#LBAFINALS G4 – La VIRTUS BOLOGNA È CAMPIONE D’ITALIA! L’Olimpia Milano è battuta 4-0

0
LBA Virtus Olimpia
Marco Belinelli Virtus Segafredo Bologna - AX Armani Exchange Milano Playoff 2021 - Finale - Gara 3 LBA Lega Basket Serie A - 2020/2021 Bologna, 09/06/2021 Foto Silvia Fassi / Ciamillo

Win or Go home per l’Olimpia Milano mentre scudetto ad un passo per la Virtus Bologna. È Gara 4, ma già può essere decisiva ai fini del campionato, benvenuti alla Segafredo Arena per Virtus-Olimpia.

QUINTETTO VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Markovic, Weems, Abass, Ricci, Gamble.

QUINTETTO OLIMPIA MILANO: Rodriguez, Shields, Datome, Leday, Hines.

L’inizio vede protagonista Stefan Markovic, autore di 5 punti in fila per i padroni di casa. La Virtus, come in tutta la serie, sprizza energia da tutti i pori, attaccando selvaggiamente su ogni pallone l’Olimpia Milano e giocando con grande convinzione in attacco. Milano non si scompone e reagisce con il duo Shields – Hines sugli scudi. Gigi Datome è il protagonista del primo tentativo di allungo dell’Olimpia, con 5 punti nel primo quarto, una grande presenza in campo e soprattutto +8 per lui e compagni. Le V nere provano a tornare subito attaccati nel punteggio, con un Pajola super (come in tutta la serie). Ma la Virtus non ha fatto i conti con un Kevin Punter indiavolato. L’ex di turno ne segna 7 nel finale di quarto, che vale il +5 Olimpia.

Al rientro in campo, è super Virtus. Come spesso visto in questa serie, parziale super di 11-3 per gli uomini di Djordjevic, trascinati da un maestoso Pajola e inerzia completamente ribaltata. Milano sbanda paurosamente, affidandosi a tanti (troppi) isolamenti 1 vs 1, su tutti Punter. L’Olimpia perde ritmo e si affida alle azioni individuali, ma trova tanti in viaggi in lunetta. L’aggressività della Virtus è un fattore, ma se ovviamente toglie ritmo all’attacco, ogni tanto regala liberi che sono puro ossigeno per l’Olimpia. Marco Belinelli onfire nel finale di quarto, con 9 punti e una giocata da 4 punti che fa impazzire gli spettatori alla Segafredo Arena. Tante botte, tanti contatti, come ampiamente prevedibile in una partita così importante. All’intervallo il punteggio recita 41-43 per gli ospiti.

LBA Virtus Olimpia

Si segna in poco in questa seconda frazione, con la Virtus che sfrutta la vena di Kyle Weems, salito in un amen a quota 11. Teodosic sembra (e diciamo sembra) in una serata no, troppo spesso coinvolto in polemiche con i fischietti. Milano segna pochissimo, meno della Virtus e torna pericolosamente sotto nel punteggio. Messina prova numerosi quintetti, dando fiducia anche al capitano Cinciarini, pochissimo in campo in questi Playoffs. Milano resta aggrappata al punteggio, ma concede molto ingenuamente, con ancora 2 falli da spendere, una comoda tripla a Teodosic sullo scadere che vale il +4 Virtus. V nere a 10 minuti dal sogno scudetto.

Inizia l’ultimo e subito arriva la tripla di Marco Belinelli per il +7 Virtus. Coach Messina furioso e timeout dopo solo 41 secondi di gioco. Spalle al muro, ci prova Sergio Rodriguez a ribaltare tutto. La tripla dello spagnolo, che finalmente si sblocca dalla lunga distanza, permette all’Olimpia di tornare a -2 con ancora 8 minuti da giocare. WE HAVE A GAME. Ma il Beli non è assolutamente d’accordo e la tripla dell’italiano ex NBA riporta avanti la Virtus di 5 lunghezze. Sembrano essere finite nuovamente le energie in casa Olimpia, sul -10 con 5 minuti da giocare, ora è durissima per la compagine milanese. Nei minuti finali, disperato tentativo di rimonta dell’Olimpia con Shavon Shields solo contro tutti. Ma la Virtus gestisce gli ultimi da grandissima squadra.

Il “cappotto” è completato! La Virtus Bologna batte 4-0 l’Olimpia Milano ed è CAMPIONE D’ITALIA!

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA – OLIMPIA MILANO 73-62 (19-24, 22-19, 14-8, 18-11)

MVP BasketInside: Marco Belinelli.

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Belinelli 15, Pajola 8, Alibegovic 6, Markovic 7, Ricci 5, Adams, Hunter 6, Weems 14, Nikolic, Teodosic 8, Gamble, Abass 2. All: Sasha Djordjevic.

OLIMPIA MILANO: Punter 11, Leday 2, Micov, Moraschini, Rodriguez 8, Biligha, Cinciarini 5, Shields 16, Brooks, Hines 10, Datome 10, Wojciechowski. All: Ettore Messina.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here