Cinciarini match winner, Pesaro batte la Virtus dopo un overtime

0

Carpegna Prosciutto Pesaro vs Virtus Segafredo Bologna: 87 – 86
(Q1 18 – 19; Q2 33 – 36; Q3 50 – 53; Q4 72 – 72)

Carpegna Prosciutto Pesaro: McDuffie 23, Bamforth 2, Bluiett 5, Visconti, Wright-Foreman 12, Ford, Maretto ne, Tambone 6, Cinciarini 19, Mazzola 7, Totè 13.
Coach: Sacchetti

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 2, Lundberg 15, Belinelli 18, Pajola, Dobric, Mascolo, Shengelia 16, Menalo ne, Mickey 16, Polonara 3, Zizic 8, Abass 8.
Coach: Banchi

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro nel match della 23^ giornata di Serie A alla Vitrifrigo Arena contro la Virtus Segafredo Bologna regala una bellissima gioia a tutti gli oltre 7000 tifosi presenti grazie alla grandissima vittoria all’overtime contro la Virtus Segafredo Bologna: dopo 45 minuti termina 87-86, con i biancorossi che salgono a quota 14 in classifica.

Coach Meo Sacchetti manda in quintetto Cinciarini, Wright-Foreman, Bluiett, Mazzola e Totè mentre coach Luca Banchi – applauditissimo dal pubblico pesarese – punta su Pajola, Belinelli, Cordinier, Mickey e Shengelia.

Il match si apre con il tiro in sospensione di Totè. Il gioco da tre punti di Abass vale il 4-6, poi Bluiett piazza la bomba del 9-8 alla quale replica Belinelli. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro ha il giusto atteggiamento, dall’altra parte Shengelia schiaccia e firma il libero dell’11-14. Il numero 21 bianconero trova la tripla del 13-19 ma i biancorossi tornano a -1 con il tiro dalla lunga distanza di McDuffie per il 18-19 con cui si chiude il primo quarto.

Il secondo periodo inizia con il canestro di Lundberg e quello di Bamforth. Totè tiene a contatto i pesaresi, la Virtus tenta l’allungo ma i due liberi di McDuffie permettono ai biancorossi di restare a -6 al 16′. Cinciarini firma una grande azione personale per il -4, con coach Banchi a chiamare timeout a 2’39” dall’intervallo. Cinciarini fa 1/2: il primo tempo termina sul 33-36.

Il terzo quarto è molto intenso, tra tentativo di allungo Virtus che arriva fino a +9, ma sempre fermato dalla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro grazie a un ottimo gioco di squadra e azioni ben strutturate: al 30′ il tabellone è sul 50-53.

Gli ultimi dieci minuti iniziano con la bomba del capitano Tambone e quella di McDuffie per il 56-53: Abass da otto metri piazza la tripla del 57-59 a sette minuti dalla conclusione. Il terzo tempo di Cinciarini vale la parità a quota 61 ma è Polonara a riportare avanti i bolognesi dai sette metri per il 61-64. Lundberg da tre realizza il +6 ospite ma Cinciarini risponde pochi istanti dopo. Il 2/2 di Abass a 2’37” dalla sirena porta la Virtus sul 64-71, nell’azione successiva Wright-Foreman mette a segno il tiro pesante del nuovo -4. Timeout per coach Banchi, poi a 1’49” dalla fine Totè commette il suo quinto fallo e lascia spazio a Mazzola. Il fallo di Cordinier permette a Wright-Foreman di andare in lunetta per un 2/2 che riporta i biancorossi a -3. A 35 secondi dalla sirena McDuffie piazza la bomba del 72-72 che fa impazzire la Vitrifrigo Arena. Timeout Virtus che perde palla: l’ultimo possesso è della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro che sulla sirena con Tambone tenta di trovare il canestro della vittoria ma non ci riesce. Si va all’overtime.

Il tempo supplementare scatta con i due punti di Valerio Mazzola: Belinelli da tre è una sentenza, McDuffie segna canestro e aggiuntivo. La Virtus con 4 punti di fila va sul 77-79, Wright-Foreman si inventa un numero clamoroso. La bomba di Mazzola vale il +3, poi Wright-Foreman viene sanzionato con un tecnico prima di andare in lunetta per l’83-80. 2/2 per Shengelia, poi un’altra magia di Justin per l’85-82. Errore Virtus, errore per Cinciarini. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro commette fallo sul tiro di Lundberg, il quale fa 1/2 (85-83) a 13 secondi dalla conclusione. Cinciarini va in lunetta dall’altra parte mettendo il primo e sbagliando il secondo. A otto secondi dalla fine Wright-Foreman ferma irregolarmente Belinelli che ai liberi fa 3/3 per l’86-86. Timeout per coach Sacchetti: Pajola commette fallo su Cincia che mette il primo e sbaglia volutamente il secondo. Termina 87-86 e alla Vitrifrigo Arena esplode la gioia pesarese.

Questa a fine match l’analisi di Coach Meo Sacchetti: “I ragazzi hanno dimostrato di avere carattere. È stata una battaglia fisica ma abbiamo avuto l’atteggiamento e lo spirito giusto. Tutti hanno portato un contributo importante, stasera siamo davvero felici. Cinciarini ha dato l’anima, non lo scopriamo certo stasera”.

Tra i biancorossi in doppia cifra McDuffie con 23 punti, 19 per Cinciarini, 13 per Totè e 12 per Wright-Foreman.

UFF.STAMPA VL PESARO