La Sutor Montegranaro fa il miracolo: batte la capolista Varese

0

 

Succede l’impensabile al PalaRossini di Ancona. O forse no? Si scontravano infatti la capolista Varese ma anche la più continuativa e competitiva Sutor Montegranaro dell’anno, quella che nei momenti difficili si è compattata (vedi partenza di Steele).

E così il risultato del campo ha detto Sutor con il punteggio di 93 a 91 sui biancorossi. Demeriti per Varese non ce ne sono stati, se non per la partenza un po’ in sordina nel primo quarto. I meriti invece sono stati tutti di Montegranaro grazie ad un’ottima difesa a zona che si concludeva con l’accoppiamento ad uomo ed un solido attacco trascinato dai soliti Burns 24, Cinciarini 19 e Amoroso 17. Sempre per Burns da segnalare un 32 di valutazione con una doppia doppia (anche 10 rimbalzi). L’ atipico lungo della serie A è stato molto sofferto dalla difesa Varesina per merito della sua fisicità con le spalle a canestro ma sopratutto grazie alla sua esplosività nelle partenze in palleggio. Per Varese da segnalare le ormai consuete ottime prove di Green e Dunston. Da segnalare il ritorno di Polonara nella città dove è nato agonisticamente: per lui un ottimo avvio, ma poi si è un po’ spento anche grazie all’ottima difesa dei locali.

 

Quintetto iniziale:

Montegranaro: Di Bella, Cinciarini, Campani, Johnson, Slay.

Varese: Green, Cerella, Ere, Polonara, Dunston.

 

CRONACA

1°QUARTO:

Partita simile a quella che si gioca nei playground: tanta velocità, un passaggio e un tiro. La Sutor ci crede e si porta subito avanti grazie ad un antisportivo subito da Di Bella ed una spettacolare schiacciata di Burns in meno di 2 minuti si porta sul 9-2. Allungo gialloblu e punteggio che dice 15-6 a 6’ 40’’ dalla fine del primo periodo, con Varese che si affida solo alle schiacciate (due di Dunston, una di Polonara). La Cimberio è la capolista e tira fuori le unghie, impatta e si porta avanti 17 a 19 con il solito Polonara. Dopo un momento di defaiance la Sutor torna a segnare e le squadre vanno a braccetto fino alla bomba conclusiva di Ere con la quale si conclude il quarto sul punteggio di 24 a 26 per Varese.

 

2°QUARTO:

La partita si fa più tecnica, ma i canestri continuano a non mancare, specialmente le triple. I valori in campo si equivalgono nonostante l’ampio divario in classifica fra le due squadre in favore di Varese e con 6 minuti da giocare punteggio in parità sul 36 pari. Montegranaro paga l’uscita dal campo per far rifiatare il solito concreto Cinciarini e la Cimberio ne aprofitta per allungare di sette lunghezze (36 – 43). Ma quando rientra Cincia, la Sutor torna a macinare canestri e si riporta ad una lunghezza di distanza con canestro in entrata di Di Bella che si infortunia per una botta alla testa e rimane a terra. Gli arbitri non fischiano l’interruzione, una antisportiva Varese attacca 5 contro 4 e piazza la tripla sugli assordanti fischi del pubblico locale (42 – 46). Lo sgarbo fa inferocire la Sutor la quale torna prepotentemente a condurre la gara 47 a 46. Il fischiatissimo ma utilissimo alla causa di Varese segna la tripla che riporta avanti i biancorossi, Slay ne mette quattro di fila e viene subito imitato da De Nicolao. Ma i suoi canestri valgono il pù 2 e tabellone che segna 51 a 53

 

3°QUARTO:

Dopo la pausa lunga è Varese ad uscire meglio dagli spogliatoi e grazie ai falli della Sutor allunga 55 a 61 sui gialloblu. Di Bella con un bel canestro da sotto cerca di dar vivacità ai suoi ma Varese continua a segnare e si porta a più 8 (59 – 67). Ed ecco riuscire però la Sutor dei primi minuti: Burns, Cincia e Amoroso grazie ad un’eccezionale uso del piede perrno riportano i gialloblu a meno 1 (66 – 67). La parità arriva a quota a 69 sui liberi di Slay e prosegue fino a 76 pari con la quale si conclude il terzo quarto.

 

4°QUARTO:

La parità viene sbloccata dalla tripla di Rush e Varese come nel quarto precedente esce meglio dalle pause ma nessuna delle due squadre riesce a primeggiare sulle altre ne sul piano tecnico ne sul piano della bagarre. (da segnalare 7 punti consecutivi di Amoroso) e il punteggio a 5 minuti dalla fine dice 83 a 82. La Sutor gioca meglio in difesa e in attacco grazie a 4 punti consecutivi di Slay si porta avanti 87 a 82. Varese torna a segnare con Ere, Montegranaro non trova la via del canestro e un ingenuo fallo di Burns a rimbalzo porta Ere dalla lunetta che realizza entrambi i liberi (87 – 86). A quota 89 i biancorossi impattano con 2 minuti sull’orologio. Il bonus è raggiunto da entrabe le squadre e così i liberi di Burns valgono il più 2. 2 come il numero delle magie fatte da Montegranaro in difesa, un nuovo fallo manda Di Bella in lunetta che mette entrambi i tiri e con 50” da giocare la Sutor è avanti 93 a 89. Recalcati decide di far passare stranamente i suoi a zona e subiscono canestro da una Varese che riesce a recupere palla anche in difesa. 19 secondi da giocare e palla in mano a Varese: i biancorossi non riescono a far girare palla, Ere riesce a prendere un tiro da 3 punti, ma il ferro sputa fuori la palla. 93 a 91 per la Sutor che batte la capolista.

 

 

SUTOR MONTEGRANAROCIMBERIO VARESE = 9391

Montegranaro: Cinciarini 19, Panzini 0, Perini ne, Vallasciani ne, Slay 15, Freimanis 2, Campani 2, Di Bella 11, Mazzola 0, Johnson 3, Burns 24, Amoroso 17. All. Recalcati

Varese: Sakota 8, Rush 8, Talts 11, De Nicolao 5, Green 14, Balanzoni ne, Bertoglio ne, Cerella 5, Ere 14, Polonara 11, Dunston 15. All. Vitucci

Arbitri: Filippini, Martolini, Aronne.

Note: Tiri da 2 punti Montegranaro 31/51 Varese 22/41.Tiri da 3 punti Montegranaro 3/11 Varese 10/28. Tiri liberi Montegranaro 22/28 Varese 17/19. Rimbalzi Montegranaro 37 Varese 30.

 

Mvp basketinside: Burns

VISITA LA GALLERY A CURA DI PAOLO CENTANNI

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here