Il Palaverde torna ad esultare, Treviso ha la meglio su Cremona

0

NUTRIBULLET TREVISO BASKET – VANOLI BASKET CREMONA 96-83 (29-24, 53-54, 76-71)

TREVISO: Russell 12, Bortolani 7, Imbrò 11, Casarin 2, Chillo 2, Sims 22, Sokolowski 9, Dimsa 23, Jones ,7 Akele 1, ne: Poser.

CREMONA: Harris 14, Sanogo 8, McNeace 11, Pecchia, Poeta, Spagnolo 13, Tinkle 17, Cournooh 15, Miller 5, ne: Agbamu, Vecchiola.

I QUINTETTI

Treviso: Russell, Dimsa, Sokolowski, Akele, Jones.

Cremona: Harris, McNeace, Pecchia, Spagnolo, Tinkle.

PRIMO PERIODO

Pronti via e il piano partita di coach Galbiati è subito chiaro: cavalcare il miss match tra Spagnolo e Russell. I primi 7 punti degli ospiti portano tutti la firma del playmaker classe 2003, che mostra il suo repertorio dal post basso e da oltre l’arco. La risposta trevigiana porta il nome di Dimsa che con due triple tiene a contatto i suoi. Il primo quarto corre via veloce a suon di botta e risposta e all’insegna dell’equilibrio nel punteggio, fino a 3 minuti dalla prima sirena, quando Treviso tenta un mini allungo sul +6 (20-14), grazie alle triple di Sokolowski e del neoentrato Bortolani. La Vanoli rincorre senza farsi prendere dal panico e a 45 secondi dal termine del periodo ritrova la parità a quota 24 grazie a Tinkle. Ma gli ultimi secondi parlano chiaramente trevigiano e i canestri di Bortolani e Sims consentono a TVB di chiudere la frazione sul 29-24.

SECONDO PERIODO

Il parziale della Nutribullet si allunga ulteriormente, fino a diventare di 10-0, prima che Galbiati interrompa il gioco con un time out discrezionale (34-24, 9:25). Alla ripresa del gioco, grazie ai canestri si Sanogo ed Harris, i lombardi rientrano ad un possesso di svantaggio ed ora è Menetti a correre ai ripari con un time out (37-35, 6:36). Treviso riparte dal 2/2 di Sims dalla lunetta, ma alla Vanoli bastano poche azioni per ritrovare la parità sul 41-41. Il secondo quarto è più lento e sporco rispetto al primo e questa situazione sembra giovare più agli ospiti che ai padroni di casa. Tutto da rifare per la Nutribullet che vanifica le 10 lunghezze di vantaggio. Sul finire del primo tempo i trevigiani vengono presi per mano dal proprio capitano: Imbrò segna prima tre liberi e poi si sblocca dal campo con una tripla frontale. Ma non è ancora finita e con 1.6 secondi sul cronometro Spagnolo si inventa una tripla da 9 metri di tabella, che porta la Vanoli in vantaggio di 1 punto alla pausa lunga sul 53-54.

TERZO PERIODO

Jones prova a scuotere i suoi dal torpore con una bimane a cui fa seguito Sokolowski con un’altra schiacciata in contropiede, ma la Vanoli è compatta e risponde a sua volta con una schiacciata di Tinkle. TVB ritrova la parità a quota 61 grazie ad una tripla di Dimsa, ma la difesa cremonese sale di colpi e recupera palloni importanti tramutandoli in canestri, aiutata anche dal fatto che la Nutribullet si trova già col bonus esaurito (63-67). In chiusura di quarto Menetti decide di giocarsi la carta del doppio centro e la scelta paga subito ottimi dividendi, prima con i canestri di Jones e Sims e poi con la tripla di Imbrò per il 76-71 all’alba degli ultimi dieci minuti di gioco.

QUARTO PERIODO

Il quarto finale si apre con un parziale di 4-2 per Treviso che porta il punteggio sul 80-73 e Galbiati preferisce parlare immediatamente con i suoi prima che buoi siano scappati. Alla ripresa del gioco è Sims show: l’ex di giornata prima segna una fortunosa tripla benedetta da ferro e tabellone e poi piazza una stoppata degna di una veloce del miglior Lucchetta, Treviso si trova così a +12 e lo staff cremonese si gioca il secondo time out (85-73, 6:30). La Vanoli si sfalda pezzo dopo pezzo, mentre la Nutribullet dilaga nel punteggio arrivando fino a + 17 sul 93-76. Vince la Nutribullet 96-83 e Treviso ritrova quindi il successo e cancella la brutta figura bolognese della settimana scorsa.

MVP BASKETINSIDE

Tomas Dimsa 23 punti, 8/12 dal campo, 4 rimbalzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here