Cantù si prende il derby: Varese agganciata in classifica

Cantù si prende il derby: Varese agganciata in classifica

ACQUA S.BERNARDO CANTÙ-OPENJOBMETIS VARESE 84-75

di Manuel Berti, @ManuelBerti

Cantù torna a conquistare un derby contro Varese. Dopo quattro verdetti negativi, il derby brianzolo si tinge infatti di biancoblu al termine di una bella partita. La formazione di Brienza trova così ossigeno verso la corsa playoff agganciando proprio la compagine di coach Caja. Gara dai due volti, con un primo tempo molto opaco dei padroni di casa che litigano con il canestro e subiscono le offensive del duo Scrubb-Avramovic con il solo Jefferson (19 punti, 10 rimbalzi, 7 falli subiti per 32 di valutazione totale) a reggere la baracca. Capitolo differente nella ripresa con Stone, Blakes e Gaines che alzano i giri prima del definitivo game set and match scritto da Jefferson.

Cantù: Gaines, Carr, La Torre, Stone, Jefferson
Varese: Moore, Avramovic, Scrubb, Archie, Cain

AVRAMOVIC E SCRUBB LANCIANO VARESE-Avvio tutto di marca Avramovic, con il serbo a insaccare sei punti in fila. La replica di Cantù passa da Jefferson e La Torre, che danno ai brianzoli il primo più tre di serata. Scrubb e Moore riportano avanti gli ospiti (14-18), mentre la tripla di Ferrero vale il più sette. Gaines spezza il parziale negativo, ma Scrubb e Avramovic rimpolpano il vantaggio Openjobmetis sul 18-25 dopo una frazione. Nel secondo periodo Cantù parte meglio e sfruttando la freschezza di Blakes e Davis rientra prepotentamente fino al meno due (28-30), obbligando Caja al timeout. Il PalaDesio alza i decibel di tifo e la formazione di Brienza si esalta con tre triple di Stone, Carr e ancora Stone che valgono il sorpasso sul 37-35. Avramovic però non ci sta e dall’arco trova i punti del sorpasso, sul 39-40.

JEFFERSON+STONE, IL DERBY PARLA CANTURINO- Dopo l’intervallo è ancora Jefferson a salire in cattedra, finalizzando il sorpasso sul 46-45. Stone e Carr trovano ulteriori punti nel loro bottino personale, ma è l’antisportivo sanzionato a Tambone a lanciare Cantù fino al 53-48. Cain inchioda il meno tre, ma Blakes risponde da sotto rimettendo il più cinque. Archie prova a limitare i danni, ma Cantù è in controllo e con la tripla di Gaines vola sul 62-53 dopo trenta minuti. Anche l’ultima frazione vede la formazione di Brienza con l’inerzia favorevole, toccando dopo un minuto il più quattordici. Caja chiama minuto e al rientro Varese cambia marcia, con il solito Avramovic a spingere i suoi fino al meno sei, sul 69-63. Blakes dall’arco prova a scuotere i compagni, ma Ferrero da sotto tiene in scia i biancorossi sul 72-67. Blakes colpisce ancora da tre, ma è un 2+1 di Gaines a far impazzire il caloroso pubblico canturino riportando a più undici la propria squadra. La schiacciata di Avramovic prova a ridare speranze agli ospiti, ma Jefferson sigla l’82-71 a poco più di un minuto dalla fine. I restanti momenti di gioco servono solo a sancire il verdetto finale: Varese cade al PalaDesio 84-75 e subisce l’aggancio in classifica.

MVP BASKETINSIDE.COM: JEFFERSON

ACQUA S.BERNARDO CANTÙ-OPENJOBMETIS VARESE 84-75
(18-25, 21-15; 23-13, 22-22)

CANTÙ: Gaines 12, Carr 14, Blakes 12, Baparapè n.e., Parrillo, Davis 6, Tassone n.e., La Torre 5, Olgiati n.e., Pappalardo n.e., Stone 16, Jefferson 19. All. Brienza

VARESE: Archie 9, Avramovic 24, Gatto n.e., Iannuzzi 2, Natali n.e., Salumu, Scrubb 19, Verri n.e., Tambone 6, Cain 6, Ferrero 5, Moore 4. All. Caja

Arbitri: Paternicò, Quarta e Nicolini.

Spettatori: 3808

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy