Colpaccio Brescia: la Dinamo Sassari esaurisce l’energia e viene spenta da una travolgente Germani

La Leonessa torna alla vittoria: sul parquet di casa batte Sassari e vola sempre più in alto

di Silvia Castrezzati

Quello di Brescia è un successo che sancisce la ripresa dopo lo scivolone esterno contro Cantù: fondamentale per il morale, importante per la classifica e per una squadra che nonostante gli infortuni (Luca Vitali non ha preso parte agli allenamenti settimanali per un fastidioso problema al piede) e la panchina in misura ridotta ha dimostrato di potersela giocare di cuore anche contro le corazzate del campionato. Dopo un primo quarto sorridente per Sassari, Brescia si impone per il secondo e terzo periodo staccando gli avversari. Il quarto quarto fa tremare Brescia, che ha comunque la meglio e si rende protagonista di uno straordinario match.

BRESCIA: Moore, Berggren, Vitali L., Landry, Moss

SASSARI: Bell, Lacey, Devecchi, Lydeka, Carter

CRONACA

1° QUARTO:
Sassari centra la prima tripla con capitan Devecchi, ma Berggren per Brescia risponde prontamente per il 2-3. Qualche pasticcio dello stesso Berggren non permette alla Germani di concludere sotto canestro come dovrebbe. Ci pensa Luca Vitali a portare a casa il gioco da tre punti (due punti più fallo) e la Leonessa si porta avanti 5-3 al 4’. Al 5’ Belle, Lyneka e Carter marcano il nuovo vantaggio della Dinamo (10-5) e Brescia si congela. E’ il più giovane dei fratelli Vitali a sbloccare la Germani con una bomba che prova ad accorciare le distanze ed evitare lo strappo: Sassari difende con il coltello tra i denti ma non trova impreparato Moss, che con un tiro dalla media porta Brescia a -2 (12-14) al 9’. Ad 1’’ dalla fine del primo quarto i sardi mandano in lunetta Moore che realizza 1/2 e si arriva al 10’ con i ragazzi di coach Diana sotto 13-16.

2° QUARTO:
E’ di Berggren il canestro che apre il secondo periodo di gioco, ma Lawal non lascia scampo e smorza il tentativo di riaggancio bresciano, ricacciando la Germani a -5 al 12’. Burns sbaglia un canestro potenzialmente perfetto e le occasioni sprecate per i lombardi iniziano a contarsi con troppa facilità. Gli errori generano però una grande reazione da parte della Leonessa: arrivano quindi le giocate di carattere, come le tre triple consecutive firmate dal trio Luca Vitali, Landry e Bushati che al 17’ firmano il vantaggio dei padroni di casa per 29-22. A 2’ dal termine è ancora la Germani a condurre e domare una Sassari in difficoltà che soffre 25-31. Con un secondo quarto di impatto Brescia mantiene il vantaggio e si aggiudica il primo tempo 31-27.

3° QUARTO:

Al rientro in campo si riparte con Brescia avanti, che con uno slancio grintosissimo graffia gli avversari: Landry e Berggren trascinano la Leonessa ed il vantaggio biancoblu dopo 4’ di gioco diventa +15: 42-27. Brescia strepitosa ai rimbalzi recupera quanti più palloni possibili ed il canestro per la Dinamo pare stregato: due rimesse di fila non vanno a buon fine per i sardi, affaticati nel concludere efficacemente: i primi due punti del quarto arrivano solo al 26’ e le percentuali calano notevolmente. La Dinamo prova a rosicchiare qualche punto ma la distanza rimane ugualmente importante: Germani avanti 44-34 a chiusura del terzo periodo.

4° QUARTO:

Sassari vuole risalire dalle sabbie mobili e lo fa in soli 2’ con Sacchetti e Carter, che firmano sei punti di fila per il -4. Moss ripaga gli ospiti con la stessa moneta ma è ancora la Dinamo a non voler crollare e al 34’, a cronometro fermo, con Lawal dalla linea della carità si porta a -2 (45-47). E’ Brescia adesso a trovare la via del canestro con molta difficoltà e ci si mette anche con un pizzico di sfortuna a deviare la tripla decisiva di Moss, che scivola sul ferro senza andare a segno. A 2’ dal termine la Germani si scrolla di dosso un po’ di ruggine e trova il +4 di vantaggio, che al 39’ diventa +7 con una bomba strepitosa di Vitali senior (52-45). Sassari realizza due punti con Sacchetti ma ormai è troppo tardi per fermare la corsa della Leonessa.

GERMANI BASKET BRESCIA – DINAMO SASSARI: 56-48

(13-16; 31-27; 44-34)

Brescia: Moore 1, Berggren 8, Vitali L. 14, Landry 16, Zanetti ne, Bolis ne, Burns, Vitali M. 3, Moss 9, Bushati 5. Coach: Diana

Sassari: Bell 5, Lacey 6, Devecchi 3, D’Ercole, Sacchetti 5, Lydeka 4, Carter 7, Stipcevic 4, Olaseni 2, Lawal 12, Monaldi, Ebeling. Coach: Pasquini

Arbitri: Filippini, Sardella, Foti

Fotogallery a cura di Riccardo Cherubini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy