Finale thrilling, Varese passa a Reggio ed è sola in vetta

0

Una bella Trenkwalder esce sconfitta contro la capolista Varese, che, in un concitato finale riesce a far suo l’incontro, grazie agli errori di Cinciarini e Taylor allo scadere, ma forse anche a fischiate un po’ dubbie della terna arbitrale. Reggio ha dimostrato anche questa sera di meritare il 7° posto in classifica che occupa e che i playoff sono alla portata. Varese non gioca una gran partita, ma grazie al suo roster di indubbio valore riesce a sopperire a giornate negative di qualcuno dei suoi e di riprendersi la testa della classifica, persa la settimana scorsa in quel di Sassari.

 1° quarto

Reggio parte forte con un 6-0 firmato da Slanina, Varese si aggrappa a Dunston e a Sakota per tentare di non far scappare i padroni di casa. Al 4° è proprio Dunston con 5 punti consecutivi a firmare il pareggio sul 10 pari con schiacciata finale. Rush compie il sorpasso al 6° ma è subito ripreso da Brunner, un nuovo canestro dalla lunga distanza di Sakota ed un alley-oop di Banks portano Varese al + 5 all’8°( 12-17) costringendo Menetti a chiamare time out. Nel finale sono i giovani Cervi e Silins a replicare a Banks, ma nulla possono sull’ennesima tripla di Sakota allo scadere.

 2° quarto

L’avvio di secondo quarto e terribile per i biancorossi locali, De Nicolao e Sakota infilano due triple consecutive ed al 2° minuto portano Varese sul +11 ( 17-28). Altri 2 minuti e l’accoppiata Green Ere sanciscono il + 14 (19-33)  massimo vantaggio dell’incontro. A questo punto Taylor decide di dare la carica ai suoi ed infila 5 punti consecutivi, riportando Reggio al -9 (24.33). A completare l’opera di riaggancio ci pensano Cinciarini e Brunner ed a metà quarto il punteggio e di 33 a 28 per Varese. Vitucci prova scuotere i suoi che sembrano in balia degli avversari buttando nella mischia Polonara che ripaga confezionando con Ere il nuovo +9, ma un Taylor in trance agonistica firma altri 5 punti cosecutivi per il -4 reggiano ( 33.37). All’8° è Ere con una tripla a riportare Varese a +6 ( 35.41) ma la costanza reggiana di Slanina e Brunner consentono ai biancorossi di rimanere a stretto contatto, l’1/2 ai liberi di Sakota sancisce il risultato finale 39-44.

3° quarto

Al rientro dal riposo lungo Reggio parte forte e si porta rapidamente al -1 con un canestro di Cinciarini, Varese in questa prima parte è solo Dunston capace di replicare ai locali, e grazie a 4 punti consecutivi riporta i suoi sul +5 ( 45-50). Ora la partita è giocata punto a punto con Reggio che tenta in tutti i modi di riavvicinarsi, ma Varese grazie ad un Banks immarcabile tiene a debita distanza i padroni di casa. Il quarto fila via veloce  sino a 1’21” dalla fine quando prima Bell e poi Taylor confezionano il -1 reggiano ( 60-61). Vitucci chiama time out ma è ancora Taylor a firmare il sorpasso a 42” dalla fine, che però viene vanificato dal canestro sulla sirena di Rush per il 62-63 finale.

4° quarto

Inizia l’ultimo quarto e Reggio sembra poter cambiare la gara con 5-0 nei primi 2 minuti di tempo consentendo di portarsi sul +4 (67- 63), ora è Varese costretta ad inseguire e deve dare il massimo per rimanere a contatto dei reggiani. Polonara e Duston replicano a Jeremic e Cinciarini e l’incontro sembra rimanere sempre su binari di vantaggio reggiano molto risicato. Il 4° fallo di Brunner è una tegola per i biancorossi locali che infatti pagano cara, costringendo Menetti a toglierlo dopo solo 4 minuti di gioco. Ere e Polonara confezionano a 2’30 dalla fine prima l’aggancio e poi il sorpasso sul 73-74. Sul 5° fallo di Brunner, a  cui viene fischiato un fallo in attacco, si chiude la sua partita a 1’41” dalla sirena. In un finale bollente, Ere  a 36” dalla fine porta Varese sul + 3 (73-76) con un canestro dalla media, mentre Taylor fa solo 1/2  dalla linea della carità a 12” dalla fine. Ere lo imita e consente a Reggio di avere la palla del pareggio con Varese che non riesce a commettere fallo. La Trenk però spreca 2 volte la tripla dell’overtime, prima con Cinciarini e poi con Taylor, chiudendo con l’amaro in bocca, mentre è festa per Varese: primato solitario e la sconfitta a Sassari è solo un ricordo.

TRENKWALDER REGGIO EMILIA – CIMBERIO VARESE 74-77

TRENKWALDER REGGIO EMILIA : Jeremic  4,  Taylor 23, Brunner 10, Antonutti 6 ,Bell 7,Veccia, Filloy  2  , Slanina 8 , Cerv 2 , ,Silins  ,3 Cinciarini  9. Allenatore Menetti

CIMBERIO VARESE : Sakota 13  , Banks 11, Rush 4  , Talst   , De Nicolao 3  , Green  2 , Balanzoni  i  , Bertoglio  , Cerella  , Ere 15  , Polonara  7 , Dunston  22 . Allenatore Vitucci

Arbitri : Seghetti, Sahin, Martolini

Spettatori :  3511

Mvp Basketinside : Donell Taylor (23 punti, 10 rimbalzi, 24 di valutazione)