Il fattore Harrison trascina Brindisi alla vittoria-salvezza contro Trieste

0

Al PalaPentassuglia, per la 28° giornata di LBA, va in scena un match fondamentale per entrambe le compagini. Brindisi deve vincere per ottenere la salvezza matematica in una stagione complessa, dall’altra parte Trieste vuole continuare il momento positivo, è reduce da tre vittorie consecutive, per consolidare il piazzamento tra le prime otto e raggiungere i playoff.

HAPPY CASA BRINDISI – ALLIANZ TRIESTE 96-87 (22-21, 19-24, 31-24, 24-18)

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Clark, Harrison, Redivo, Udom, Perkins

QUINTETTO ALLIANZ TRIESTE: Davis, Banks, Mian, Grazulis, Konate

PRIMO QUARTO:

Parte bene la Happy Casa con il duo Perkins-Redivo che firmano la maggior parte dei punti brindisini nel primo quarto. Gli ospiti rispondono grazie alle iniziative di Davis e del grande ex della partita Adrian Banks. I ritmi sono alti, prevalgono gli attacchi sulle difese e, nel finale di frazione, Trieste riesce a trovare soluzioni interne importanti sull’asse Grazulis-Delia che permettono il primo vantaggio triestino (19-21). L’ultimo tiro è in mano ad Harrison che spara la tripla del 22-21 per chiudere i primi 10’.

SECONDO QUARTO:  

I lunghi dell’Allianz riprendono da dove avevano lasciato e mettono i canestri del +6 (25-31). Brindisi fatica su entrambi i lati del campo, andando a fiammate con qualche tripla degli italiani, in particolar modo Gentile e Visconti. Gli ospiti sono molto più reattivi, continui nelle due fasi di gioco e mantengono un buon vantaggio che conservano grazie alle triple di Mian. Dopo 20’ Trieste è avanti di quattro lunghezze sul 41-45.

TERZO QUARTO:    

La tripla di Udom apre il quarto, Clark e Harrison entrano finalmente nella gara portando i pugliesi al sorpasso (59-54). I triestini, invece, si affidano a Grazulis e Davis per reagire e piazzare un parziale di 8-0 che significa controsorpasso (67-68). La Happy Casa, però, si riprende subito il vantaggio con il solito Harrison e i due punti di Zanelli che chiudono il terzo periodo sul 72-69.

ULTIMO QUARTO: 

Gli ultimi 10′ vedono i padroni di casa mantenere un prezioso, seppur piccolo, distacco dagli ospiti che non hanno la stessa energia e lucidità dei quarti precedenti. I ragazzi di Vitucci, invece, sembrano molto più nella partita ed è la forza del collettivo a far la differenza per prendere stabilmente il controllo della partita. Il canestro di Zanelli e la tripla di Visconti arrivano nel momento migliore per una Happy Casa che vola sul +7 (85-78). Lo stesso Zanelli, però, a 4′ dal termine commette un ingenuo fallo antisportivo che l’Allianz concretizza parzialmente con l’1/2 dalla lunetta di Delia e i due punti di Grazulis (85-81). In questo momento delicato del match sale nuovamente in cattedra D’Angelo con un canestro da grande attaccante e anche una super difesa per far riprendere fiducia al pubblico del PalaPentassuglia e agli stessi suoi compagni. Il gioco da tre punti confezionato da Udom, su un grande assist di Gentile, sembra chiudere in modo definitivo la contesa, ma Lever non ci sta e appoggia i punti del -5 (90-85). Trieste ha anche in transizione la possibilità di rientrare sul -3, ma Grazulis spreca tutto e dà il via ai festeggiamenti brindisini per una salvezza che viene messa in ghiaccio dai punti finali ad opera di Redivo, Perkins e Zanelli. 96-87 è il risultato finale.

TABELLINO:

HAPPY CASA BRINDISI: Adrian, Gentile 12 (3/6, 2/3, 2 r.), Zanelli 10 (3/3, 0/2, 3 r,), Harrison 19 (4/5, 3/7, 2 r.), Visconti 8 (0/1, 2/4), Redivo 18 (5/10, 2/5, 1 r.), Clark 7 (2/3, 1/3, 2 r.), Udom 12 (2/5, 2/2, 10 r.), Perkins 10 (3/6, 0/1, 6 r.), De Zeeuw ne, Guido ne, Greco ne. All.: Vitucci.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE: Banks 9 (3/5, 1/4, 2 r.), Davis 22 (8/9, 4 r,), Clark 10 (2/3, 2/5, 3 r.), Konate 2 (1/2, 3 r.), Longo ne, Deangeli ne, Mian 6 (0/2, 2/5), Cavaliero, Campogrande (0/1 da 3), Grazulis 16 (4/4, 2/7, 6 r.), Lever 15 (7/10, 3 r.). All.: Ciani.

BASKETINSIDE MVP: D’Angelo Harrison 19 punti (4/5, 3/7, 2 r.)

PROGRESSIVI: 22-21, 41-45, 72-69, 96-87