La nona…di Milano: l’EA7 le “suona” anche a Bologna

0

 

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – GRANAROLO BOLOGNA 89 – 66 (15-10, 41-27, 68-49)

L’EA7 Emporio Armani Milano batte la Granarolo Bologna con il punteggio di 89-66 e conquista così, in un colpo solo, la nona vittoria consecutiva in Campionato e la vetta solitaria in classifica, stante la sconfitta di ieri di Brindisi a Reggio Emilia. Una vittoria mai in discussione per gli uomini di Banchi, che dall’inizio alla fine hanno dato l’impressione di poter e saper controllare la partita. Per la Virtus, invece, seconda sconfitta consecutiva, dopo quella in casa di Montegranaro e quota in classifica che resta ferma a 16 punti.

CRONACA: Avvio di gara contraddistinto da due difese molto solide: dopo 5′ il punteggio dice appena 4-5 e tante forzature offensive. Nel giro di 2′, però, Moss piazza un 7-0 di parziale tutto suo e spinge Milano ad un primo mini-allungo (11-5 al 7′). Distacco che resta quasi identico alla fine del primo quarto, 15-10.

Ritmi piuttosto blandi anche in avvio di secondo quarto, con la fisicità dei lunghi milanesi e due triple di Langford a permettere agli uomini di Banchi di portarsi sul 26-16 al 15′. Ci pensa allora Hardy, con 5 punti di fila, a dimezzare lo svantaggio in 1′. Bologna, però, smette di difendere e fatica a segnare, cosa che invece riesce bene a Milano, che scappa sul +14: al 20′ è 41-27.

Se nel primo quarto le difese erano partite forti, altrettanto non si può dire in avvio di secondo tempo: dopo 4′ il parziale è 11-10, con Hackett a cercare l’allungo decisivo per i suoi e Ebi a tenere a contatto la Virtus. Un tecnico discutibile fischiato a Moss dopo un altrettanto discutibile sfondamento accendono gli animi e permettono a Bologna di tornare a -9, prima che Langford e lo stesso Moss sisteminino le cose per Milano: al 28′ è 62-43 (e time-out per coach Valli). Terzo quarto che si chiude poi sul 68-49.

Lay-up di Motum e tripla di Hardy: così la Virtus fa capire a Milano di non voler mollare e fa 0-5 in 61″, per il time-out di Banchi. Chi di break ferisce, di break perisce: l’aggressività milanese torna a farsi sentire ed è 6-0 per il +20 a 7′ dalla fine (74-54). Il resto è solo show-time per Milano ed allenamento al tiro per Bologna: finisce  89-66 per l’EA7 Emporio Armani Milano.

BASKETINSIDE MVP: DAVID MOSS

TABELLINI:

MILANO: Gentile 15, Cerella 6, Melli 2, Hackett 13, Kangur 0, Langford 13, Samuels 11, Tourè 0, Wallace 4, Lawal 12, Moss 13. Coach: Banchi.

BOLOGNA: Gaddefors 0, Hardy 19, Motum 10, Fontecchio 2, Guazzaloca n.e., Landi n.e., Negri n.e., Gazzotti n.e., Ware 11, King 9, Walsh 7, Ebi 8. Coach: Valli.

Fotogallery a cura di Claudio Degaspari & Stefano Gariboldi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here