LBA, QF – G2: Treviso recupera dal -15 ma la lunetta salva la Virtus che vola sul 2-0

0
Virtus Treviso Gara 2

I QUINTETTI

Quintetto Virtus:  Markvoic – Belinelli – Abass – Ricci – Gamble

Quintetto Treviso: Russel – Logan – Akele Sokolowski – Mekowulu

IL COMMENTO

PRIMO QUARTO

La Virtus apre la gara con 2 canestri in fila di Marco Belinelli che in appena 3 minuti si è già preso 4 tiri su 5, Treviso replica con Mekowulu e Logan che, aiutati dalle 4 palle perse bianconere, mettono temporaneamente al comando i suoi. Imbrò entra dalla panchina e si mette subito in ritmo con la tripla del +5, la Virtus è in netta difficoltà nella gestione dei possessi offensivi. Il tempo scorre e la Virtus continua a non carburare, sono già 8 le palle perse dai padroni di casa. È ancora una volta Alessandro Pajola a dare una scossa ai suoi, grazie alla sua pressione difensiva e alle sue palle rubate la Virtus torna sotto fino al 16 pari ma Lockett sul finale regala un possesso di vantaggio. Finisce il primo quarto sul 16-18 Treviso

SECONDO QUARTO

Non tarda a sbloccarsi questo secondo quarto, Vildera segna il layup ma la Virtus è brava prima a trovare la parità con Alibegovic e Ricci e poi il sorpasso con il 2/2 dalla lunetta di Teodosic. Treviso però non ha nessuna intenzione di mollare, Imbrò e Sokolowski tengono aggrappati i suoi ma la Virtus è molto più in forma rispetto al primo quarto, infatti non tarda ad arrivare il +6 per i padroni di casa. Belinelli subisce fallo sul tiro dalla lunga distanza, non realizza ma arriva il 3/3 dalla lunetta e il momentaneo +9. Finisce il secondo quarto sul 41 a 33 Virtus

Statistiche all’intervallo Virtus: 64% da due, 29% da tre, 69% ai liberi, 6 palle recuperate, 11 palle perse

Statistiche all’intervallo Treviso: 45% da due, 24% da tre, 60% ai liberi, 7 palle recuperate, 7 palle perse

TERZO QUARTO

È Sokołowski ad aprire il terzo quarto e lo fa con un preziosissimo 2+1, pronta però la risposta del miglior realizzatore bianconero che non si accontenta e realizza 6 punti in fila, +9 Virtus. Ricci non spreca l’assist di Markovic e segna il +12 che è anche il massimo vantaggio per i padroni di casa, Treviso un po’ imprecisa in questo inizio di terzo periodo. I minuti passano ma la tendenza non si inverte anzi, le V nere allungano e aggiornano ancora una volta il massimo vantaggio a +15. Russel e Mekowulu spingono un po’ sull’acceleratore e si vede, i Bolognesi non li tengono e il -7 a poco meno di 1 minuto dalla fine è servito. Finisce il terzo quarto sul 63 a 54 Virtus

QUARTO QUARTO

Treviso sblocca con Lockett ed un fantastico Mekowulu che raggiunge quota 19 punti personali, Pajola cerca di tamponare con una tripla ma è ancora una volta Mekowulu la causa del time out di Djordjevic. Una pioggia di triple invade la Segafredo arena, Treviso conquista sempre più fiducia e ora tutto entra, Chillo segna la sua prima tripla ed è quella del -3. Sokolowski arma la mano di Imbrò che segna la tripla della parità, Treviso è risorta addirittura dal -15. Hunter regala il nuovo vantaggio Segafredo conquistando un rimabzlo preziosissimo. Logan spende il 5° fallo su Teodosic che non sbaglia dalla lunetta. Russel e Sokolowski rimettono Treviso sul -1 ma Belinelli segna una tripla FONDAMENTALE. Un Mekowulu freddissimo dalla lunetta rimette i suoi sul -2 a 20 secondi dalal fine. Teodosic è bravo a conquistarsi i 2 liberi ma oggi litiga con il ferro e ne segna solamente 1, 7/10 a cronometro fermo per il fenomeno serbo questa sera. Pajola commette un’ingenuità regalando 3 liberi del possibile pareggio ma Imbrò grazia i bianconeri con un 2/3 che, anche grazie all’ottimo recupero di Markovic nell’ultimissimo possesso, spengono le speranze di Treviso. La Virtus vince Gara 2 88 a 83 allungando sul 2-0.

Tabellino Virtus: Abass 0, Pajola 3, Alibegovic 5, Ricci 12, Adams 0, Belinelli 15, Hunter 9, Nikolic ne, Teodosic 10, Gamble 2, Deri ne

Tabellino Treviso: Logan 7, Lockett 5, Russel 10, Imbrò 8, Akele 0, Vildera 2, Chillo 1, Piccin ne, Sokolowski 5, Mekowulu 16, Bartoli ne, Faggian ne

Risultato Finale: 88-83

MVP Basketinside: Marco Belinelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here