LBA-QF G3: Milano sul velluto, batte Reggio Emilia e vola in semifinale

0

Tutto facile per l’Armani Milano che impiega poco più di un quarto per mettere le cose in chiaro e scavare il divario che Reggio che non riucirà mai a colmare. Nell’ultimo quarto ha portato il suo vantaggio ad oltre 30 punti, ottima la prova di Bentil che oltre a dettar legge in area chiudendo con 16 punti frutto anche di 4 triple. Buona la prova anche Hall che chiude con . Per Reggio Stautins e Larson che chiudono con 12 punti a testa.

Quintetti iniziali :

Unahotels : Johnson, Hopkins ,Cinciarini ,Larson,Strautins

AX Armani : Rodriguez, Shields, Hines , Bentil, Datome

Primo quarto: Pronti via 5-0 Reggio con la tripla di Larson e la rubata di Hopkins che manda a schiacciare Strautins, minuto immediato per Messina dopo 29 secondi. Il primo canestro di Milano lo dfirma Hines ma poi arrivano 2 errori dalla lunga distanza di Bentil, che si rifà subito con un canestro con fallo, ma che poi non trasforma il libero. Reggio in attacco si è praticamente bloccata ed arriva ad opera di Shilds il primo sorpasso 5-6. In campo si vedono parecchi errori da ambo le parti, Larson deve già uscire dal campo avendo già 3 falli a carico. Allungo Milano grazie a 2 entrate di Hall che portano l’Olimpia al +6 a 3 minuti dalla fine. Si incrive anche Baldasso nella lista dei marcatori con una bella tripla, chiude il quarto l’entrata di Shilds mentre per Reggio il tiro di Crawford finisce sul ferro,13-21.

Secondo Quarto : Milano comincia a prendere il largo grazie al duo Hall/Shields ed ai primi 2 punti di Biligha per 13-27. Anche il pubblico capisce il momento di difficoltà e prova ad incoraggiare la Unahotels che sembra non trovare soluzioni soprattutto in attacco. L’8-0 di parziale è interrotto dalla tripla di Cinciarini, ma prima Bentil e poi Datome ricacciano Reggio al – 17. L’area reggiana è preda degli attaccanti milanesi, sopratutto Bentil che fa ciò che vuole, Hines firma il 23-41, minuto per Caja. Finale con Baldi Rossi che risponde a Ricci per il 27-43 finale.

Terzo quarto: Inizio di quarto con quattro triple consecutive, Shields,Larson,Bentil e Rodriguez per il 30-52. Messina nonostante il +21 non si da pace per un fallo a prorio sfavore e si prende una ammonizione che avrebbe meritato bel altro. Reggio in questo momento della gara è solo Stautins che segna dalla linea della carità ed anche da sotto. Milano è una macchina quasi perfetta, adesso tocca a Biligha a metterne 4, 38-63 al 28°. Il qaurto si chiude con il canestro di Baldi Rossi per il 41-70.

Quarto quarto : L’ultimo quarto è un monologo milanese che trova il successo e la qualificazine alla semifinale vincendo per 59-89.

UNAHOTELS REGGIO EMILIA – AX ARMANI MILANO 59-89 ( 13-21,27-43,41-70 )

Unahotels: Thompson 9 , Hopkins 4 ,Baldi Rossi 10 ,Strautins 12 ,Crawford ,Colombo,Soliani, Cinciarini 8 ,Johnson 4,Larson 12. Allenatore Caja

AX Armani : Grant 7,Rodriguez 11 ,Erba ,Ricci 5,Biligha 12 ,Hall 13,Baldasso 6,Shields 11 ,Alviti 2,Hines 4,Bentil 16,Datome 2. Allenatore Messina

Arbitri : Begnis,Attard,Martolini