Cremona è incerottata e Pesaro affonda il colpo in trasferta

0
Carlos Delfino (Carpegna Prosciutto Pesaro) al tiro

Pesaro vince sulle ali di un solidissimo Delfino, di un glaciale Moretti nel finale e delle fiammate di Sanford e Jones. Cremona è senza Sanogo e Poeta e perde a gara in corso anche McNeace: dopo essere sprofondata sotto la doppia cifra di vantaggio con orgoglio i locali hanno riaperto il match ma gli errori ai liberi e le palle perse finali non hanno permesso di ribaltare il risultato. Pesaro ha saputo piazzare i colpi della vittoria, Cremona ha faticato a trovare continuità e lucidità nel momento della verità

Quintetti:

Cremona: Spagnolo, Harris, Miller, Tinkle, McNeace

Pesaro: Moretti, Delfino, Jones, Zanotti, Sandford

Cronaca:

1° Quarto:

Parte bene Pesaro grazie all’asse Moretti-Jones mentre Cremona risponde con Spagnolo-Tinkle ma tante palle perse permettono agli ospiti di mantenere la testa avanti. La tripla di Miller fissa la parità al settimo minuto mentre Cremona mette anche la testa avanti grazie ad un gioco da tre punti di Pecchia. Nel finale Larson infila la tripla che permette alla Carpegna Prosciutto di chiudere avanti il primo quarto sul 18-19.

2° Quarto:

Scalda la mano Jalen Harris che realizza 8 punti in fila che permettono alla Vanoli di costruire una piccola fuga volando sul +7. Banchi rimette in campo Sanford e Jones e Pesaro ricomincia a fare male in attacco riagganciando così gli avversari. Nel finale alcune perse sanguinose dalle Vanoli permettono a Moretti di realizzare 4 punti utili per fissare la parità. Zanotti tira anche la bomba del possibile vantaggio ma il suo errore fissa la parità sul 38-38.

3° Quarto:

Spagnolo e Harris da tre punti spingono avanti la Vanoli ma è un fuoco di paglia: tanti errori non permettono ai locali di affondare il colpo, Pesaro resta viva e con Delfino risponde con il controbreak del +4. In casa Vanoli piove sul bagnato con McNeace costretto a chiedere il cambio per infortunio e Pesaro ne approfitta per punire senza pietà allungando ulteriormente. Cremona rialza la testa negli ultimi minuti con Pecchia e Miller mentre nel finale Jones trova l’appoggio che fissa il 56-63 per Pesaro

4° Quarto:

Cremona passa a zona ma Pesaro la buca benissimo con Jones trovando la doppia cifra di vantaggio. Spagnolo si carica la squadra sulle spalle con 5 punti importanti ma Cremona non affonda il colpo e così la Carpegna Prosciutto con il solito Delfino punisce senza pietà. Miller da tre tiene vive le speranze dei locali, Cremona segna ma non capitalizza due liberi importanti: ancora Miller da tre riporta vicinissimi i locali ma Sanford realizza sempre dalla distanza ricacciando lontano gli avversari. Pesante 0/2 di Harris che poi compensa con una tripla ma il tempo ormai è pochissimo e Pesaro dalla lunetta non trema trovando così il successo esterno per 84-88

Tabellini:

Vanoli Cremona 84-88 Carpegna Prosciutto Pesaro

Vanoli Cremona: Agbamu, Vecchiola ne, Harris 20, Sanogo ne, McNeace 2, Pecchia 5, Gallo ne, Poeta ne, Spagnolo 19, Tinkle 15, Cournooh 9, Miller 14. All. Galbiati

Carpegna Prosciutto: Drell ne, Moretti 14, Tambone, Camara, Zanotti 4, Sanford 18, Larson 6, Demetrio 5, Delfino 18, Jones 23 All. Banchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here