Le triple di Kruslin trascinano Sassari alla vittoria sul campo di Brindisi

0

Sono passati diciassette giorni da quel 18 aprile in cui Brindisi, tra mille difficoltà, scendeva in campo contro Cremona. Dopodichè il Covid ha fermato la truppa di Vitucci che, stasera, torna sul parquet del PalaPentassuglia dove affronta la Dinamo Sassari. A proposito dei sardi, la vigilia della gara è stata piuttosto agitata: è notizia di ieri la sospensione di dieci giorni per motivi disciplinari inflitta a Gianmarco Pozzecco che, quindi, non siederà sulla panchina sassarese.

HAPPY CASA BRINDISI – DINAMO SASSARI 90-97 (28-22, 16-22, 23-21, 23-32)

QUINTETTO HAPPY CASA BRINDISI: Thompson, Harrison, Bostic, Willis, Perkins

QUINTETTO DINAMO SASSARI: Spissu, Gentile, Burnell, Bendzius, Bilan

PRIMO QUARTO:

Parte forte Brindisi che confeziona un primo parziale di 8-0 firmato dai canestri di Harrison, Bostic e Willis. Gentile dall’altra parte sblocca Sassari, ma i pugliesi continuano a trovare facilmente la via del canestro e a incrementare il vantaggio. A metà quarto Willis, grande protagonista dei primi 10’, schiaccia il +10. Coach Casalone decide di chiamare il primo timeout della gara per scuotere i suoi e rivedere una fase difensiva superficiale e distratta. Dopo il minuto di interruzione, gli ospiti pian piano riescono a rosicchiare dei punti e concludere sotto di sei lunghezze sul 28-22.

SECONDO QUARTO:

La tripla di Bell apre i secondi 10’, per la Dinamo si mettono in luce Katic e Kruslin che siglano il -5, 33-28. La Happy Casa adesso inizia a risentire del periodo di stop forzato, mentre i sardi prendono sempre più fiducia e operano il sorpasso con l’inchiodata di Burnell. La squadra di Casalone arriva anche sul +5 ma non approfitta a pieno del blackout dei brindisi che, invece, hanno una reazione importante e con la tripla di Udom rimettono la testa avanti, 42-44. Gli ultimi punti del quarto sono di Bilan e allora 44-44 è il punteggio dopo i primi 20′ di gioco.

TERZO QUARTO:

La ripresa è segnata da un sostanziale equilibrio dove le due compagini si rispondono colpo su colpo: Bostic ed Harrison sono i più attivi e prolifici nelle fila dei pugliesi, mentre per la Dinamo è Bilan a far la voce grossa sotto canestro. Vitucci, però, trova in Udom la risorsa preziosa che permette alla sua squadra di mantenere un piccolo vantaggio nei confronti degli ospiti. Infatti l’ala ex Tezenis Verona fa un grande lavoro a rimbalzo offensivo, dando una grossa mano anche in fase difensiva e, coadiuvato da Bostic, permette a Brindisi di finire sul +2 la terza frazione: 67-65.

ULTIMO QUARTO: 

Come nel terzo quarto, almeno nei primi minuti, la partita rimane sui binari dell’equilibrio. A far la differenza è la maggior energia e freschezza che sembra avere Sassari: la bomba di Bendzius e i canestri di Kruslin e Happ inducono Vitucci a fermare il match. Ma questo non basta. Come ampiamente prevedibile, la Happy Casa viene meno in quanto a lucidità e Burnell la punisce portando i suoi sul massimo vantaggio, +10. Con orgoglio i padroni di casa cercano di rientrare in gara ma un ispiratissimo Kruslin segna 8 punti consecutivi e spazza via ogni tentativo di rimonta pugliese. Al PalaPentassuglia finisce 90-97 per la Dinamo Sassari.

TABELLINO:

HAPPY CASA BRINDISI: Bostic 16 (2/3, 3/6, 2 r.), Zanelli 2 (0/1, 0/2, 2 r.), Harrison 22 (2/3, 37/, 2 r.) Visconti (0/2 da 3), Thompson 7 (2/4, 1/4, 1 r.), Vitucci ne, Udom 6 (0/2, 1/3, 4 r.), Bell 6 (0/1, 2/4, 3 r.), Perkins 21 (8/11, 0/1, 2 r.), Willis 10 (3/9, 0/2, 5 r.), Danese ne. All.: Vitucci.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Spissu 3 (1/2 da 3, 5 r.), Bilan 17 (4/9, 5 r.), Treier (0/1), Chessa ne, Kruslin 22 (2/3, 5/6, 3 r.), Happ 6 (2/4, 6 r.), Katic 5 (2/4, 1 r.), Burnell 20 (7/9, 1/2, 8 r.), Bendzius 15 (2/6, 2/5, 5 r.), Gentile 9 (3/4, 1/4, 3 r.), Re ne. All.: Casalone.

BASKETINSIDE MVP: Filip Kruslin 22 (2/3, 5/6, 3 r.)

PROGRESSIVI: 28-22, 44-44, 67-65, 90-97

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here