LBA, SF – G3: una bella Venezia ci prova fino alla fine, ma Milano resiste e vola in finale

0

Venezia gioca un ottimo primo tempo, ma nella ripresa i ragazzi di coach Messina guidati dal trio Punter, Hines e Shields piazzano il parziale decisivo.

Dopo la sosta per la Final Four di Eurolega, si torna in campo al Taliercio, finalmente con le porte aperte ai tifosi, anche se in forma “ridotta”, ma si intravede la strada verso la normalità.

Venezia è sotto 2-0 e si gioca il tutto per tutto per provare a riaprire serie, coach De Raffaele sceglie ancora Jerrells al posto di Clark e Vidmar per Fotu. Messina nelle rotazioni lascia fuori Brooks, Micov, Roll e Tarczewski.

Quintetto Venezia: Stone, Tonut, Chappell, Mazzola, Watt.
Quintetto Milano: Delaney, Shields, Datome, Hines, Leday.

Primo periodo

Un long two di Chappell apre gara 3 a cui risponde subito Hines da sotto. Quattro in fila di Watt e quattro in file per Shields per il 6-6 dopo 3 minuti. Ancora Watt firma altro parziale orogranata che con Chappell sigla il 13-6 con 5’24’’ da giocare. Milano torna a contatto con i liberi di Hines e la tripla di Leday arrivando ad impattare sul 17-17 con 1’48’’ dal primo intervallo. Finale di quarto in equilibrio con Punter che impatta ancora sulla sirena per il 21-21.

Secondo periodo

Si riparte in equilibrio anche nel secondo quarto sul 24-23 dopo 2’. Ancora un’incontenibile Watt (15 punti nel solo primo tempo) per il 30-27 a metà del quarto. L’attacco orogranata è sulle spalle del duo Chappell e Watt, ma l’Olimpia risponde colpo su colpo con Delaney per il 34-33 con 3’ dall’intervallo lungo. A 50’’ dalla sirena arriva il primo vantaggio milanese con una tripla di Punter subito stoppato da Jerrells che chiude il primo tempo sul 38-38.

Terzo periodo

Parte aggressiva Milano che con Shields e Leday si porta sul 39-42 dopo 3’. Ancora Punter a colpire dall’arco e Rodriguez che firma il 41-47 con 4’32’ da giocare. Ma Venezia con molla e Jerrells prova a riportsi a contatto, ma ancora Punter ed un Rodriguez in striscia spinge Milano sul 44-54 con 3’ dall’ultimo intervallo. Si entra negli ultimi 2 minuti con Milano ancora sul +10. Un parziale 4-0 di puro talento di Daye riavvicina gli orogranata sul 52-58. Datome e ancora Rodriguez respingono la rimonta di Venezia chiudendo il terzo quarto sul 52-62.

Quarto periodo

Parte subito forte Milano che firma il primo massimo vantaggio sul 52-65 con la tripla di Shields dopo 2 minuti del ultimo periodo. Milano continua a macinare gioco e tiene a distanza la Reyer volando sul 61-75 con 6’03’’ dalla fine. Ancora Daye prova a dare una scossa arrivando sul 75-86 entrando negli ultimi 2 minuti. Sempre Daye con un gioco da 4 per il -6 con un minuto dalla sirena finale. Venezia ora ci crede, ma una sanguinosa palla persa di un ottimo Watt ferma la volata orogranata. Milano non trema dalla lunetta e chiude la contesa sul 83-93 volando in finale contro la Virtus Bologna.


Umana Reyer VeneziaOlimpia Milano 83-93

Parziali: 21-21; 38-38; 52-62.

MVP Basketinside Kyle Hines


Tabellini:

Umana Reyer Venezia: Casarin 1, Stone 3, Tonut 11, Daye 22, De Nicolao 3, Jerrells 9, Chappell 12, Mazzola 3, Cerella, Possamai ne, Vidmar, Watt 19. All.re De Raffaele

Olimpia Milano: Punter 19, Leday 16, Moretti ne, Moraschini 2, Rodriguez 11, Biligha 6, Cinciarini ne, Delaney 2, Shields 16, Hines 17, Datome 4, Wojciechowski. All.re Messina

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here