La Dinamo torna alla vittoria asfaltando Montegranaro

0

Doveva essere un match senza storia, ed a tratti lo è stato, con una Dinamo dominatrice del campo che ha saputo gestire il match per tre quarti e mezzo. I marchigiani hanno dato il meglio nel secondo periodo quando grazie a Campani e Cinciarini sono riusciti a portarsi anche sul -1, ma la forza e la compattezza di Sassari hanno regalato a Sacchetti un’altra vittoria casalinga. Mattatore del mach manco a dirlo Drake Diener che con 21 punti che ha regalato sprazzi di grande basket al suo pubblico, un po’ sottotono il cugino Travis, ma l’ottima prova del folletto Marques (11 punti e 8 assist) e di Caleb Green (16 punti) hanno messo in secondo piano la sua partita. Da menzionare le buone prove di Tessitori, autore di 14 punti e Omar Thomas (9), mentre Eze è sembrato ancora una volta fuori dagli schemi. Per la Sutor buone prove di Mazzola, Campani e Mitrovic, ma contro questa Dinamo oggi c’era davvero poco da fare. L’atteggiamento del secondo periodo però non è piaciuto a Meo Sacchetti che si è sfogato in sala stampa: in questo punto cruciale della stagione i sardi non possono permettersi questi cali di concentrazione proprio ora che sono ormai imminenti gli scontri diretti con Siena e Roma.

1º QUARTO: Dopo la prima palla a due sono i padroni di casa a creare il primo break: Drake Diener, Tessitori e i due Green lanciano i sardi sul 10-0. I primi 4 minuti sono un monologo per la Dinamo che sembra poter controllare il match, ma i marchigiani non mollano e trovano i primi canestri con Sakic e Mazzola che fissano il risulato sul 14-7. Nella seconda frazione del quarto il copione non cambia con Sassari che tiene in mano la partita grazie all’ispiratissimo Drake Diener (9 punti) che chiude il tempo 25-14.

2° QUARTO: Il secondo periodo lascia presagire ad un dominio sardo, ma dopo un buonissimo inizio, firmato da Marques Green, autore di due bombe di fila (31-17), la squadra allenata da coach Sacchetti pian piano si spegne e concede alla Sutor una rimonta che ha come autori principali Campani e un ottimo Cinciarini che grazie alle loro giocate riavvicinano gli ospiti che volano sul -1 (41-40). Sul finire di quarto la bomba di Travis Diener e i liberi del cugino Drake, intervallate dal 2/2 di Cinciarini dalla lunetta, chiudono il tempo sul 46-42.

3° QUARTO: Omar Thomas apre le danze nel terzo periodo con una bomba dall’angolo, dopo l’errore di Lauwers dai 6,75, Caleb Green risponde con un canestro in contropiede che costringe Recalcati al timeout e lancia Sassari sul 51-42. Al rientro sul parquet la Dinamo trova una gran schiacciata, prima, e un facile canestro da sotto, con Tessitori che riporta a 13 le distanze tra le due squadre (55-42). La Sutor non trova la via del canestro e subisce un nuovo parziale di 7-0 ad opera di Caleb Green e Thomas che vale il nuovo massimo vantaggio (62-42). Nel finale di quarto il divario tra le due squadre non cambia con Sassari che controlla agevolmente il match chiudendo il periodo sul 73-50.

4° QUARTO: L’ultimo periodo è ordinaria amministrazione per Sassari che tiene in mano la partita fino alla sirena finale ispirata dal solito Drake Diener autore di 21 punti. Finisce tra gli applausi del PalaSerradimigni con il risultato di 98-75.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari:Green M. 11, Green C. 16, Devecchi n.e., Chessa 0, Diener D. 7, Vanuzzo 7, Eze 2, Tessitori 14, Thomas 9.Coach Romeo Sacchetti

Sutor Montegranaro:Cinciarini 9, Sakic 6, Tessitore 0, Rossi 3, Lauwers 2, Kudlacek 7, Campani 18, Mazzola 13, Mitrovic 15, Piunti 2. Coach Carlo Recalcati

Fotogallery a cura di Claudio Atzori

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here