Cremona insegue per 38′ ma trova la vittoria grazie al neo acquisto Starks

Cremona insegue per tutto il match ma nel finale si dimostra cinica e recupera lo svantaggio e infila il canestro della vittoria grazie a Starks. La Betaland comanda per tutto il match ma poi nel finale sbaglia i canestri decisivi per mantenere il vantaggio in trasferta.

di Riccardo Vecchia

Cremona insegue per tutto il match ma nel finale si dimostra cinica e recupera lo svantaggio e infila il canestro della vittoria grazie a Starks. La Betaland comanda per tutto il match ma poi nel finale sbaglia i canestri decisivi per mantenere il vantaggio in trasferta.

Quintetti:

Capo D’orlando: Ilievski, Stoianovic, Jasaitis, Bowers, Oriakhi  

Cremona: Cazzolato, Turner, Washington, Dragovic, Biligha

Cronaca della partita:

1° Quarto: Bowers e Oriakhi prendono per mano Capo D’Orlando trascinandola con punti e assist. Cremona fatica a trovare buoni tiri e infatti trascorrono più di tre minuti prima di un canestro dei biancoblù. Ancora la coppia di americani della Betaland permette agli ospiti di portarsi in vantaggio 10-4 al sesto minuto. La Vanoli proprio non riesce mai a trovare il fondo della retina e così Capo D’Orlando ne approfitta per scappare nuovamente grazie ai liberi di Boatwright e Basile. Nel finale McGee e Basile sbagliano due tentativi da tre punti e così il primo quarto si chiude sul punteggio di 18-8 per la Betaland.

2° Quarto: Mcgee prova a scuotere Cremona ma Capo D’Orlando è padrona del campo con le triple di Basile e Boatwright allunga fino al +14 del terzo minuto. Entra in ritmo Turner per la vanoli che realizza due triple pesantissime e con una schiacciata di Mcgee, Cremona entra in ritmo; Capo D’Orlando però trova sempre i controparziali che le permettono di difendere la propria doppia cifra di vantaggio. In un minuto però cambia tutto con Washington e il solito McGee che realizzano una serie di canestri che permettono di riagganciare gli ospiti. Il primo tempo si chiude così sul punteggio di  35-33 per la Betaland.

3° Quarto: La Vanoli prosegue il suo buon momento e grazie a Starks e Mcgee impatta a quota 39 dopo tre minuti di gioco. Ancora una volta però Capo D’Orlando si dimostra solida e cinica nel ricacciare lontano gli avversari grazie ai lampi di Boatwright ; la guardia americana guida la Betaland ad un parziale che fissa il +10 al quarto minuto.  Dragovic con le sue triple riaccende la Vanoli ma dalla lunetta i siciliani riescono a difendere il proprio bottino. Nel fianale la tripla di Turner scheggia il ferro e così il terzo quarto si chiude sul punteggio di 59-52 per Capo D’Orlando.

4° Quarto:  Uno scatenato Mcgee permette a Cremona di tornare a contatto fino al-2. La Betaland però riesce sempre a trovare quel canestro che le permette di mantenere la testa della partita; al quinto minuto la Vanoli ha un problema con i propri centri, Biligha a quota 5 falli e con Cusin a quota 4. Con un quintetto più basso Cremona riesce ad essere maggiormente reattiva e così con una tripla di Dragovic riesce a trovare il primo vantaggio della partita all’ottavo minuto. Boatwright trova una grande tripla che fissa il +1 mentre dall’altra parte Cremona commette infrazione di 24”. Boatwright prova la tripla del ko ma la sbaglia ed ecco che il neo arrivato Starks infila il jumper del sorpasso lasciando a Capo D’orlando solo 2 secondi di gioco. Nicevic prova il tiro della vittoria ma il ferro lo sputa e così vince Cremona per 74-73.

MVP BasketInside.com:Tyrus McGee

Vanoli Cremona  74-73 Betaland Capo D’Orlando

Vanoli Cremona: 13 Dragovic, 8 Starks, 5  Mian, 4 Gaspardo, 6 Cusin, Cazzolato, 7 Washington, Biligha, 23 McGee, 8 Turner, All. Pancotto

Betaland Capo D’Orlando: Galipò ne, 7 Stojanovic, 5 Basile, Ilievski, Laquintana, 6 Nicevic, 21 Boatwright, 4 Jasaitis, Munafò ne, 13 Bowers, 8 Oriakhi, 9 Nankivil. All. Di Carlo

Fotogallery a cura di Maura Tonghini

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy