F8 2020 QF – Pandemonio Fortitudo, è semifinale! Sims, Aradori e Fantinelli abbattono Brescia

F8 2020 QF – Pandemonio Fortitudo, è semifinale! Sims, Aradori e Fantinelli abbattono Brescia

Un grandissimo ultimo quarto della Fortitudo Bologna consegna la vittoria alla squadra bolognese. Brescia sbaglia troppo ed è eliminata dai colpi di Aradori, Fantinelli e Sims.

di Matteo Andreani, @matty_vanpersie

Germani Brescia e Fortitudo Bologna si sfidano in questo ultimo quarto di finale della Coppa Italia 2020. Dopo l’entusiasmante finale tra Brindisi e Sassari, che ha visto uscire vincente la Happy Casa, da questa sfida uscirà la sfidante degli uomini di Vitucci.

QUINTETTO GERMANI BRESCIA: Vitali, Abass, Horton, Moss, Cain.

QUINTETTO POMPEA FORTITUDO BOLOGNA: Fantinelli, Robertson, Aradori, Leunen, Sims.

PRIMO QUARTO:

Ritmi completamente differenti rispetto alla partita precedente in cui ha visto trionfare Brindisi su Sassari. Si cerca molto il post da entrambe le parti. Fa paura Henry Sims alla difesa bresciana, considerando il potere fisico del lungo fortitudino. Ottimo l’inizio di Luca Vitali, al centro del gioco della Germani e sempre abile a sfruttare il Pick and Roll. La Effe però reagisce al buon inizio di Brescia e mette il naso avanti nel finale di quarto con il duo Aradori-Sims sugli scudi. Tanto equilibrio, come ormai siamo abituati a vedere in questa competizione e battaglia su ogni pallone tra le due squadre. Dopo 10 minuti il punteggio recita 17-17.

SECONDO QUARTO:

Si continua a segnare poco, con percentuali non entusiasmanti dal campo. Brescia è alle prese col solito problema Sims, lungo difficilissimo da marcare, mentre la Effe si dimostra sin qui di un’ottima compattezza, difendendo bene l’area e non concedendo tiri facili. Si accende DeAndre Lansdowne ed è il principale autore del primo tentativo di allungo bresciano. Timeout di Coach Antimo Martino con 6 minuti da giocare e la Fortitudo sotto di 4. Al rientro in campo, grande reazione dei bolognesi con un parziale di 5-0 ed è ennesimo controsorpasso. Non c’è un vero leader tra i marcatori della Germani, con tutti i punti ben distribuiti omogeneamente. All’intervallo è 34-33 in favore della Germani Brescia.

TERZO QUARTO:

Tanti errori in questa apertura di terzo quarto da parte di entrambe le squadre. Si inceppa l’attacco della Effe e ne approfitta Brescia. Vitali e Lansdowne spingono sull’acceleratore e colpiscono la Effe, che sbanda e accusa il colpo. Fantinelli reagisce con l’orgoglio, segnando un paio di canestri complicati che sono puro ossigeno per la Fortitudo. Scaramucce tra Esposito e gli arbitri, con alcuni contatti contestati dal coach bresciano. Cinciarini subisce fallo su tiro da 3 punti e arriva anche il tecnico ad Esposito, promesso poco prima dalla terna arbitrale. Se la Effe riesce a tornare a contatto, l’antisportivo di Daniel su Sacchetti la fa allontanare nuovamente sul -7, in un parziale interamente firmato Brian Sacchetti. Tantissimi contatti e proteste per qualsiasi fischio in questo quarto, con la partita che man mano si va incattivendo. A 10 minuti dal termine è +3 Germani Brescia, con il buzzer di Cinciarini che fa esplodere il pubblico di fede fortitudina.

ULTIMO QUARTO:

Il quarto finale si apre con una super giocata di Pietro Aradori che segna da 3 punti con il fallo per una giocata 4 punti e per il -2 Fortitudo. Brescia non sta a guardare e reagisce con David Moss, fondamentale in entrambi i lati del campo per Coach Esposito. Si alza di livello il match in questa ultima frazione, con notevoli giocate da entrambe le parti. Ritmi frenetici ma anche forzature e palle perse in questo momento della gara. La Effe non molla e con la tripla di Mancinelli è di nuovo -2 a 6 minuti dal termine. Sims domina sotto canestro ma è colpevole di qualche palla persa di troppo. Botta e risposta tra le due squadre in un finale di partita incandescente, come il clima sugli spalti. Daniele Cinciarini segna col fallo per il +3 Effe a 3 minuti dal termine, in una partita dal grandissimo carattere per lui. Blackout totale per la Leonessa, che non segna praticamente più. La Pompea Fortitudo Bologna ha in mano la partita sul +5 a 90 secondi dal termine. Partita terminata? Lansdowne non è d’accordo! tripla sulla sirena ed ennesimo -2. Ma questa Fortitudo non muore mai. L’eroe del finale? Matteo Fantinelli. Il playmaker della Pompea segna una tripla di importanza capitale che vale il nuovo +5 a 1 minuto esatto dal termine. Vitali va a canestro con una complicatissima penetrazione per il -3 Brescia e sul capovolgimento di fronte Mancinelli commette infrazione di passi. C’è speranza ancora per Brescia. Tyler Cain segna in post basso per il -1 a 17 secondi dal termine. Che finale pazzesco! Fantinelli dalla lunetta fa 2 su 2 per il nuovo +3 Bologna. Sacchetti cerca i tre tiri liberi e getta via così l’opportunità del pareggio. La Fortitudo sconfigge Brescia e vola in Semifinale di Coppa Italia dove domani affronterà Brindisi.

 

GERMANI LEONESSA BRESCIA – POMPEA FORTITUDO BOLOGNA 73-76 (17-17, 17-16, 22-20, 17-23)

 

GERMANI LEONESSA BRESCIAZerini 3, Trice, Abass 10, Cain 2, Vitali 14, Laquintana 6, Lansdowne 15, Veronesi, Guariglia, Horton 6, Moss 7, Sacchetti 8. All: Esposito.

POMPEA FORTITUDO BOLOGNA: Robertson 2, Aradori 19, Cinciarini 11, Mancinelli 9, Dell’Osto, Leunen 7, Sims 17, Fantinelli 11, Daniel, Stipcevic. All: Martino.

 

MVP BasketInside – Henry Sims. Dominio assoluto dell’ex Cremona e Roma. 17 punti e 8 rimbalzi per un dominio che i numeri non descrivono a pieno. Nessun lungo di Brescia è in grado di fermare lo strapotere fisico di Sims per la Fortitudo in questo quarto di finale della Coppa Italia. Mattatore assoluto nell’impresa Fortitudo.

 

PROGRESSIVI: 17-17, 34-33, 56-53.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy