Troppa Virtus per una Milano decimata, a Bologna non c’è storia

0
Virtus Bologna

Con una gara perfetta la Virtus Bologna ha la meglio sull’Armani Jeans decimata dagli infortuni. I bolognesi si confermano in testa alla classifica. Finisce 83-65. MVP il solito Weems.

Recap

Alla Virtus Segafredo Arena va in scena, per la 26esima giornata di LBA, il big match tra Virtus Bologna e Olimpia Milano. La sfida è decisiva per stabilire il primato in classifica con gli uomini di Messina che inseguono a due lunghezze di distanza la squadra di Scariolo. L’Olimpia si presenta a ranghi ridotti falcidiata dalle positività al covid. Per la Virtus mancano i lungodegenti Abass e Udoh oltre al capitano Marco Belinelli.

Quintetti

Virtus Bologna: Hackett, Weems, Cordinier, Jaiteh, Shengelia

Olimpia Mliano: Melli, Delaney, Hall, Alviti, Tarczewski

Primo Quarto

La partita si apre con due falli di fila di Tarczewski, subito sostituito da Hines, e tre punti di Melli. Per La Virtus segna Hackett in penetrazione. Al nuovo canestro di Melli risponde Weems schiacciando. Il primo vantaggio Virtus (6-5) con Jaiteh, infiamma l’arena. Dura poco con i due punti di Hall. Bologna esaurisce il bonus falli subito e viene punita da Hall con una bomba. Arrivano anche i primi punti di Hines e un canestro da sotto di Jaiteh. Hackett commette il secondo fallo, così Scariolo fa entrare Pajola. Il libero di Hines porta l’Olimpia sul + 5. Accorcia subito Cordinier con un floater. Il pareggio arriva con la bomba di Teodosic: 13-13 con 03:37 sul cronometro. Tarczewski con il terzo fallo manda in lunetta Weems che fa 2/2. Dopo un paio di errori per parte, Weems con una bomba e una schiacciata in contropiede costringe Messina al timeout. Massimo vantaggio Virtus (20-13). Al rientro un passaggio di Teodosic porta Hervey al canestro facile. Chiude la frazione la tripla di Baldasso per il 22-16.

Secondo Quarto

Melli per ora precisissimo apre il periodo con una tripla, poi arrivano i canestri di Hervey e Grant. Dopo un minuto il punteggio è di 24-21. Piovono triple con Ricci, Teodosic e Baldasso a segno. 27 pari e Scariolo chiama timeout, prima dei tre liberi di Teodosic, tutti a segno. Per l’Olimpia è ancora Ricci a realizzare acui risponde Cordinier. La bomba di Baldasso del pareggio precede i primi due punti di Pajola. Dopo 05:47 il punteggio è 34-32 per i padroni di casa. Per Bologna arriva il terzo fallo di Hackett. Weems va in lunetta e realizza entrambi i liberi. Cordinier fa un gran canestro e Bologna va sul + 6. Weems cancella il tentativo di Hines e nell’azione successiva Jaiteh segna in tapin. Timeout Milano. 40-32 per i felsinei. Entrambe le formazioni hanno esaurito il bonus e Cordinier fa 2/2 ai liberi dopo il fallo di Alviti. Grant sblocca la situazione per Milano con un bella penetrazione, prima dei punti di Jaiteh. Shengelia va in lunetta e segna entrabi i tiri. Il primo tempo termina sul 46-34

Terzo Quarto

Hines segna i primi due punti del secondo tempo appoggiando al tabellone, poi Weems mette una tripla da 9 metri. Melli segna subito con un bel floater prima della tripla di Cordinier del +14: 52-38 con 06:36. Weems commette il terzo fallo e la Virtus esaurisce il bonus. Ne approfitta Hall con un bel canestro da due punti. Delaney frana su Cordinier mentre tira da tre. Il francese realizza tutti i liberi. Massimo vantaggio Virtus 55-40. Hines schiaccia per due punti facili ma Cordinier è scatenato e segna ancora. Baldasso mette un tripla prima dell’appoggio al vetro di Jaiteh e dei due punti di Weems. Sul +16 arriva l’antisportivo a Ricci e il timeout di Coach Messina. Jaiteh realizza entrambi i liberi. Milano prova a restare in corsa con il canestro di Grant. Tarczewski commette il quarto fallo e Shengelia segna entrambi i liberi. Un grande assist di Teodosic per Shengelia fa scappare la Virtus sul +20 (67-47). Poi arrivano anche i liberi di Shengelia e il canestro di Hackett sempre su assist al bacio di Teodosic e Messina deve chiamare timeout. Bentil realizza i due liberi dopo il fallo di Hervey e la frazione si chiude sul 71-49.

Ultimo Quarto

Il primo canestro della Virtus è spettacolare sull’asse Teodosic-Jaiteh. Hackett commette il quarto fallo e Bentil mette una tripla. Jaiteh prende un tecnico e la Virtus esaurisce il bonus falli. Delaney realizza il libero, prima dei canestri di Jaiteh e Shengelia. Bentil segna con un bel gancio e con 5′ da giocare il punteggio è di 77-55. Weems continua la sua serata di gloria e segna sfruttano il post basso. La partita è ormai in cassaforte per la Virtus che segna con Jaiteh, prima dei canestri di Hines e Bentil. Inizia il garbage time con due triple di Bentil, l’Olimpia torna a -16, ma con 01:45 da giocare, sembra ormai tardi. Segna ancora Cordinier dalla lunetta entrambi i liberi ma ormai Milano si è arresa. Finisce 83-65.