Galloway domina la scena, Reggio Emilia travolge Pesaro

0

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro nel match della 24^ giornata di Serie A alla Vitrifrigo Arena contro la UNAHOTELS Reggio Emilia esce sconfitta per 69-87 al termine di una prestazione deludente, restando così a quota 14 in classifica.

Coach Meo Sacchetti schiera in quintetto Cinciarini, Tambone, Wright-Foreman, Mazzola e Totè mentre coach Priftis punta su Weber, Vitali, Galloway, Faye e Chillo.

Il match parte con i canestri di Chillo e Faye; la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro si sblocca con il libero di Totè. La tripla di capitan Tambone vale il primo vantaggio dei padroni di casa (12-10), poi Smith infila la bomba del 12-17; il primo quarto si chiude sul 14-19.

Il secondo periodo inizia con i quattro punti di Smith e Uglietti: timeout per la panchina pesarese sul 14-23 a 8’43” dall’intervallo, McDuffie piazza il tiro da tre che vale il -6, imitato poco dopo da Atkins. Al 14′ la UNAHOTELS allunga e va sul 19-31: altro timeout per coach Sacchetti a 6’48” da metà gara: McDuffie in schiacciata firma il -10, con coach Priftis che interrompe subito il gioco. Mazzola e Tambone suonano la carica, McDuffie piazza la bomba del -6. Smith permette agli emiliani di tornare in doppia cifra di vantaggio (29-41). Si va negli spogliatoi sul 32-41.

Il terzo quarto si apre con il massimo vantaggio UNAHOTELS (37-57): la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro riduce in parte il gap con la bomba di Bamforth ma Reggio Emilia al 29′ con Smith realizza il 45-65. Al 30′, sulla sirena, ancora Smith mette a segno il canestro del 48-69.

Negli ultimi dieci minuti i pesaresi cercano di tornare in partita ma Reggio Emilia non si fa sorprendere e gestisce bene il margine precedentemente acquisito: il match termina sul 69-87.

Questa a fine match l’analisi di Coach Meo Sacchetti: “Stasera non mi aspettavo di vedere un atteggiamento così vergognoso: mi assumo io le colpe per i giocatori anche se non è possibile fare sempre i soliti discorsi, non riuscendo a vedere capacità di reazione da parte dei miei ragazzi. Vedo apatia, è difficile trovare delle giustificazioni a quanto visto anche in questa partita”.

uff.stampa vl pesaro