Brindisi prende il largo nella ripresa e resiste alla rimonta di Reggio Emilia

I rimbalzi offensivi e il parziale del terzo quarto consentono alla Happy Casa di ottenere una preziosa vittoria sulla Unahotels a cui non bastano i 22 punti di Bostic.

di Gianluca Rota

Brindisi e Reggio Emilia si sfidano nel posticipo che chiude la 18° giornata di LBA. Per questa partita e non solo, Vitucci dovrà fare a meno del suo top scorer D’Angelo Harrison, infortunatosi in Champions League. I reggiani, invece, arrivano al PalaPentassuglia dopo aver conquistato il passaggio del turno in Fiba Europe Cup. Nelle fila degli ospiti è fuori Frank Elegar, assente anche nella “bolla” di Den Bosch.

 

HAPPY CASA BRINDISIUNAHOTELS REGGIO EMILIA 79-70 (18-13, 17-19, 26-16, 18-22)

 

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Thompson, Visconti, Bell, Willis, Perkins

QUINTETTO REGGIO EMILIA: Taylor, Kyzlink, Bostic, Baldi Rossi, Sutton

 

PRIMO QUARTO:    

Il tocco della palla a due favorisce Baldi Rossi che segna i primi punti del match. Visconti, entrato nello starting five al posto di Harrison, risponde con una tripla; dall’altro lato Bostic fa lo stesso per il quinto punto reggiano, 3-5. Perkins e Thompson firmano un mini parziale di 5-0, a cui replica ancora una volta un ispirato Bostic con un gioco da quattro punti.  Gara a ritmi bassi con entrambi gli attacchi piuttosto imprecisi; i padroni di casa sbagliano qualche tripla di troppo, gli ospiti non sono da meno e commettono diversi turnovers. A metà periodo, Perkins comincia il suo dominio sotto le plance e piazza un parziale importante, 8-0 e +5 Happy Casa. Il tiro dalla media di Leo Candi si stoppa sul ferro e allora dopo 10’ il punteggio vede Brindisi avanti sul 18-13.

SECONDO QUARTO:  

Perkins riprende da dove aveva lasciato e prolunga il parziale sul 10-0. Il palleggio, arresto e tiro di Candi sblocca la Unahotels che, soffre però il gioco interno dei brindisini e in particolare dei lunghi di Vitucci. Infatti Udom e Gaspardo forniscono continui extra possessi ai compagni e Zanelli con la bomba sigla il +10, 29-19. Il tap in al volo di Krubally del +12 costringe Martino a chiamare timeout. All’uscita dal timeout, Reggio mette a segno un parziale di 5-0 che porta Vitucci al primo minuto di sospensione del match. Gaspardo firma il +9, ma gli ospiti si fanno sempre più pericolosi e prima Sutton, poi Diouf e infine Candi, firmano un parziale di 11-2, concludendo il primo tempo sotto di sole tre lunghezze, 35-32.

TERZO QUARTO:    

La ripresa inizia con la palla persa da Bostic e i primi punti del quarto ad opera di Udom. Accorcia Candi ma Visconti prontamente restituisce il +5, 39-34. É sempre Bostic a punire i padroni di casa da oltre l’arco per il -2 e, dopo i due punti di Perkins, l’ala piccola si dimostra in una grande serata e segna altri due punti per il 41-39. La gara si mantiene in equilibrio e Taylor completa la rimonta ospite a metà frazione, 43-43. Brindisi reagisce con le prime triple di Udom e Bell che consentono il +6, 49-43. Il -4 ospite arriva con l’affondata di Sutton, ma gli uomini di Vitucci sembrano aver preso fiducia in attacco, i due punti di Thompson e un’altra tripla di Bell significano +9, 54-45 e timeout Reggio Emilia. I pugliesi allungano ulteriormente grazie all’ottavo assist di Thompson per il canestro facile di Perkins ma non finisce qui, si  prosegue con Thompson e i liberi di Gaspardo, 61-45 e un 16-2 di parziale aperto. A 2” dalla fine dei 30′ di gioco Candi, sulla rimessa, trova Kyzlink in angolo che spara la tripla del -13, 61-48.

ULTIMO QUARTO: 

I primi punti sono di Baldi Rossi per il -11; Gaspardo, dall’altra parte, si esibisce con la tripla a bersaglio del 64-50. Baldi Rossi non ci sta e replica con la stessa moneta ma, ancora un’altra tripla, questa volta di Zanelli, a rispedire indietro i reggiani. La formazione di Martino si aggrappa a Baldi Rossi e Candi per rimanere a galla, la Happy Casa, dal canto suo, riesce senza troppa fatica a mantenere a debita distanza gli avversari. La gara prosegue su un ritmo spezzettato dove, i liberi la fanno da padrone e a Thompson e compagni sta bene così. A 2′ dalla fine, Brindisi è sul +10 ma, Bostic è l’ultimo a mollare e porta i suoi sul -7, 74-67. Quando manca solo un minuto, Candi dalla lunetta fa 1/2 e sull’azione successiva Thompson chiude il match segnando il +8, 76-68. Bell mette un solo libero, Zanelli fa 2/2 e gli ultimi due punti di Bostic servono soltanto per incrementare il proprio score. Al PalaPentassuglia il punteggio finale è 79-70 per la Stella del Sud.

TABELLINO:

HAPPY CASA BRINDISI: Motta ne, Krubally 4, Zanelli 8, Visconti 5, Gaspardo 11, Thompson 14, Cattapan ne, Guido ne, Udom 11, Bell 9, Perkins 17, Willis . All. Vitucci

UNAHOTELS REGGIO EMILIA: Bostic 22, Candi 15, Baldi Rossi 10, Porfilio ne, Taylor 8, Giannini ne,  Sutton 6, Koponen, Bonacini ne, Diouf 2, Kyzlink 7. All. Martino

BASKETINSIDE MVP: Darius Thompson (14 punti, 9 assist, 5 rimbalzi)

PROGRESSIVI: 18-13, 35-32, 61-48, 79-70

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy