Debutto vincente per Bucchi: Cantù strappa il derby a Varese

Cantù fa suo il derby contro Varese e va 2-0 negli scontri diretti.

di Daniele Tagliabue, @Danyboy1991

Respira Cantù. Debutto vincente per coach Piero Bucchi che alla prima al timone dell’Acqua San Bernardo trova due punti fondamentali nello “spareggio” salvezza. I padroni di casa mettono così il 2-0 negli scontri diretti, con Varese che resta così fanalino di coda infilando la sesta sconfitta consecutiva.

Cantù: Smith, Gaines, Pecchia, Leunen, Bayehe
Varese: Ruzzier, De Nicolao, Strautins, De Vico, Scola

CRONACA – C’è subito una novità in casa canturina, con il debutto di Bayehe nello starting five. Bulleri lancia invece De Nicolao nello starting five, complice l’assenza di Douglas e Beane. Il botta e risposta Strautins-Pecchia inaugura il derby. Gaines dall’arco firma il vantaggio canturino, ma Scola e De Nicolao firmano il sorpasso. Leunen impatta a quota 10, ma sono nove punti in fila di Smith a lanciare i canturini sul 19-14. Varese però resta in scia e con i punti di Morse e Scola chiude la prima frazione sotto 27-24. Nel secondo periodo Cantù prova a staccarsi con Gaines prima e Procida poi, ma Morse e De Vico rispondono per le rime per il 35-33. Si sblocca anche Procida dall’arco con due triple, ma De Vico non è da meno e riporta a meno tre i suoi compagni con l’undicesimo punto personale. Mini break dei brianzoli, con Gaines e Smith a firmare il 48-42 all’intervallo. Scola da un lato e Gaines dall’altro riaprono la partita dopo la pausa lunga. L’Acqua San Bernardo ha però un altro volto e con Gaines e Leunen scappa subito a più otto, obbligando Bulleri a chiamare minuto di sospensione. De Vico risponde subito presente con l’ennesima tripla personale, ma il canestro di Bigby-Williams e la bomba di Pecchia regalano alla formazione di Bucchi il 59-49. Strautins e De Nicolao riducono il passivo, ma la tripla di Leunen ricaccia Varese sul meno sette. Johnson e Thomas provano ad allungare il margine, ma Morse e compagni non mollano e a dieci dal termine è 71-66 il punteggio a Desio. Nell’ultima frazione è Johnson a prendere in mano Cantù, infilando due triple nel giro di poco che lanciano i padroni di casa a più nove, sul 81-72. Leunen mette il più undici da sotto, obbligando così Bulleri a chiamare minuto di sospensione. La trama però non cambia con Thomas e Procida che danno la spallata che vale il massimo vantaggio canturino, sul 90-74 a tre minuti dal termine. Il finale serve solo a sancire il punteggio definitivo: Cantù s’impone 97-82.

MVP BASKETINSIDE.COM: Leunen
CANTU’ – VARESE 97 82

Cantù: Leunen 10, Procida 16, Smith 18, Thomas 8, Gaines 17, Baparape ne, Bigby Williams 4, Lanzi ne, Bayehe 2, Pecchia 7, Johnson 15, Caglio ne. All. Bucchi

Varese: Morse 8, De Nicolao 18, Jakovics 12, De Vico 17, Virginio, Strautins 4, Librizzi ne, Scola 14, Ruzzier 4, Ferrero 5, Van ne. All.Bulleri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy