LBA, QF – G4: Sassari non molla, vince e porta Venezia a Gara 5!

0

Una sontuosa Dinamo Banco di Sardegna Sassari impatta la serie dei quarti di finale Scudetto sul 2-2 guadagnandosi gara 5. In una sfida ormai classica dei playoff, nel remake della finale scudetto 2019, la Dinamo stravince gara 4 per 86-73, trascinata dal solito grande Spissu (20 pt e 5 assist), da Bendzius (25 pt) e da Katic (13 pt). Una Sassari che sembrava già sulla strada della vittoria dopo un primo periodo dominato con 14 lunghezze di vantaggio, ripresa da una Venezia capace di impattere un 16-0 nel secondo periodo, e ancora una volta rispedita indietro negli ultimi 2 quarti da uno Spissu decisivo. Giovedì al Taliercio si giocherà un’altra gara da dentro o fuori come avvenuto 2 stagioni fa.

1° QUARTO:

Parte splendidamente Sassari che vogliosa di impattare la serie piazza subito un parziale importante trascinata da Bendzius e Happ che lanciano i sardi sull’11-3. Venezia non riesce a trovare la via del canestro e i sardi ne approfittano con Kruslin e l’ispirato Bendzius che dai 6.75 fa impazzire la difesa lagunare lanciando i sardi sul 20-6. De Raffaele impietrito ci crede, chiama a raccolta i suoi, ma il quarto si chiude con i sardi in vantaggio di 14 lunghezze.

2° QUARTO:

Il secondo quarto è un monologo di Venezia che ritorna sul parquet con la cattiveria giusta e complice una Sassari inerme impatta un clamoroso parziale di 16-0 firmato Watt, Chappel, Vidmar e Jerrells che riporta avanti la Reyer (27-28). Sassari ritrova la via del canestro solo a 1:52 dalla fine con Happ, ma è un fuoco di paglia: Vidmar schiaccia con tutta la sua potenza con Venezia che chiude avanti il secondo periodo 31-35.

3° QUARTO:

Dopo il riposo lungo Venezia torna in campo ancora più vogliosa di chiudere la pratica: con Stone e Watt protagonisti nel 36-43. Le due squadre si dividono 5 minuti per parte con i sardi che giocano la seconda metà trascinati da Katic e Bendzius che impattano il 59 pari alle fine del terzo periodo.

4° QUARTO:

Spissu apre il quarto periodo con un perfetto 2/2 dalla lunetta che vale il 61-59, Happ con un sottomano rilancia i sardi sul +4 (63-59). Sassari macina gioco e concretezza difensiva con la tripla di Bendzius che vale il +7, Stone risponde, ma uno Spissu inarrestabile procura il quinto fallo di Tonut e impatta la bomba dell’81-70 (52% da tre per il sassarese). Venezia inizia a non crederci più e crolla sui liberi di Spissu e la bomba di Gentile che vale il +16. Pozzecco regala gloria anche a Chessa, Re e Gandini, con Jerrells che chiude con una tripla che fissa il risultato sull’86-73.

TABELLINI:

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Bilan 4, Bendzius 25, Burnell 6, Spissu 20, Gentile 7, Happ 8, Kruslin 3, Katic 13, Treier, Re, Gandini.
Coach: Pozzecco

Reyer Venezia: Watt 13, Chappell 11, Tonut 8, Mazzola, Cerella, Casarin, Vidmar 3, Stone 8, Daye 7, Jerrells 14, Denicolao 9, Campogrande N.E.
Coach Walter De Raffaele

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here