La Dinamo dilaga nel posticipo: asfaltata la Consultinvest Pesaro

di Alessandro Sanna

Il posticipo della 6° giornata di campionato non regala sorprese: la Dinamo Sassari annichilisce i marchigiani della Consultinvest Pesaro che dopo un buon primo quarto si sciolgono come neve al sole sotto gli attacchi di Sanders, MVP con 27 punti, e Logan, 13 punti e 4 assist. Finisce 92-64 per una Sassari che ha saputo sempre rispedire al mittente i tentativi di rimonta pesaresi che fino al terzo periodo erano rimaste virtualmente aperte. Ross e Reddic, autori di una buonissima partita, non sono bastati per contrastare la superiorità evidente della Dinamo che ha dilagato nell’ultimo periodo. La vittoria di stasera riporta la Dinamo in vetta alla classifica in condominio con Reggio Emilia e Venezia: ora per Sassari venerdì arriva Novgorod in una partita che sarà un vero e proprio spareggio per le Top 16 di Eurolega. Pesaro attende invece Capo D’Orlando in una partita fondamentale per la salvezza.

1° QUARTO:

Partono meglio i marchigiani che grazie ad uno scatenato Ross, autore di 7 punti personali, vola sul 3-7, Sassari parte con il freno a mano tirato, ma dopo due minuti di assenza inizia a macinare gioco trascinata da un sontuoso Sanders che trascina i sardi sul primo vantaggio (10-9). Da quel momento Pesaro si spegne e Sassari prende in mano la partita trascinata ancora una volta da Sanders, 12 punti totali, e Logan che portano gli isolani sul 18-11. Nel finale 5 falli di squadra mandano il Banco più volte in lunetta e la zona pesarese non da i suoi frutti: il rientrante Devecchi chiude il tempo con un bel contropiede sulla sirena che sancisce il 24-13 finale.

2° QUARTO:

Logan e Sacchetti aprono il secondo periodo con due bombe di fila che fanno volare Sassari sul +17 e costringono Dell’Agnello ad un doveroso timeout. Dopo la strigliata i marchigiani tornano in campo più convinti e grazie a Reddic e Raspino piazzano un parziale aperto di 12-6 che vale il -11 (35-24). Dopo 3 minuti di sbandamento la Dinamo torna padrona del capo ristabilendo le distanze con lo scatenato Sanders che piazza due bombe di fila che valgono il 43-25. Nel finale due triple dell’ex Alghero Musso ridanno speranza a Pesaro che, nonostante la schiacciata sulla sirena di Sanders, migliore in campo con 20 punti, chiude il tempo sul -14 (45-31)

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo Pesaro rientra pienamente nel match grazie a Musso e Raspino che segnano i canestri del -8, ma Sassari non si lascia impensierire e grazie alle bombe di Brooks, Sanders e Logan ristabilisce le distanze chiudendo virtualmente il match sul 58-39. Reddic e Ross, i migliori tra le file della Consultinvest, cercano con i loro canestri di mantenere Pesaro attaccata alla squadra isolana, ma le bombe di Sosa e Devecchi, nel finale, rilanciano Sassari sul +17 che chiude il tempo sul 66-49.

4° QUARTO:

Sosa mette il punto esclamativo, con una tripla e due liberi, che sigillano virtualmente la vittoria degli isolani che volano sul +22. Pesaro non c’è più e Devecchi la punisce con una bomba dall’angolo: sostanzilmente il match finisce qui con Sassari padrona ormai del campo che gestisce al meglio il vantaggio accumulato. Nel finale c’è spazio anche per il giovane classe ’96 Merella che mette a referto il suo primo assist, per la bomba di Sosa, in LegaA. Finisce 92-64.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Merella 0, Logan 13, Sosa 11, Sanders 27, Devecchi 11, Lawal 2, Chessa 8, Dyson 3, Sacchetti 9, Vanuzzo, Brooks 3, Todic 5. Coach Romeo Sacchetti

Consultinvest Pesaro: Ross 22, Williams 3, Myles n.e., Basile 0, Musso 10, Raspino 6, Judge 9, Crow n.e., Reddic 14, Tortù 0. Coach: Sandro Dell’Agnello

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy