Delas doma Venezia, l’Orlandina sorride

Non bastano 40′ al PalaFantozzi, Delas regala due punti ai suoi dopo un supplementare.

di Antonino Garramone

BETALAND CAPO D’ORLANDO – UMANA REYER VENEZIA 90-82

Match stellare al PalaFantozzi, in quello che è l’anticipo delle 12. Non sono bastati 40 minuti per decretare un vincitore. E’ servito un supplementare di strapotere assoluto di Delas per regalare però la vittoria alla Betaland. Partita a ritmi altissimi sin dal primo quarto. Agli ospiti non basta un monumentale Peric da 20 punti e 27 di valutazione. L’MVP come anticipato è Delas, che regala prima l’overtime, e poi la vittoria ai suoi.

Primo quarto: Partono forte gli ospiti, mani calde dall’arco, 6-9. Mini-parziale di 5-0 griffato Ivanovic, parità a quota 11. Grandi percentuali per Bramos in avvio, altra tripla, 17-18 e nono punto personale. Entra bene in partita Tepic, tap-in di Archie, e timeout per coach De Raffaele. L’ultimo squillo del quarto è di Tepic, 26-25 al primo riposo.

Secondo quarto: Ritmi alti in avvio di secondo quarto, con Venezia che ritrova il pari grazie all’ex Roma Ejim. Troppi errori in questa fase del match, con la partita che si sposta in lunetta; en plein di Perl e Peric, 34-36. Si accende Diener dai 6,75, con la Betaland che mette ancore il naso avanti. Bene dietro, veloce in contropiede Capo d’Orlando, Delas costringe al timeout Venezia. E’ avanti la Betaland all’intervallo lungo, 44-40.

Terzo quarto: Ritmi ancora altissimi, con il match che non vuole un padrone. Costruiscono bene le due squadre, con Peric e Delas che salgono in cattedra e portano avanti le rispettive compagini a suon di tagli e canestri. Qualche distrazione di troppo costringe coach Di Carlo al timeout sul 57-55. Mette il naso avanti Venezia, complice la tripla di Filloy. E’ parità all’ultimo riposo, 60-60.

Quarto quarto: Non si spostano gli equilibri. Antisportivo a Filloy che può costar caro alla Reyer, Ivanovic e Diener regalano il +4 ai padroni di casa. Si butta dentro Peric, strepitoso a segnare e a chiudere il gioco da tre punti. Tripla di clamorosa importanza di Filloy, 73-72 a 3′ dalla fine, timeout per coach Di Carlo. Sorpasso Venezia con Peric, controsorpasso Betaland con Diener, altro timeout. Appoggia a tabella Delas per il 77-77. E’ overtime al PalaFantozzi.

Overtime: Comincia nel segno di Delas questo supplementare. Tripla straordinaria di Stojanovic, 84-80 a 2′ dall’ultima sirena. Penetrazione mortifera di Diener, amico del tabellone, 87-80. Pasticcia clamorosamente Venezia con Ejim e Peric e vede allontanarsi il match.

Capo D’Orlando: Laquintana 1, Diener 17, Iannuzzi 4, Delas 19, Perl 4, Ivanovic 18, Nicevic ne, Tepic 10, Stojanovic 7, Galipò ne, Archie 7. All.: Di Carlo

Umana Reyer Venezia: Haynes 15, Hagins 6, Ejim 11, Peric 20, Bramos 11, Visconti 0, Miaschi ne, Filloy 6, Ress 0, Ortner 4, Viggiano 4, McGee 5. All.: De Raffaele

MVP: Mario Delas con 19 punti e 7 rimbalzi.

Fotogallery a cura di Janira Galipò

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy