I liberi tradiscono Brindisi: la Virtus nel finale sbanca il PalaPentassuglia

0

Dopo il successo contro Napoli che è valso l’accesso alle Final Eight di Pesaro, Brindisi ospita la Virtus Bologna, vittoriosa nell’ultima giornata contro Treviso. Inoltre, le due squadre si ritroveranno anche nei quarti di finale di Coppa Italia.

HAPPY CASA BRINDISI – VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 76-83 (16-19, 23-17, 9-26, 28-21)

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Clark, Visconti, Gaspardo, Adrian, N.Perkins

QUINTETTO VIRTUS BOLOGNA: Pajola, Cordinier, Weems, Alibegovic, Sampson

PRIMO QUARTO:

Parte forte la Virtus: un ispirato Cordinier schiaccia i primi punti della partita, ne segna altri due e Sampson lo segue con i punti del 6-0. La tripla con fallo di Visconti sblocca la Happy Casa che perde, però, Wes Clark per un problema alla spalla. Sul filo dell’equilibrio entrambe le squadre si affidano alla vena realizzativa delle proprie guardie: Redivo per i padroni di casa e Belinelli per gli ospiti. Nell’ultima azione è proprio Belinelli, con un canestro dei suoi, a permettere alla Segafredo di chiudere avanti sul 16-19.

SECONDO QUARTO:  

I secondi 10’ si aprono sempre nel segno di Belinelli e di Sampson, ma pugliesi rispondono subito grazie al duo Chappell-N.Perkins che firmano il -1 (23-24). Un paio di palle perse sanguinose e svarioni offensivi da parte di Brindisi, comporta il +6 ospite firmato da Sampson e Cordinier. Anche in questo caso, la reazione dei ragazzi di Vitucci è veemente: Josh Perkins guida i suoi con un paio di iniziative importanti, segue la tripla del -1 di Chappell (33-34). Spinta da un caldo PalaPentassuglia, la Happy Casa termina il secondo in vantaggio con il buzzer di Redivo: 39-36.

TERZO QUARTO:   

La squadra di Scariolo cambia completamente il volto della partita: la difesa alza i giri e l’attacco trova fluidità con Alibegovic che ne beneficia sparando le triple di un primo allungo importante (45-57). I pugliesi attraversano un periodo in pieno affanno e in totale balia degli ospiti che confezionano un parziale di 17-0. Il libero segnato da Udom e i due punti di Josh Perkins concludono il quarto sul 48-62 per gli ospiti.

ULTIMO QUARTO: 

Gli ultimi 10′ vedono la mossa di Vitucci di schierare a zona i suoi ragazzi: la scelta si rivela efficace con l’attacco bolognese in netta difficoltà. Questa situazione favorisce la Happy Casa anche in fase offensiva dove un super Jeremy Chappell, assistito da Josh Perkins, rimette in discussione la gara (64-66). Quando mancano esattamente 5′ di gioco, Udom scocca la tripla del +1 completando la rimonta (67-66). Il duello tra playmaker si accende: Pajola riporta avanti la Virtus, J.Perkins replica per il nuovo vantaggio sul 69-68. Brindisi avrebbe la possibilità anche di allungare, ma Udom e Adrian fanno 0/4 dalla lunetta che equivale ad un mezzo suicidio sportivo, soprattutto quando hai di fronte una squadra come la Segafredo. Infatti, gli uomini di Scariolo sono cinici e trovano in Cordinier e Weems le bombe della vittoria che ammazzano la partita. Al PalaPentassuglia vince la Virtus Bologna 76-83.

TABELLINO:

HAPPY CASA BRINDISI: Adrian 4 (2/4, 0/1, 8 r.),  J. Perkins 18 (4/5, 2/8, 4 r.),  Ulaneo ne,  Visconti 9 (1/1, 2/4), Gaspardo 6 (3/6, 0/1, 3 r.), Redivo 6 (3/7, 0/2, 4 r.), Chappell 16 (2/2, 4/7, 5 r.), Clark (1 r.), Udom 6 (1/1, 1/2, 2 r.), N. Perkins 11 (3/9, 0/2), Antonaci ne, Fusco ne. All.: Vitucci.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori (4 r.), Belinelli 12 (1/1, 2/10, 1 r.), Pajola 6 (3/4, 0/2, 6 r.), Alibegovic 13 (2/3, 3/5, 1 r.), Ruzzier (0/1, 0/1, 2 r.), Jaiteh 9 (4/4, 7 r.), Alexander, Ceron ne, Sampson 13 (4/5, 2 r.), Cordinier 14 (4/7, 2/4, 3 r.), Barbieri ne, Weems 16 (5/10, 2/6, 7 r.). All.: Scariolo.

BASKETINSIDE MVP: Kyle Weems 16 punti (5/10, 2/6, 7 r.)

PROGRESSIVI: 16-19, 39-36, 48-62, 76-83