Gaines azzanna Sassari, Cantù si congeda con una vittoria

0

Trascinata da un mostruoso Gaines da 43 punti e una sontuosa prova offensiva da 106 punti con 18/34 da tre punti, Cantù ferma Sassari costringendola al quinto posto in graduatoria playoff. Agli ospiti non basta la super prova di Treier, protagonista con 16 punti e il solito Spissu, ultimo a mollare tra le fila del Banco di Sardegna.

Cantù: Johnson, Gaines, Procida, Leunen, Radic
Sassari: Spissu, Gentile, Treier, Bendzius, Bilan

CRONACA – E’ la tripla di Treier ad aprire la contesa. Johnson risponde con la stessa moneta, ma son due triple di Gaines a firmare il primo break interno, sul 9-6. Il numero zero canturino continua con l’ottimo feeling dalla lunga distanza, con altre due triple per il 15-9 a metà frazione. Sassari ricuce con Spissu, ma Johnson ricaccia gli ospiti a meno sei. Kruslin dall’arco rimette in scia i compagni, con il Banco di Sardegna che limita i danni chiudendo sotto 25-22.

Ad aprire la seconda frazione sono i due punti di Thomas, seguiti dai cinque punti in fila di La Torre che lanciano i brianzoli sul 34-28. Thomas fa più otto, obbligando Casalone al minuto di sospensione. A suonare la carica per gli ospiti è un ispirato Treier, che sale in doppia cifra segnando il meno tre. L’estone conferma il buon momento avviando anche l’azione che porta Bilan a firmare il meno uno, costringendo Bucchi al timeout. Al rientro c’è però ancora Sassari, con Katic che allunga ulteriormente il parziale con il canestro del sorpasso. Le triple di Thomas e La Torre rimettono al comando la formazione di Bucchi, ma Spissu risponde per le rime con la tripla del 44-42. Cantù continua nel suo show offensivo, con due bombe di Leunen che portano il margine in doppia cifra, sul 54-43. Gentile e Bilan ricuciono lo strappo, ma Gaines beffa la sirena e fissa il primo tempo sul 60-49, con i canturini protagonisti di un irreale 13/19 da tre punti.

Sassari ricomincia nel segno di Treier, protagonista nel 60-53. Procida sblocca i locali, mentre l’inchiodata di Pecchia vale il nuovo +11. Kruslin colpisce dall’arco, ma Procida risponde per le rime con il 67-56. Sfida a suon di triple su entrambi i lati, con quelle di Kruslin e Spissu che tengono in scia gli ospiti, sul 70-65. L’Acqua San Bernardo prova una nuova fuga (81-71), ma Sassari resiste e al trentesimo resta in scia sul 81-73.

Come nel terzo periodo è Bendzius a riaprire le danze negli ultimi dieci minuti. Gentile e Katic propiziano due canestri in fila, riaprendo la contesa sul punteggio di 81-79. Pareggio che si concretizza poco dopo, con Bendzius a segno per l’81-81 con un parziale aperto di 0-11. A spezzare l’inerzia sassarese è la bomba di La Torre, seguita dalla tripla di Johnson per il nuovo più sei. Sassari però trova nuovamente la forza di rientrare con il 2+1 di Spissu, ma il 2/2 di Gaines vale il nuovo più quattro interno. L’asse Spissu-Bilan propizia il meno due, ma Gaines trova l’ennesimo canestro per il 91-87. Botta e risposta Treier-Pecchia, mentre è ancora Gaines a firmare il più sette a tre dal termine. Gentile riavvicina gli ospiti (97-93), ma Gaines si conferma straordinario e firma la bomba del centesimo punto canturino. Spissu, sfruttando il tecnico sanzionato allo stesso Gaines, fa nuovamente meno quattro ma il numero zero canturino si fa perdonare con il nuovo più sei. Spissu fa meno tre sul fronte opposto, ma Thomas trova il più cinque che sa tanto di finale. Gaines intanto rimpolpa il tabellino dai liberi, volando a quota 43 sul referto personale. Ultimo acuto a firma di Bilan, con Cantù che si congeda vincendo 106-101.

MVP BASKETINSIDE.COM: GAINES
CANTU’ SASSARI 106 101

Cantù: Pecchia 13, Gaines 43, Leunen 6, Thomas 12, Johnson 9, Radic 0, Lanzi NE, Bayehe 4, Procida 8, Baparapé NE, La Torre 11, Bresolin NE. All. Piero Bucchi.

Sassari: Gentile 11, Spissu 25, Bilan 17, Bendzius 7, Katic 7, Happ 7, Chessa 0, Treier 16, Re NE, Burnell NE, Gandini NE, Kruslin 11. All. Edoardo Casalone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here