Capitan Della Valle è ingiocabile. Brescia torna al successo su Scafati e risponde alla Virtus

0

Ritorno al successo per la Germani Brescia, che batte la Givova Scafati al termine di una sfida tutt’altro che semplice per la capolista, che torna in testa alla classifica rispondendo “presente” al successo della Virtus Bologna. Gara spigolosa, che la Leonessa decifra solo nell’ultimo periodo, dopo tre quarti intensi ed equilibrati, di battaglia vera. I viaggianti, orfani di Alessandro Gentile, si battono con onore e orgoglio, ma l’impianto offensivo campano si sflada in un ultimo quarto horror, da soli 12 punti segnati e che risulta decisivo per il risultato finale. Periodo, questo, in cui Brescia fa vedere la difesa a cui ha abituato i propri tifosi. Primo tempo dove Scafati si fa preferire, chiuso avanti dai gialloblu sorretti da un solito ottimo Pinkins, il migliore dei suoi stasera. Brescia resta in scia con un gran Petrucelli, ma è sicuramente Della Valle il protagonista di serata: il capitano confeziona una prova fantastica (25 punti, 5 assist, 33 valutazione) per rispondere alle critiche piovutegli ingiustamente addosso dopo la scorsa giornata. La Leonessa gestisce meglio la palla, perdendola meno volte, e si dimostra formazione di maggior esperienza nei possessi decisivi, dimostrando una freddezza che paga i dividendi.

La Leonessa sopperisce così all’assenza di Cobbins (per lui sospetta lesione del bicipite femorale, a rischio la stagione) e alla serata poco brillante di Gabriel, piuttosto opaco. Per Scafati bene Nunge e Robinson, in doppia cifra assieme a Blakes, ma non sufficienti per evitare il terzo ko in fila. Coach Boniciolli dovrà ritrovare unità di intenti se vuole continuare a sperare nei playoff.

Quintetto Brescia: Christon, Della Valle, Petrucelli, Gabriel, Bilan

Quintetto Scafati: Robinson, Rossato, Rivers, Pinkins, Nunge

Gara che mostra subito tanto ritmo e intensità. Per Brescia è subito show di Della Valle, il quale segna i primi 8 punti per la sua squadra. Scafati mostra di non voler fare passi indietro e si affida ai suoi lunghi per restare a contatto, portandosi avanti con la tripla firmata da Rivers. La Germani ripaga gli avversari con la stessa moneta, trovando il pareggio con Petrucelli a metà primo quarto (11-11). Partita godibile e divertente, con gli attacchi sempre pungenti a discapito di difese lente e talvolta disattente. L’equilibrio non si spezza, sebbene la Germani cerchi di spingere sull’acceleratore, come testimoniato dal risultato al 10′: 22-22.

Petrucelli segna dall’arco i primi punti del secondo quarto. L’ala della Nazionale ora si carica sulle spalle l’attacco bresciano, aiutato da Burnell, mentre dall’altra parte è Robinson a fare il diavolo a quattro: l’ex Sassari è fulcro offensivo per la Givova, sia in regia che in finalizzazione, con un suo assist in contropiede per Pinkins a riportare avanti i suoi (34-35). Brescia risponde con Christon e il solito Petrucelli, ma la gara procede punto a punto, senza grandi scossoni da entrambe le parti. Scafati chiude avanti il primo tempo, azzeccando un paio di possessi difensivi e punendo Brescia con Rossato e Blakes (47-48).

Ripresa inaugurata dal libero di Robinson per un fallo tecnico commesso da Gabriel, fino a questo momento totalmente fuori dalla contesa. Pinkins segna sul possesso successivo e Scafati va sul +4 (47-51). Brescia pasticcia in attacco, non controllando bene la circolazione della palla, mentre Scafati continua a produrre. La Germani non manda a segno conclusioni comode e ben costruite e subisce la bomba di Pinkins, dal peso specifico importante (49-57): parziale 9-2 ospite e timeout richiesto da coach Magro. Reazione Leonessa con 4 punti di Bilan e Burnell, con Brescia che ora cerca il pitturato con maggior insistenza. Blakes rilancia la fuga gialloblu ma si risveglia Della Valle: prima un paio di ottimi possessi in difesa, poi la tripla del pareggio (60-60 al 28′) ed infine quella del sorpasso (63-60), spingendo Scafati a fermare il gioco. Il rientro sul parquet non è positivo per i campani, che subiscono un altro canestro dalla distanza di Cournooh, che completa un parziale 13-0 Germani, chiuso dal libero di Nunge (66-61). Il lungo dell’Indiana ispira la nuova rimonta ospite: break 6-0 e alla penultima sirena è ancora tutto pari (66-66).

Rossato e Pinkins a muovere ancora il tassametro degli ospiti e ad allungare il parziale, che a questo punto segna 11-0. Petrucelli è abile a riportare Brescia a contatto (70-71 al 33′), con la gara che si prospetta in bilico fino alla fine. Si segna meno in questa fase, con i giocatori stanchi e la palla che si fa via via sempre più pesante. Della Valle risponde a Nunge, poi Brescia corre in contropiede con Petrucelli e riprende il comando del match (75-73 al 35′). Ancora Nunge a pareggiare, ma la Germani ora gioca bene in attacco e marca altre due segnature, con Christon e Della Valle, che segna un canestro piuttosto casuale ma efficace. Scafati si blocca in attacco e Della Valle trova il gioco da quattro punti che chiude il match. Scafati paga una ultima frazione disastrosa e alza bandiera bianca. Finale: 89-78.

Germani Brescia vs Givova Scafati 89-78 (22-22; 47-48; 66-66)

Brescia: Christon 14, Gabriel 3, Bilan 12, Burnell 4, Massinburg 5, Della Valle 25, Petrucelli 18, Cournooh 8, Akele 0, Tanfoglio n.e., Porto n.e., Pollini n.e. All: Magro

Scafati: Blakes 12, Mouaha 0, Pinkins 17, Rossato 9, Robinson 10, Rivers 8, Nunge 19, Pini 2, Gamble 1, Gentile n.e., Sangiovanni n.e. All: Boniciolli

MVP Basketinside: Amedeo Della Valle