Con un finale da brividi al Paladozza, Reggio Emilia batte la Fortitudo Bologna nella prima di campionato

0

Una partita dalle grande emozioni quella tra la Fortitudo Bologna e Reggio Emilia: il botta e risposta nel finale con la tripla sputata fuori dal canestro di Gudmundsson poteva scrivere un altro risultato. Il calore del pubblico, l’emozione di tornare a vedere una partita dal vivo e una partita senza esclusioni di colpi, vedono la squadra di coach Caja vincere per 80-81 contro una buonissima Fortitudo Bologna. Dopo un primo tempo che ha visto avanti i biancorossi, la squadra di Repesa ha messo in campo la mentalità necessaria per recuperare e provare a vincecere la partita guidati da un sontuoso Richardson e uno super Aradori da 18 punti. Per Reggio, fondamentali Olisevicius, Candi e Hopkins nel finale per trovare la vittoria.

Un primo quarto che vede avanti Reggio Emilia per 23-28, con tante giocate e tiri da tre. Parte bene la Effe con le triple di Richardson e Aradori; Reggio resiste e risponde con i suo uomini migliori: Olisevicius (8 pt) e Candi (8pt). La tripla di Hopkins allo scadere chiude il primo quarto. Nella Fortitudo, oltre ad un sontuoso Ricahrdson da tre (6 pt), Gudmundsson dice la sua con i suoi 6 pt.

Nel secondo quarto la Effe ricuce lo strappo con Procida e Ashley. In un buon momento targato Effe, Reggio decide di prendere il largo: Hopkins e Crawford (7 pt) e Olisevicius siglano il vantaggio del 31-41. La squadra bolognese, sfortunata nel trovare il canestro e con poca lucidità nei minuti finali, non riesce a difendere gli assalti biancorossi. Il finale di quarto recita 35- 46 in favore di Reggio.

Nei primi minuti del terzo quarto la Effe ricuce le distanze: Richardson, Benzing e le due bombe da tre di Aradori siglano il 47-48 per Reggio Emilia a 7’ dalla fine. Reggio si aggrappa a Candi e Olisevicius per provare ad allungare; dopo i punti in girata da sotto di Ashely, a 5’ dalla fine il risultato recita 49-56 per i biancorossi. Il tentativo di allungo biancorosso, che arriva a toccare il +9, viene interrotto dalla tripla di un sontuoso Richardson e da una bella giocata in penetrazione di Ashley: a 2’ dalla fine il risultato recita 57-60 in favore di Reggio. Dopo alcune decisioni arbitrali non digerite dal pubblico il 2/3 realizzato da Aradori ai liberi il finale vede avanti Reggio 61-64.

L’ultimo quarto si apre nel segno della Effe: a 6’ dalla fine dopo 9 punti segnati, contro i due di Reggio la Effe è avanti per 70-66. A 4’ dalla fine, ancora dopo alcuni decisioni arbitrali, il tecnico della Effe Repesa viene espulso somma di falli tecnici; Reggio trova il pareggio e il sorpasso del 73-74 con Olisevicius. La Effe si riporta avanti con LA tripla di capitan Mancinelli; Cinciarini da tre accorcia le distanze: 80-77 per Bologna. I punti di Hopkins a pochi secondi dalla fine, il botta e risposta nel finale con la tripla sputata fuori dal canestro di Gudmundsson recitano il finale di 80-81 per Reggio Emilia.

MVP Basketinside: Osvaldas Olisevicius

Fortituto Bologna: Ashley 14, Gudmundsonn 8, Aradori 18, Mancinelli 3, Pavani NE, Procida 3, Benzig 11, Manna NE, Richardson 15, Baldasso 6, Groselle 2, Totè NE

Unahotels Reggio Emilia: Thompson 6, Hopkins 12, Candi 12, Baldi Rossi 5, Strautins 5, Crawford 10, Cinciarini 8, Johnson 7, Olisevicius 16, Bonacini 0, Diouf 0

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here