli, Aradori 13, Kudlacek NE, Abass NE, Tyus 4, Anderson 3, Scekic 3, Brooks 5, Leunen 4. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here