Derthona domina fin dal primo minuto, notte fonda per Reggio Emilia

0

Il primo periodo di altissima qualità, la costanza e la continuità nei trenta minuti successivi danno alla Bertram Derthona il secondo successo consecutivo in campionato. La formazione allenata da De Raffaele indirizza la gara sin dalle battute iniziali, respinge i tentativi di rientro avversari per tutti i quaranta minuti. I canestri assistiti (25 su 33), i sei giocatori in doppia cifra (Severini, Dowe, Kamagate, Baldasso, Dowe, Kamagate, Ross e Weems) e i soli 64 punti concessi al sesto attacco del campionato sono le chiavi di un successo meritato.

Avvio di gara di grande energia della Bertram, che trova in Severini e Straūtins i terminali offensivi dell’allungo iniziale. La grande intensità difensiva dei bianconeri si unisce alla fluidità nella metà campo offensiva (8 assist su 10 canestri) e consente ai Leoni di allungare sino al 26-4 della prima sirena. Nel secondo periodo la gara prosegue con lo stesso leitmotiv, in cui la Bertram comanda e controlla con autorevolezza, dilatando ulteriormente il gap sino al 44-19 dell’intervallo.

Al rientro dagli spogliatoi, sono ancora coralità e intensità le chiavi della gara per il Derthona, che aumenta ancora il proprio vantaggio sino al 66-36 del 30’. Nell’ultimo quarto i Leoni trovano il contributo di tutti i giocatori impiegati e si impongono 93-64.

Bertram Derthona-UNAHOTELS Reggio Emilia 93-64 (26-4, 44-19, 66-36)

Derthona: Zerini 1, Ross 10, Dowe 13, Candi, Tavernelli ne, Straūtins 5, Baldasso 11, Kamagate 12, Severini 17, Weems 10, Thomas 8, Radošević 6. All. De Raffaele

Reggio Emilia: Weber 15, Camara ne, Cipolla, Hervey, Galloway 21, Faye 7, Smith ne, Uglietti 2, Atkins 5, Vitali 7, Grant 5, Chillo 2. All. Priftis

Così coach Walter De Raffaele al termine della gara: “Credo siano doverosi i complimenti ai miei giocatori per la continuità avuta in difesa nei quaranta minuti, non lasciando spazio al talento di Reggio Emilia. L’idea di abbinare le prestazioni alle vittorie è un elemento molto importante per il prosieguo di una stagione che come sempre è dura e in cui ogni gara conta qualcosa per chiunque. Molto importante che i giocatori trovino soddisfazione nel difendere per poi liberare il proprio talento in attacco. Non guardiamo la classifica, giochiamo una partita alla volta, continuando a essere umili e affamati e avendo questa attitudine. Possiamo migliorare sulle palle perse non forzate e sull’esecuzione offensiva: stiamo lavorando bene e dobbiamo proseguire così. Vorrei ringraziare il pubblico che si sta riavvicinando e appassionando: ci deve essere una osmosi tra squadra e pubblico, perché l’appoggio è fondamentale”.

UFFICIO COMUNICAZIONE

BERTRAM DERTHONA BASKET TORTONA