SF G4 – Difesa dolomitica, Trento strappa gara 4 a Milano e vede la finale

0

La Dolomiti Energia Trentino sfrutta bene il fattore campo e si impone in gara 4. Un’altra ottima prestazione in difesa grazie all’intensità dei ragazzi di coach Buscaglia per non parlare dell’attacco. Con Gomes e Hogue in queste condizioni di forma Repesa dovrà inventarsi qualcosa per fermare il giro palla di Trento. Milano avrà l’occasione di rifarsi in casa ma con tre match point a disposizione i bianconeri le proveranno tutte per portare a casa la serie e conquistare una finale scudetto storica per la società di piazzetta Lunelli.

TRENTO: Sutton, Craft, Gomes, Hogue, Shields.

MILANO: Hickman, Pascolo, Cinciarini, Sanders, Tarczewski.

PRIMO QUARTO: Squadre contratte ma gara gia molto avvincente fino dalle prime battute. Beto Gomes comincia bene da tre punti, ma lo fa anche Sanders portando il risultato sul +1 (3-4). Hickman lasciato tutto solo dietro ai 6,75 non si lascia intimorire e spara la bomba del +2 (4-6). Sanders e Sutton non riescono a metterne dentro una. Ci pensa la coppia Craft-Gomes con un alley oop micidiale a regalare il primo break a Buscaglia (12-7). Kalnietis interrompe il momento buono di Trento con una tripla in transizione difficilissima (14-10). Palla ancore nelle mani dei lombardi dopo un’ottima difesa. Ottima giro palla e ancora una volta bomba di Hickman (14-13). Primo quarto che si conclude sul punteggio di 18–15 per i padroni di casa senza particolari emozioni.

SECONDO QUARTO: Milano agguanta subito il pari grazie ad un lavoro formidabile di Mclean sotto canestro. Prende due rimbalzi in attacco fondamentali per riportare sotto i rossoneri. Dall’altra parte però è il capitano di Trento, Forray a dare fuoco alle polveri. 21-20 Dolomiti Energia, partita piacevole ma molto fallosa da parte di tutte e due le squadre. Repesa e Forray si attacano a parole, gli arbitri chiamano doppio tecnico. Situazione certamente più favorevole a Milano che si trova in bonus a 7 minuti da giocare prima della pausa (23-21). Sutton si sblocca e ne mette due di Fila, I padroni di casa allungano e Repesa saggiamente ferma il gioco (26-21). Milano esce male dal time-out perdendo palla malamente, Gomes ne approfitta realizzando altri due punti (28-21). La Dolomiti Energia va addirittura sul +11 quando Lechthaler decide di schiacciare in faccia a Sanders (33-22). Flaccadori si inventa una tripla impossibile mentre dall’altra parte Tarczewski inchioda in testa a Sutton. Partita splendida da entrambi i lati del campo con i bianconeri a comandare il gioco (35-24). La Dolomiti Energia mantiene il +12 di margine quando mancano due minuti alla fine del quarto. I biancorossi riescono ad accorciare a -8 causa due palle perse molto generose dei trentini (39-31). A metà gara, Dolomiti Energia avanti di 9 (42-33).

TERZO QUARTO: Trento riesce a tenere il gap di vantaggio nella prima parte di terzo quarto. Mclean come nel secondo periodo di gioco taglia fuori tutti a rimbalzo in attacco e conquista canestro e fallo (44-37). Shields dopo tantissime forzature trova finalmente una tripla importantissima in questo momento della gara. Sutton ruba palla ad Hickman e si invola in contropiede. Fallo obbligato di Mclean e tabellino che recita 49-37 per i padroni di casa. L’Ea7 è completamente fuori giri. Altro attacco sprecato ed ancora Gomes a punire (51-37).A nulla serve il time-out di Repesa, Forray e compagni continuano ad imporre il proprio gioco (55-38). Kalnietis prova a rendere meno pesante il parziale con l’ennesima tripla della sua partita (59-41). La Dolomiti Energia è in un momento di trance agonistica incontenibile, +19 contro i campioni d’Italia (63-44). 7-0 di parziale per Milano che con un colpo di reni tenta di tornare in partita nei minuti finali del quarto (66-50).

QUARTO QUARTO: Se Milano non è ancora completamente nella fossa lo deve a Kalnietis ed ai suoi canestri da tre punti (68-55). L’Ea7 continua a perdere palle banali mentre l’Aquila ne approfitta con Hogue che sotto canestro sta sera è incontenibile (72-57). Gomes mette un canestro pazzesco su rimessa a cui risponde Hickman, i biancorossi ci credono ma ora devono giocare anche contro il cronometro (75-60). Buscaglia e soci non concedono tregua agli avversari. Shields si invola in aria, canestro e fallo per lui (79-60). Due minuti al termine, sotto di 19 Milano cerca una reazione con l’alley oop mostruoso di Abass, l’unico dei suoi a non smettere mai di crederci (79-62). L’incontro termina sul punteggio di 88-64  per i padroni di casa, Trento vuole la finale e sta sera l’ha dimostrato.

MVP BASKETINSIDE.COM: Beto Gomes

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO – EA7 MILANO: 88-64

Parziali: 18-15, 24-18, 24-17, 22-14

Trento: Craft 6, Sutton 9, Baldi Rossi 0, Moraschini 0, Bernardi 0, Forray 5, Flaccadori 10, Gomes 21, Hogue 12, Lovisotto 0, Lechthaler 6, Shields 16, All. Buscaglia.

Milano: Hickman 11, Pascolo 1, Macvan 8, Kalnietis 14, Abass 4, Sanders 8, Tarczewski 7, Cinciarini 0, Fontecchio 2, Mclean 9, Cerella 0, All. Repesa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here