LBA, QF – G3: Sassari è ancora viva! Venezia battuta al PalaSerradimigni

0

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari riapre i giochi tenendo aperta la serie di quarti di finale scudetto contro Venezia. In gara 3, dopo aver perso le prime 2 partite punto a punto, i sardi giocano 2 primi quarti d’autorità chiudendo il primo tempo sul 47-27. Venezia tenta di rientrare nel terzo periodo, ma Sassari tiene botta e nel finale riesce ad amministrare il vantaggio chiudendo il match sul 75-60. I sardi trascinati da Bendzius e Spissu si conquistano un altro match casalingo in cui tra 48 ore si prospetterà un altro grande spettacolo.

1° QUARTO:
I primi minuti sono tutti a favore di Sassari, che dopo 4′ è già avanti 10-2 trascinata dai canestri dei soliti Bilan e Bendzius. Watt sblocca Venezia, ma Sassari continua a sorprendere la difesa lagunare con la tripla di Spissu che trova la doppia cifra di vantaggio: 15-4.
Daye prova a spronare l’attacco veneziano e con due triple di fila firma il -5 Reyer: 15-10.
Katic e Happ ridanno vigore a Sassari, che chiude il primo quarto avanti 22-12.

2° QUARTO:
In apertura di secondo periodo Watt e Jerrells riducono lo svantaggio di Venezia (24-15), ma l’inerzia rimane nelle mani di Sassari, che con il canestro di Bilan vola sul +14. Venezia trova punti con Tonut, ma Sassari controlla il vantaggio (40-26). A 2 minuti dalla fine dopo un contatto tra Watt e Spissu, si accendono gli animi delle due squadre che portano a un fallo antisportivo per Spissu e Watt e un tecnico per Stone e Gentile. La Dinamo riesce ad aumentare il gap e va al riposo avanti 46-26.

3° QUARTO:
Dopo il riposo lungo Venezia prova ad aumentare l’intensità difensiva e con la tripla di Stone torna a -16: 47-31. Sassari reagisce e con 4 punti personali di Burnell ritrova il massimo vantaggio sul +24: 55-31. Venezia con i canestri di Fotu e Daye prova a tornare in partita, ma Sassari con Happ trova i canestri che mantengono un ottimo margine di vantaggio e al 30′ chiude sul 61-42.

4° QUARTO:
La Reyer non vuole cedere di un centimetro: Jerrells e Mazzola provano a riaprirla, il Banco risponde con la tripla di Bendzius (64-48). Tonut riporta Venezia a -11 con 5 punti di fila, ma la Dinamo fatica a trovare il canestro e colleziona un 0/4 dall’arco. Bilan si sblocca dopo un sanguinoso 0/4 dalla lunetta, la tripla di Stone tiene i lagunari sul -10. La Dinamo fa pace col ferro e con Bendzius e Burnell firma un 6-0 di parziale (72-56). Bendzius scaglia la tripla che mette il sigillo sulla vittoria sarda. Gara3 finisce 75-60.

TABELLINI:

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Bilan 10, Bendzius 13, Burnell 11, Spissu 13, Gentile 8, Happ 11, Katic 7, Treier 2, Chessa, Gandini, Re, Martis.
Coach Pozzecco

Reyer Venezia: Watt 3, Fotu 2, Tonut 17, Campogrande, Stone 6, Chappell, De NIcolao 2, Mazzola 6, Casarin 2, Cerella 2, Daye 12, Jerrells 8.
Coach De Raffaele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here