Colpaccio Varese al PalaMaggiò! L’Openjobmetis batte una brutta Caserta

Colpaccio Varese al PalaMaggiò! L’Openjobmetis batte una brutta Caserta

Caserta sconfitta in casa da Varese per 86-80.

di Emanuele Terracciano

Dopo la bella vittoria di Reggio Emilia la Pasta Reggia Caserta ritrova il suo pubblico ma è una domenica amara: infatti, è l’Openjobmetis Varese a vincere in una partita in cui la Pasta Reggia non ha praticamente mai dato l’idea di poter vincere se non nei minuti finali quando è riuscita a portarsi fino al -1 sul 76-75.

Primo quarto – L’avvio di partita è caratterizzato da un susseguirsi di canestri da tre punti da una parte e dall’altra che tengono il punteggio alto. A un certo punto la Pasta Reggia, con un 9-0 di parziale principalmente firmato Putney, prova la fuga portandosi a +8 sul 15-7. Un paio di brutte difese di Caserta consentono a Varese di rispondere con un controparziale di 8-0 frutto soprattutto del predominio sotto le plance dei suoi lunghi. Sul 15-15 Sandro Dell’Agnello decide di chiamare un timeout all’uscita del quale Sosa prova a dare una scossa ai suoi, anche se la partita resta sempre in equilibrio. Il finale di quarto vede l’Openjobmetis Varese arrivare al ferro con estrema facilità e ciò permette agli ospiti di prendere un margine di sette punti sul 28-21.

Secondo quarto – Varese, in avvio di secondo quarto, trova rapidamente la doppia cifra di vantaggio grazie al 3/3 dalla lunetta di Avramovic, ma in questa fase di partita si segna davvero con il contagocce. Putney dall’arco porta i padroni di casa a -5 (34-29), ma Maynor e Johnson fanno quello che vogliono contro la disattenta difesa casertana. La tripla di Johnson vale il +11 varesino sul 42-31 e costringe Dell’Agnello al timeout. Al rientro in campo Gaddefors dall’angolo riporta i suoi in singola cifra di svantaggio, ma Sosa in questa fase accentra troppo nelle sue mani il gioco non permettendo la rimonta alla Juve. Quando esce dal campo il play domenicano si sente qualche mugugno al quale risponde stizzito, ma la Pasta Reggia senza di lui trova un 5-0 di parziale che dimezza lo svantaggio bianconero portandolo a sole cinque lunghezze sul 44-39. La bomba di Bostic vale il -3 sul 45-43, ma la difesa casertana non è all’altezza e alla fine del primo tempo Varese conduce per 47-43.

Terzo quarto – nel terzo quarto la Pasta Reggia entra in campo con un’altra faccia e, con un 4-0 di parziale, trova il pareggio sul 47-47. Anche Sosa rientra in campo con tutt’altro atteggiamento ed è proprio lui l’autore dell’appoggio in contropiede che vale il vantaggio bianconero sul 51-49. In questa fase di partita la Pasta Reggia mostra un’energia incredibile, in particolar modo Putney che, prima schiaccia in contropiede, e poi stoppa l’appoggio sicuro a tabellone di Kangur. La partita scorre sui binari dell’equilibrio: infatti, dopo il rientro di Caserta, nessuna delle due formazioni in campo riesce a prendere il largo. La Juve trova il +4 (58-54) con uno scatenato Putney, ma Varese accorcia subito le distanze con la tripla Maynor. Watt rida fiato a Caserta, ma Varese risponde con un 4-0 di parziale che li permette di rimettere il muso avanti sul 61-60 in suo favore. Nel finale di quarto l’Openjobmetis prova la fuga portandosi a +6 (66-60), ma all’ultimo mini intervallo il parziale è di 66-62 in favore della formazione ospite.

Quarto quarto – In avvio di quarto quarto l’inerzia del gioco sembra essere tutta dalla parte di Varese che realizza un parziale di 4-0 che porta il punteggio sul 70-62. La Juve in questa fase è davvero inguardabile, ma Varese non fa meglio e il punteggio resta bloccato fino al piazzato di Johnson che vale il +10 (72-62) Openjobmetis. Dopo un timeout, Watt appoggia al tabellone i primi due punti del quarto quarto bianconero mentre Pelle commette il suo quinto fallo e lascia la partita. il pubblico si infiamma e Sosa entra in partita con una tripla che vale il -5 sul 72-64. Anche Putney colpisce dall’arco ma Caserta non riesce a rientrare per via di alcune disattenzioni difensive. A 1’ e 51’’ dalla sirena finale Sosa si invola a tutto campo, subisce il quinto fallo e realizza il canestro del -2 sul 76-74. Dopo il timeout voluto da Attilio Caja il play casertano concretizza il gioco da tre portando i suoi a -1 (76-75). Watt commette un ingenuo fallo sul tiro da tre punti di Eyenga, ma l’ex Avellino fa 1/3. Caserta dall’altra parte sbaglia con Watt mentre Anosike schiaccia i punti del +4 (79-75) Varese a 48’’ dalla sirena finale. Dopo un timeout, Sosa si butta dentro a testa bassa e sbaglia, costringendo i suoi al fallo sistematico. Johnson fa 2/2 dalla lunetta mentre Giuri dall’altra parte sbaglia da tre punti. Alla fine Varese vince per 86-80.

 

PASTA REGGIA CASERTA 80–86  OPENJOBMETIS VARESE (21-28; 43-47; 62-66)

Pasta Reggia Caserta: Sosa 22, Riccio, Diawara 3, Cinciarini 6, Ventrone, Putney 20, Gaddefors 3, Giuri 4, Bostic 10, Cefarelli, Watt 12, Johnson L.. All. Sandro Dell’Agnello

Openjobmetis Varese: Johnson D. 26, Anosike 10, Maynor 21, Avramovic 3, Pelle 4, Bulleri, De Vita,Cavaliero, Kangur, Canavesi, Ferrero 15, Eyenga 7. All. Attilio Caja

Arbitri: Mazzoni, Vicino, Calbucci

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy