Hall e Napier indicano la via, Olimpia Milano senza problemi su Cremona

0

Shabazz Napier festeggia il proprio ritorno segnando 16 punti e in generale dando all’Olimpia il ritmo che cercava nella vittoria, 74-51, su Cremona. L’Olimpia ha giocato un primo tempo difensivamente impeccabile, tenendo la Vanoli a 22 punti, poi non è riuscita a chiudere la partita nel terzo, quando ha tirato meglio, per la scarica di triple della squadra avversaria, soprattutto Wayne McCullough. Così all’inizio del quarto periodo il vantaggio era stato ridotto a sette punti. Ma qui l’Olimpia non ha avuto esitazioni, tornando a difendere con efficacia, concedendo appena quattro punti e dilagando, più 15 a metà del quarto, più 25 dopo il time-out di Coach Cavina, punito con un ulteriore 10-0. Alla fine così c’è stato spazio per tutti incluso il 17enne Diego Garavaglia, alla seconda apparizione in campo.

IL PRIMO TEMPO – Cremona parte bene usando i propri tiratori. McCullough e Adrian centrano subito il bersaglio e la Vanoli scatta avanti 8-4. L’Olimpia, che presenta Shabazz Napier subito in quintetto, risponde alzando il rendimento della difesa. Il parziale è di 8-0 con due canestri in avvicinamento di Napier, poi 10-1. Alla fine del primo quarto con il classico jumper dalla media di Flaccadori costruisce cinque punti di margine, 16-11. Bortolani con una tripla allunga subito, ma Cremona ha un sussulto. Su una palla rubata a metà campo Eboua schiaccia il meno uno forzando il timeout immediato di Coach Messina. Dalla sospensione, l’Olimpia rientra piazzando un parziale di 10-0 che contiene una tripla di Napier e un coast-to-coast di Melli. Pur sbagliando un paio di tiri liberi, Milano va al riposo avanti 32-22.

Shabazz Napier

IL SECONDO TEMPO – L’Olimpia tenta l’allungo decisivo, scappando a più 13 due volte, con due triple di Hall. Ambedue le volte, Cremona risponde con McCullough che ne mette tre consecutivo, sostenuto anche da Zegarowski e infine da Paul Eboua. Così l’Olimpia anziché fuggire si trova la Vanoli ancora alle costole, a meno otto, obbligando Coach Messina al time-out. Al rientro, Milano riparte con un canestro da sotto di Kyle Hines, ma la sesta tripla del terzo periodo, di Zegarowski, riduce il divario a sette punti, 54-47, alla fine del terzo periodo. Melli con una tripla e poi un canestro a rimbalzo d’attacco lancia l’Olimpia nel quarto quarto. Segna anche Napier dalla media, Voigtmann mette una tripla che vale il più 15, 64-49, con sei minuti da giocare. Coach Cavina spende il suo time-out, ma l’Olimpia produce un ulteriore 10-0 con cinque punti di fila di Shields ed esplode a più 25.

OLIMPIA MILANO – VANOLI CREMONA 74-51 (16-11, 32-22, 54-47)

MIL: Napier 16, Hall, 14, Melli 9, Tonut 8, Flaccadori 8, Voigtmann 6, Shields 5, Hines 5, Bortolani 3, Kamagate, Caruso, Garavaglia. All: Messina

CRE: McCullough 21, Zegarowski 9, Golden 6, Eboua 5, Lacey 4, Adrian 3, Pecchia 2, Denegri 1, Piccoli, Zanotti. All: Cavina

Uff stampa Olimpia Milano