LBA, QF – G5: Finale al cardiopalma, Venezia vola in semifinale

0
Foto: Ciamillo

Venezia completa la rimonta nel secondo tempo grazie ai canestri di Daye e ad uno Stone a tutto campo. Tonut poi piazza la tripla decisiva

Ci siamo, come molti si auspicavano si è arrivati a Gara 5. Ci si gioca una stagione con una partita da dentro o fuori.

Pozzecco ha, come tutta la serie, tutti a disposizione, mentre De Raffaele sceglie ancora Vidmar e Jerrells che bene hanno fatto in gara 4 con un Watt non al meglio e Campogrande costretto a convivere con una fastidiosa infiammazione ai tendini d’Achille.

Quintetto Venezia: De Nicolao, Tonut, Chappell, Daye, Vidmar.
Quintetto Sassari: Spissu, Gentile, Burnell, Bendzius, Bilan.

Primo periodo

Gentile da una parte e subito Vidmar dall’altra per partire in questa gara 5. Ritmi alti fin dall’inizio con Sassari avanti 6-7 dopo 3 minuti di gioco. A metà del quarto arriva la tripla di Cerella per il 11-9 Venezia. La Dinamo però non resta a guardare e colpisce da fuori con Burnell prima e Bendzius poi fino al gioco da 3 punti di Bilan per il 14-18 con 3’ dal primo intervallo. Austin Daye si carica l’attacco orogranata sulle spalle e riporta avanti i suoi. Ancora Brunito dall’angolo per 24-21 Venezia entrando nell’ultimo minuto. Due liberi di Happ accorciano per i sardi e chiudono il quarto sul 24-23.

Secondo periodo

Partita in equilibrio anche ad inizio del secondo quarto, ma con Sassari che sembra essere più aggressiva costringendo De Raffaele al time out sul 27-29 dopo appena 2’. La Dinamo continua a colpire da fuori, stavolta con Kruslin, ma Daye tiene a contatto gli orogranata sul 31-33 a metà del quarto. Si entra negli ultimi 3 minuti con un tecnico a De Raffaele e Spissu che firma il 31-38. Stone rompe il digiuno orogranata, ma Sassari si fa trovare pronta e in attimo si riporta sul +9 con 1’25’’ dall’intervallo lungo. Continua la rottura prolungata per la Reyer Venezia e Happ ne approfitta con 4 punti consecutivi per chiudere il quarto avanti sul 36-49.

Terzo periodo

Sassari riprende da dove aveva lasciato e tiene a distanza la prova di rimonta orogranata guidata da Daye e Tonut. Dopo 3’ la Dinamo è avanti 44-58 grazie al gioco da tre punti di un ottimo Bilan. Ancora il croato (17 punti fino a questo momento) a spingere Sassari, ma Venezia non ci sta è prova l’ennesima reazione con Tonut per il 47-60 con 6’ da giocare. Altro colpo della Dinamo che adesso vola sul +18 con 3’26’’ dall’ultimo intervallo. Cerella prova a dare ancora una “scossa”, ma Sassari resta compatta e tiene il vantaggio sul 56-73 entrando nell’ultimo minuto. La Dinamo sfrutta la precisione ai liberi per chiudere il terzo quarto avanti 63-77.

Quarto periodo

Parte subito forte Venezia con grinta e determinazione per il 68-77 dopo un minuto dell’ultimo quarto. Non si segna più e dopo 3 minuti Sassari sempre avanti 68-78. Un paio di difese di Venezia da una parte e le giocate in attacco di Daye riaprono ufficialmente la partita con Venezia sotto solo di 5 a metà del quarto. Pronta la reazione sarda con un parziale di 5-0 firmato Bilan e Kruslin per il nuovo +10 sul 75-85 con 4’24’’ dalla sirena. Mai dare per “morta” Venezia che in un attimo arriva al -4 costringendo a giocarsi l’ultimo al time out Pozzecco con 2’54’’ dalla fine. De Nicolao fa 87-87 pari, ma gli risponde subito Bilan che rimette 2 punti tra le due squadre. Si va verso un altro finale non adatto ai deboli di cuore con Venezia si riporta ancora sotto e una tripla di Tonut chiude la partita. Game set, match, e serie chiusa.


Umana Reyer VeneziaDinamo Sassari 93-91

Parziali: 24-23; 36-49; 63-77.

MVP Basketinside Austin Daye


Tabellini:

Umana Reyer Venezia: Casarin , Stone 15, Tonut 15, Daye 20, De Nicolao 5, Campogrande ne, Jerrells 9 , Chappell 4, Mazzola 3, Cerella 10, Vidmar 6, Watt 5. All.re De Raffaele

Dinamo Sassari: Spissu 7, Bilan 26, Treier , Chessa ne, Kruslin 15, Happ 7, Katic 7, Re ne, Burnell 6, Bendzius 16, Gandini ne, Gentile 7. All.re Pozzecco

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here