#LBAF82022 SF: Virtus Bologna shock! Tortona in paradiso, sarà finale di Coppa Italia con l’Olimpia Milano

0
Tortona Virtus

Virtus Bologna e Bertram Tortona si affrontano nella seconda semifinale della Final Eight di Pesaro. Ad aspettare la vincente in finale ci sarà l’Olimpia Milano che ha superato a fatica una buonissima Germani Brescia.

QUINTETTO VIRTUS BOLOGNA: Pajola, Belinelli, Weems, Alibegovic, Jaiteh.

QUINTETTO BERTRAM TORTONA: Mascolo, Macura, Sanders, Daum, Cain.

Il primo quarto sfila via molto veloce, con pochissime interruzioni. Tortona inizia meglio rispetto alla Virtus Bologna con un Jamarr Sanders scatenato. La guardia statunitense segna 11 punti nel primo quarto ed è il principale protagonista della super prima frazione della squadra allenata da Coach Marco Ramondino. La Virtus dopo un buon inizio, crolla oltre la doppia cifra di svantaggio avendo punti a referto solo da Belinelli e Jaiteh. Nel finale la squadra bolognese limita i danni e ricuce sino al -6.

La musica nel secondo quarto non cambia, anzi Tortona continua a spingere sul pedale dell’acceleratore, giocando senza un minimo di timore di fronte ad una Virtus molto brutta in questa prima parte di partita. Ariel Filloy segna ed è caldissimo dalla lunga distanza. Che fatica per la Virtus, che crolla a -17 e ha un Teodosic molto nervoso e fuori dalla partita. La coppia Filloy – Sanders fa sognare Tortona mentre la Virtus soffre tantissimo con il solo Jaiteh a strappare una sufficienza in questo primo tempo. La tripla sulla sirena di Hervey segna il -9 per la squadra allenata da Sergio Scariolo, chiamata a cambiare marcia in un questo secondo tempo.

Tortona Virtus

Pessimo inizio di terzo quarto per la Virtus Bologna che in un amen torna a -17 in una serata che sembra veramente stregata per gli uomini di Scariolo. Non solo la Virtus non riesce a rimontare, ma aumenta vertiginosamente il vantaggio di una Tortona a limiti della perfezione. Se nel primo tempo è stato scatenato Sanders, in questo terzo quarto sono letteralmente infuocati JP Macuna e Bruno Mascolo, ma tutta Tortona tira con percentuali altissime. A fine terzo quarto il punteggio recita 80-56 Tortona, impensabile alla vigilia.

L’ultimo quarto è un clamoroso garbage time in cui la Virtus cerca di salvare la faccia, tenta e riesce a ridurre lo scarto, incredibilmente pesante sino poco prima. Difficile trovare un giocatore sotto la sufficienza per Tortona, in una serata magica mentre la Virtus deve tentare di dimenticare al più presto una brutta sconfitta per rialzarsi al più presto. Sarà una finale inedita domani tra Olimpia Milano e Tortona, grandissima cenerentola della competizione.

BERTRAM TORTONAVIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA 94-82 (24-18, 26-23, 30-15, )

MVP BasketInside: Ariel Filloy

BERTRAM TORTONA: Mortellaro, Cannon 4, Baldi, Tavernelli, Miljkovic, Filloy 18, Mascolo 15, Severini 4, Sanders 16, Daum 12, Cain 7, Macura 18. All: Ramondino.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Tessitori, Mannion 2, Belinelli 18, Pajola 7, Alibegovic 2, Hervey 5, Jaiteh 15, Sampson 2, Weems 17, Teodosic 4, Cordinier 10. All: Scariolo.