La Sidigas rimane ad Avellino e la Sutor l’asfalta 95 a 71

0


Come nella prima giornata di campionato, la Sutor Montegranaro schianta al PalaRossini di Ancona una non pervenuta Sidigas Avellino.

L’immagine che esprime meglio come sia andata la partita e di come abbia giocato Avellino è quella di fine gara dove i sostenitori biancoverdi si sono trovati a contestare vivacemente vicino al tunnel degli spogliatoi i propri beniamini, accusandoli di non aver “tirato fuori gli attributi. Più demeriti di Avellino che veri e proprio meriti di Montegranaro a tratti un po’ confusionaria come nel suo solito. Meriti difensivi non esaltati nelle precedenti partite, e una maggiore continuità hanno permesso comunque di raggiungere quel divario nel terzo quarto (+28) che hanno dato tranquillità a tutta la squadra per il resto della partita che comunque non è mai stata in discussione. Ogni quarto si è concluso con la Sutor che aumentava il proprio divario nei confronti della Sidigas: 10, 13, 22, e il 24 finale. Mvp della partita Cinciarini (16 punti) capace di spaccare la partita quando era ancora aperta, realizzando 6 punti d’autore consecutivamente. Male, molto male Avellino oltre che nel gioco anche nell’anima, non avendo mai dimostrato un po’ di orgoglio e voglia proprio come sottolineato da Pancotto in conferenza stampa.

 

 

Quintetto iniziale:

 

Montegranaro: Steele, Cinciarini, Mazzola, Burns, Mazzola.

Avellino: Richardson, Ivanov, Shakur, Jonson, Dean

 

CRONACA

1°QUARTO:

La Sutor parte con Amoroso dalla panchina e Mazzola al suo posto per avere più intensità in difesa. 5 a 2 in favore della Sutor dopo 3minuti di una partita che sembra avere in campo squadre di B1. Al 5′ minuto il quarto punto consecutivo di Slay porta avanti la Sutor 7 a 5 e i lunghi titolari Burns ed Amoroso regalano il primo allungo Montegranaro 12 a 7. Il massimo vantaggio arriva con il canestro e fallo subito dallo troppo spesso relegato in panchina Campani: + 11 (20 a 9 all’ottavo). Hardy sblocca una non pervenuta Avellino ma Montegranaro ci crede di più e Steele piazza anche il più 13 ma la bomba allo scadere di Dragovic fissa il punteggio sul 24 a 14 di fine primo quarto.

 

2°QUARTO:

La partita non decolla, Montegranaro si addormenta in difesa ed Avellino ne approfitta per riportarsi in partita (26 – 19). Ma Cinciarini s’inventa un canestro da 3 punti con fallo e il libero realizzato ricaccia di nuovo indietro la Sidigas di 11 punti (30 a 19). Il nuovo massimo vantaggio della Sutor arriva con il suo capitano Di Bella e punteggio di 34 a 19 in favore dei locali. Johnson tra i migliori dei suoi realizza due punti veloci in contropiede ed Avellino torna a realizzare. Difese fallose e inefficaci (fallo e canestro) fanno si che il punteggio vada avanti veloce per entrambe le squadre con la Sutor grazie alla bomba di Burns si porta avanti di 16 lunghezze (nuovo massimo vantaggio). L’ennesimo “fallo e canestro” concesso dalla difese, questa volta da quella di Montegranaro, permette ad Avellino di chiudere il secondo quarto sotto di 13 punti e tabellone.

 

3°QUARTO:

2 bombe consecutive dei soliti lunghi atipici di Montegranaro portano avanti i gialloblu di 18 lunghezze. Ma il nuovo massimo vantaggio viene subito aggiornato dai liberi di Slay a quota 55 e da Steele a 57. Avellino trova una tripla impossibile con Dean da distanza assiderale (57 a 38) ma non riesce a non subire il canestro in attacco della Sutor. Quando ci riesce, sono loro stessi a sprecare in attacco e così lo scarto tra le due squadre rimane costante tra i 20 e i 22 punti fino a quando Burns con una bomba riscrive il nuovo massimo vantaggio che viene continuamente aggiornato dai gialloblu fino al canestro di Cinciarini che vale il +28 (76 – 48). Due bombe consecutive in una specie di “garbage time” riportano Avellino sotto di 22 lunghezze con il punteggio di 76 a 54.

 

4°QUARTO:

Avellino prova a rimettersi in gioco senza riuscirci anche grazie alla difesa a zona schierata da coach Recalcati che non permette di mettere in ritmo gli attaccanti dei biancoverdi. Una partita amichevole sarebbe più gradevole di quelle che Avellino sta disputa al PalaRossini. A 5′ dal termine della partita il punteggio recita 84 a 60 con nonostante tutto Montegranaro continua a difendere con aggressività come se non fosse paga del vantaggio. Spazio alle seconde linee per Montegranaro nei minuti finali e punteggio finale di 95 a 71.

IMG 6618SUTOR MONTEGRANAROSIDIGAS AVELLINO = 95 – 71

 

Montegranaro: Steele 12, Cinciarini 16, Panzini 3, Perini 2, Slay 6, Freimanis 2,Campani 5, Di Bella 6, Mazzola 2, Johnson 12, Burns 17, Amoroso 12. All. Recalcati

 

Avellino: Ronconi ne, Biligha 6, Richardson 17, Spinelli 0, Ivanov 12, Tammaro ne, Hardy 5, Dragovic 3, Riccio ne, Shakur 12, Johson 8, Dean 8. All. Pancotto.

 

Arbitri: Begnis, Weidmann, Calbucci

 

Note: Tiri da 2 punti Montegranaro 25/51 Avellino 20/46 .Tiri da 3 punti Montegranaro10/22 Avellino 6/18 . Tiri liberi Montegranaro 15/16 Avellino 13/20 . Rimbalzi Montegranaro 42 Avellino 37.

 

Mvp basketinside: Cinciarini

 

Clicca qui per le pagelle del match di Federico D’Alessio

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here