La Dinamo si sveglia troppo tardi, vince la Virtus

0

La Virtus Bologna batte meritatamente una Dinamo che entra in partita solo nell’ultimo quarto, e riesce quasi nell’impresa di recuperare i venti punti di svantaggio accumulati nel corso dei primi 3 periodi. Si ferma sul più bello la rimonta degli uomini di Sacchetti, che più volte hanno avuto la palla per passare in vantaggio, sul 79-78, ma non sono riusciti a sfruttarla.

E’ giusto così, Bologna ha comandato tutta la partita, mostrando un bel gioco e un dominio assoluto sotto canestro. Sono ben 52 i rimbalzi recuperati dalla squadra di Finelli, ed è stratosferica la prova di Viktor Sanikidze (42 di valutazione) che segna 27 punti e realizza un 8 su 9 da due e due importanti bombe dai 6,75. Oltre ad una grande prova collettiva delle V nere, c’è da sottolineare anche l’ottima prova di Poeta (12 punti e 9 assist), che nel momento decisivo della partita, quando Sassari era ormai vicina, è riuscito a chiuderla, con una bellissima penetrazione. Il 10-0 iniziale dei bolognesi è stato difficile da metabolizzare e ha compromesso indelebilmente la partita. Per gli ospiti non è tutto da buttar via, Travis Diener con 23 punti e un onorevolissimo 5 su 7 da 3, ha tenuto a galla i suoi sfoderando una prova maiuscola, seguito da Plisnic (16 punti) e dal capitano, Manuel Vanuzzo che dopo i 14 punti contro Teramo, ne ha segnati ben 13. Male Steven Hunter, tenuto fuori per quasi metà match, oggi il centro americano ha fatto molti passi indietro rispetto alla partita contro la Banca Tercas. Con questa vittoria la Canadian Solar vola a 10 punti in classifica portandosi nelle zone alte della classifica, mentre la Dinamo resta ferma ad otto e vede riavvicinarsi le squadre alle sue spalle (a quota 4) quasi tutte vittoriose nella giornata odierna.

alt

Si parte con il primo possesso bolognese, Sanikidze mette subito la bomba che apre il match, lo segue Koponen, e ancora due volte il georgiano, prima da 3 poi da sotto, lancia sul 10-0 la Virtus. L’inizio per Sassari è disastroso, Travis Diener e Hosley con due triple provano a riequilibrare il quarto, ma Koponen, Douglas e ancora Sanikidze tengono sempre a distanza di sicurezza la Dinamo. A parte qualche folata d’orgoglio gli uomini di Sacchetti non riescono a contrastare il predominio a rimbalzo di Bologna e chiudono il quarto sotto 33-20.

alt

Il secondo quarto si apre con numerosi errori da parte dei due attacchi, che per due minuti non riescono a segnare, riapre Vitali che da sotto manda Bologna sul +15. La Dinamo riesce a riavvicinarsi grazie a Plisnic e ad un’imperiosa schiacciata di Hunter, ma un ingenuo fallo antisportivo di Hosley, fa si che la Virtus possa scappare di nuovo. Gli uomini di Finelli lo sfruttano appieno con un 2/2 di Poeta dalla Lunetta e successivamente con Sanikidze che, recupera un rimbalzo sul libero sbagliato da Lang, e appoggia comodamente al ferro. Il quarto vede Bologna molto più concreta degli ospiti e lo dimostra il risultato finale del quarto, che si chiude 50-34.

alt

Il terzo periodo è inzialmente un monologo per la Canadian Solar, che riesce a portarsi subito sul +20 grazie a Koponen e Douglas; Hosley e Travis Diener, con una tripla, provano a riavvicinare la Dinamo, ma il solito Sanikidze, oggi davvero inarrestabile, mantiene i romagnoli con un vantaggio rassicurante (22 punti il massimo vantaggio). Sul finire del tempo tre triple 2 di Diener e una di Vanuzzo, riavvicinano la Dinamo, ma entra in partita anche Poeta, e con 5 punti consecutivi, di cui una bomba da fuori, chiude il quarto 68-58 per Bologna.

alt

Nell’ultimo periodo, quando tutto sembrava ormai presagire una facile passerella per gli uomini di Finelli, ecco che si sveglia improvvisamente la Dinamo, e piazza un break davvero importante, dal -22, di metà terzo quarto, si riporta sul -1. Artefici di questo mezzo miracolo sono prima Plisnic, che realizza due triple consecutive, Hosley, Diener e Vanuzzo, che quasi riescono a bissare il successo della scorsa stagione. Sul più bello però proprio Plisnic sbaglia il tiro del sorpasso, Poeta è glaciale, con una penetrazione e due tiri liberi segnati, chiude definitivamente la partita. Finisce 85-80.

Canadian Solar Bologna: Koponen 9, Vitali 4, Poeta 12, Gigli 9, Sanikidze 27, Gailius 10, Canelo 0, Quaglia 0, Lang 3, Person 0, Werner 0, Dogulas 11.

All. Alessandro Finelli

 

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Metreveli 0, Binetti 0, Hosley 12, Devecchi 0, T. Diener 23, Sacchetti 0, Plisnic 16, D. Diener 9, Vanuzzo 13, Pinton 0, Hunter 7.

All. Romeo Sacchetti

Arbitri:  Enrico Sabetta – Davide Ramilli – Lorenzo Gori

 

L’Album Fotografico della partita a cura di Elisabetta Pes e Luigi Canu:

http://www.flickr.com/photos/basketinside/sets/72157628281312231/