F G5 – Venezia comanda per 40′ e si guadagna il match point contro Sassari

F G5 – Venezia comanda per 40′ e si guadagna il match point contro Sassari

La Reyer guida per tutta la durata del match e si avvicina ulteriormente ad un altro scudetto; la prossima sarà una gara da dentro o fuori per la Dinamo

di Alessandro Kokich

In un chiassosissimo e caldissimo Taliercio, va in scena il quinto atto della finale scudetto; le due compagini ormai hanno imparato a conoscersi e daranno vita ad una miniserie da 3 gare per decidere chi avrà lo scudetto cucito sul petto nella prossima stagione. Da segnalare che questa gara è la 44esima di Bramos nei playoff, che fa di lui il giocatore con più partecipazioni alla post season nella squadra di De Raffaele. I lagunari mettono il naso avanti fin dalle prime battute di questo match, riuscendo a limitare la fisicità di Cooley e limando il dislivello nella voce dei rimbalzi offensivi catturati, il quale è stato un dato fondamentale in questa serie.

Quintetti:

Venezia: Stone, Haynes, Bramos, Biligha, Vidmar

Sassari: Smith, McGee, Pierre, Thomas, Cooley

 

1° QUARTO: Dopo un inizio avido di canestri, la Reyer comincia con concentrazione questa gara 5 portandosi sul 9-3 dopo 4 minuti, a fronte di una fortunosa tripla biancoblu. Sassari è solo Thomas, che segna 10 punti sui primi 12 mentre i reyerini, dopo il break iniziale hanno trovato solo una tripla di Haynes. I locali sfruttano l’assenza di Cooley gravato di 2 falli e trovano due facili canestri da dentro l’area a 90 secondi dal termine della frazione; i sardi tremano dalla lunetta mentre i lagunari giocano un buon basket e si meritano ampiamente il vantaggio ottenuto dopo 10’: 21-14

 

2° QUARTO: Al rientro in campo, i ritmi si alzano immediatamente con Tonut e Cerella che colpiscono in contropiede con Magro e Carter che impediscono l’allungo in doppia cifra, sul 26-17. Dopo 2 minuti, un contatto sulla coscia di Gentile, fa uscire il giocatore zoppicante; al suo posto rientra Thomas, unico faro in questa gara per Pozzecco, mentre dall’altra parte Tonut, ancora vittima dei forti mal di testa che lo hanno colpito durante le semifinali fa segnare il momentaneo +12, subito accorciato da Spissu che firma 5 punti, un assist e una palla recuperata nel giro di un minuto per il 32-29 al 17’. Daye segna il +4, Thomas pareggia i conti e dopo due tiri del possibile vantaggio per gli ospiti, Tonut chiude la prima metà di gara sul 38-34.

 

3° QUARTO: Vidmar fa valere la sua mobilità contro Cooley mentre Bramos fa quello che gli riesce meglio siglando altri 3 punti; il pivot sardo perde di lucidità e si innervosisce commettendo fallo antisportivo. Il greco continua ad essere in fiducia e porta il break della sua squadra sul 10-0. McGee e Thomas fanno sbloccare gli isolani, seguiti poi da altre due triple di Spissu che pareggia il break reyerino tornando a contatto sul 50-46 dopo 26’. Daye torna a segnare e seguito da Tonut firma il nuovo +8, sfruttando il quarto fallo di Thomas; De Nicolao risponde a McGee e Spissu facendo mantenere alla squadra granata 7 punti di vantaggio dopo 30’ col punteggio che recita 60-53.

 

4° QUARTO: Pierre esce dall’anominato e si carica i suoi sulle spalle portandoli a -3, Daye e Tonut non si fanno intimorire e pungono dall’angolo per il 66-57. Anche Cooley riesce a trovare i primi 2 canestri personali a 6’ dalla fine ma la vena realizzativa Austin Daye non accenna a fermarsi firmando l’undicesimo punto in questa frazione; Smith troppo pasticcione regala la palla del 73-64 al numero 9 locale. Sassari non ne ha più, Haynes inchioda, Thomas torna a stamparsi su una coriacea difesa lagunare, De Nicolao firma il 78-65 finale; la Reyer conquista il terzo vantaggio nella serie e si potrà gioca il match point a Sassari tra due giorni.

 

MVP Basketinside: Austin Daye (20 punti, 3/4 da 3, 7 rimbalzi)

 

UMANA REYER VENEZIA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI: 78-65 (21-14, 17-20, 22-19, 18-12)

Venezia: Haynes 10, Stone 2, Bramos 11, Tonut 15 , Daye 20, De Nicolao 8, Vidmar 5, Biligha, Giuri, Mazzola, Cerella 5, Watt 2 All. Walter De Raffaele

Sassari:

Spissu 17, Smith 6, McGee 6, Carter 1, Devecchi ne, Magro 2, Pierre 4, Gentile, Thomas 20, Polonara 5, Diop ne, Cooley 4 All. Gianmarco Pozzecco

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy