L’Allianz Trieste piega l’Happy Casa Brindisi dopo un supplementare in un match combattutissimo!

0

Davanti a poco meno di 2000 spettatori l’Allianz Pallacanestro Trieste ha la meglio sui brindisini dopo un tempo supplementare, mettendo così in cassaforte i primi punti stagionali. All’Happy Casa non è bastato un ottimo Lucio Redivo.

Quintetto Allianz Pallacanestro Trieste: Sanders, Banks, Mian, Grazulis, Konate.

Quintetto Happy Casa Brindisi: J. Perkins, Gaspardo, Visconti, Adrian, N. Perkins.

RECAP DELLA GARA

Nonostante un inizio non troppo lucido per entrambe le compagini l’Allianz Pallacanestro Trieste è squadra più incisiva nei primi minuti: il primo canestro è del lettone in maglia alabardata Andrejs Grazulis su suggerimento di Banks, poi Sagaba Konate firma il 4-0. Dopodiché il lungo del team giuliano commette due falli in pochi secondi. Banks segna per il 7-2. A poco più di 2 minuti dalla fine del quarto il risultato è 14-8 in favore della squadra allenata da coach Ciani.

Sul 16-8 il vantaggio dei padroni di casa è di 8 punti grazie al canestro del lungo argentino Delia, dall’altro lato i pugliesi vanno a segno dalla lunga distanza, accorciando sul punteggio 16-11. I ragazzi di coach Vitucci sembrano aver affinato la mira, e grazie ai canestri di Alessandro Zanelli i primi dieci minuti di gara si concludono con un vantaggio minimo degli alabardati: 18-16 sul tabellone di Valmaura.

Il secondo quarto inizia con il pari brindisino sul parziale di 18-18. Grazie alle realizzazioni di Lever e Fernandez l’Allianz Trieste rimette la testa in avanti (23-18). Lucio Redivo si fa valere nelle fila dell’Happy Casa e segna il canestro del 23-20. Il risultato a metà quarto dice +5 per la compagine di casa (25-20). Konate segna il sesto punto personale sul 27-22, ma subito dopo subisce un fallo tecnico che corrisponde al suo terzo fallo di gara (la gestione della foga sarà sicuramente un punto su cui Konate dovrà lavorare molto in questa stagione).

Sanders porta i suoi sul +6, ma Lucio Redivo non ci sta e segna il nono punto personale, tenendo l’Happy Casa agganciata ai triestini (31-28). Le due compagini rimangono appaiate (+1 per Trieste sul 32-31 a un paio minuti dall’intervallo lungo). Ma è ancora Redivo la spina nel fianco dei triestini, che segna la tripla per il sorpasso dei pugliesi (32-34). Il primo tempo si conclude sul +2 casalingo (38-36) grazie ai due punti di un ottimo Corey Sanders.

Il terzo quarto si apre all’insegna della New Basket Brindisi, che manda in confusione il team di casa, portandosi in un paio di minuti avanti sul 38-41. Al 7° minuto l’ex di turno Adrian Banks va in doppia cifra, impattando sul 44 pari. Brindisi è tesa e prende persino un fallo tecnico. Grazulis segna per il 47-44. Si arriva a metà della frazione con un nuovo canestro di Grazulis sul passaggio di Banks: 49-46 per i padroni di casa. Le due squadre rivali rimangono punto a punto, Brindisi chiama time-out, ed il tabellone del PalaRubini segna nuovamente il pieno equilibrio: 49-49. Poi Zanelli firma il sorpasso pugliese.

A due minuti dalla fine del terzo parziale l’atletico Konate schiaccia e segue la tripla del sorpasso a firma del “mulo” triestino Daniele Cavaliero: 54-53. Piovono triple con Zanelli per i pugliesi e con Fernandez per i giuliani, che chiude il quarto sul 57-56. Si fa sentire il pubblico di Valmaura che incita sportivamente i propri giocatori.

Si arriva così all’ultimo quarto con il neoacquisto triestino Konate che deposita la palla a spicchi nel canestro. Riccardo Visconti tiene Brindisi in scia, firmando il pari (59 pari). A 7 minuti dalla fine del match gli uomini di Ciani rimangono sul +1 (61-60). Quando mancano 5 minuti dalla sirena entra Banks per gli alabardati, ma è l’Happy Casa la squadra che si riporta in vantaggio con Mattia Udom su assist del compagno Visconti. Josh Perkins realizza dalla lunga per il +3 dei brindisini (62-65) a poco più di 4 minuti dal termine della gara. I triestini non mollano: il 13° punto di Konate tiene in vita gli uomini di Ciani (64-65).  

A 2’ e 46” coach Ciani richiama i suoi ragazzi in panchina per dispensare loro i consigli su come gestire il finale del match. Adrian sbaglia entrambi i liberi e dall’altro lato Fabio Mian segna una tripla importantissima: siamo sul 67 pari. Il pubblico casalingo si fa sentire. A 70” dalla sirena segna Delia per Trieste, ma risponde un Redivo indemoniato con la tripla del 69-70. Banks segna il libero del 70 pari e si va sull’overtime

Supplementare: si inizia con un canestro per parte (72-72). L’Allianz e l’Happy Casa rimangano appaiate nel punteggio. In questi frangenti sale in cattedra Fabio Mian, che firma il momentaneo 76-74. Marcos Delia fa 2/2 dalla linea della carità per il +4 biancorosso. Sul lato opposto Adrian è preciso dalla lunga distanza, poi gli uomini di Franck Vitucci commettono fallo su Fernandez, che segna sia il canestro sia il supplementare, riportando i suoi sul +4 (81-77). A 21 secondi dalla fine i padroni di casa devono gestire un vantaggio di 3 punti con palla in mano… Grazulis sbaglia il primo libero, ma segna il secondo. Brindisi segna in un amen (82-80): mancano 14” alla conclusione dell’overtime. Trieste non riesce a gestire il pallone della vittoria sul 84-81 e, anzi, spende un fallo persino ingenuo che vale 3 liberi per gli ospiti, che hanno nuovamente la possibilità di pareggiare. La Dea Bendata però ha deciso che stasera i punti devono rimanere a Trieste! La battaglia all’Allianz Dome finisce col risultato 84-82.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE – HAPPY CASA BRINDISI 84-82 (dopo t.s.)

[Q1 18-16; Q2 20-20; Q3 19-20; Q4 13-14]

Tabellino Allianz Pall. Trieste: Banks 12, Sanders 8, Fernandez 12, Konate 15, Deangeli, Mian 5, Delia 13, Cavaliero 3, Grazulis 13, Lever 3. All: Ciani

Tabellino Happy Casa Brindisi: Carter 3, Adrian 7, J. Perkins 15, Zanelli 11, Visconti 8, Gaspardo 2, Ulaneo, Redivo 20, Guido, Chappell, Udom 5, N. Perkins 11. All: Vitucci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here